Ultime segnalazioni

La paura e la voglia di essere nudi


Genere: Narrativa

Autore: Anna Meldolesi

Dal  29 Ottobre

Sei storie vere di nudità che hanno attirato l’attenzione, solleticato desideri, imbarazzato, scandalizzato e, in definitiva, messo in luce l’assurda complessità con cui compiamo un gesto quotidiano come toglierci i vestiti. Lucy è stato uno degli ultimi ominidi ancora coperti da una folta pelliccia, persa la quale ci siamo trovati nudi, costretti a inventare insieme i vestiti e la vergogna. Lise è la turista danese in shorts processata in Sicilia negli anni della rivoluzione sessuale. Eva e il suo Wonderbra sono un esempio emblematico del potere seduttivo del corpo nella pubblicità. Inna è la leader delle Femen, le femministe che manifestano in topless. Dita è la regina del burlesque, una forma di spogliarello che nei secoli scorsi ha sovvertito i rapporti di classe e di genere. Anthony è il politico americano che ha compromesso la sua carriera per colpa degli autoscatti erotici. Noi umani ci spogliamo ogni giorno, ma con la nudità abbiamo un rapporto contraddittorio: nudo è bello ma anche brutto, è il simbolo del peccato ma anche dell’innocenza, è pagano e sacro, edonista e ascetico. Mostrarsi nudi significa esporre la propria umana fragilità, ma anche offendere e provocare. Voglia di piacere, pudore, pregiudizi, norme sociali, tendenze estetiche, appartenenze culturali si incastrano come ingranaggi nel cervello di ognuno, spesso in modo diverso per uomini e donne. Muovendosi tra psicologia e sessualità, storia del costume e della morale, arte e moda, questo libro illustra le tante facce della nudità. La nostra condizione naturale con cui stiamo ancora imparando a convivere.

Nessun commento:

Posta un commento