Ultime segnalazioni

Paper magician


Genere: Fantascienza 

Autore: Charlie N. Holmberg

Ceony Twill, giovane e talentuosa allieva dell’accademia di magia Tagis Praff, sta finalmente per cominciare l’apprendistato che la legherà per tutta la vita all’elemento magico che ha sempre desiderato. Eppure, contrariamente a quanto sognava, il suo destino non sarà scritto nel metallo ma sulla carta. Tra fogli che si animano dando vita a personaggi incredibili e storie fantastiche che la lasceranno a bocca aperta, toccherà allo stravagante mago Emery Thane convincerla delle qualità straordinarie di un elemento così delicato e allo stesso tempo prodigioso. Così, quando Lira, malvagia praticante di arti magiche proibite, priverà il maestro del suo cuore, Ceony per tenerlo in vita gliene confezionerà uno di carta, per poi volare sulle ali di un enorme aeroplanino all’inseguimento della perfida maga, verso un’avventura che porterà alla luce i ricordi più lontani e i segreti più taciuti, nascosti nell’angolo più remoto dell’anima.


Ciao a tutti!
Quest'estate ormai passata (sto ancora piangendo) mi ha permesso di leggere un libro che conservavo con ansia sul comodino, per quando avessi avuto più tempo libero. Ero incerta, perché piccolo e tratta un'idea non proprio originale, invece dalle prime pagine mi ha catturato. Mi sono ricreduta. Il libro è Paper Magician, edito dalla Fanucci, primo di una trilogia. La prima cosa che mi ha colpito è stato il titolo e la copertina. Mi hanno incuriosito talmente tanto da andare a leggere la trama. Primo punto a favore, il libro è ambientato in un'Inghilterra ottocentesca alternativa, dove esiste la magia, ma non in modo frivolo, bensì come vera professione, per cui è necessario prendere un'abilitazione. La scuola è decisamente esosa e le ragazze di famiglia non ricca come la nostra protagonista Ceony per frequentarla devono sperare in una borsa di studio. Inizialmente lei l'aveva ottenuta, ma poi, persa per i capricci un vecchio pervertito. Eppure un misterioso
donatore le ha permesso comunque di realizzare il suo sogno. Finita la scuola, deve affrontare il legame con il materiale che potrà plasmare, perché solo con un legame si è davvero maghi. Il suo sogno è ovviamente di essere una Fonditrice, invece viene assegnata d'ufficio al settore dei Piegatori, i maghi che legano la loro magia alla carta. Ceony è così delusa che non esita a dimostrarlo al suo maestro. Eppure il mago Thane non è proprio il tipo che si aspettava. Innanzitutto non è un vecchio bacucco. Poi ha un notevole senso dell'umorismo e non si scompone affatto per i modi bruschi di Ceony. E come il maestro, anche l'elemento carta, che aveva considerato così insignificante all'inizio, si rivela essere qualcosa di più. Di molto, molto più potente. Del resto noi lettori lo sappiamo già, che potere ha la carta e le parole scritte su di essa, no? Infatti uno degli incantesimi che mi ha fatto emozionare di più è stato proprio quello delle illusioni create durante la lettura di un testo. Quante volte avremmo voluto poter avere anche noi questo potere? Dunque inizia la vita accanto al mago Thane, che è un maestro eccentrico, ma eccellente. Eppure nasconde dei segreti, come tutti. Solo che i suoi tornano letteralmente a galla, come mostri marini. E così a sole due settimane scarse dall'inizio del suo praticantato da Piegatrice, un'antica nemesi di Thane irrompe dentro casa e gli strappa il cuore dal petto. È per puro istinto e una certa dose di fortuna che Ceony riesce a piegare un cuore di carta, ma l'origami permetterà al suo maestro di rimanere in vita solo per due giorni. Ora, di cosa potrebbe mai essere capace un'allieva con solo due settimane di apprendimento alle spalle? Potrebbe davvero stupirvi fino a che punto Ceony è disposta a spingersi, per salvare il suo maestro. 

"Forse nel cuore la conoscenza era più stabile della memoria o del pensiero"

Non aggiungo altro per non rovinarvi lo stupore di leggere questa favola, che mi ha ricordato tantissimo per l'ambientazione steampunk e lo stile uno dei miei libri preferiti di sempre, Il castello errante di Howl. Questo libro mi ha catturata. L'ho amato, oltre per i motivi finora spiegati, anche per i suoi personaggi. Sono fantastici. Ceony non è la tipica eroina, anzi si pone assolutamente in modo sgradevole e ci vuole il tempo necessario per amarla. Perché è arrogante e presuntuosa, ma questi aspetti sono solo facciate per dimostrare di essere in realtà degna del posto che ha conquistato con grandissima fatica. E nemmeno il mago Thane è ciò che sembra. Vi consiglio caldamente di leggerlo. Ecco qualche citazione. Alla prossima!



Voto libro - 5 Wow Bellissimo








Nessun commento:

Posta un commento