Ultime segnalazioni

Gli occhi neri di Susan


Genere: Thriller

Autore: Julia Heaberlin


Un assassino non dimentica mai la sua vittima

Tessa Cartwright, sedici anni, viene ritrovata in un campo del Texas, sepolta da un mucchio di ossa, priva di memoria. La ragazza è incredibilmente sopravvissuta a uno spietato serial killer che ha ucciso tutte le altre sue giovani vittime per poi lasciarle in una fossa comune su cui pianta dei particolari fiori gialli. Grazie alla testimonianza di Tessa, però, il colpevole finisce nel braccio della morte. A quasi vent’anni di distanza da quella terrificante esperienza, Tessa è diventata un’artista e una mamma single. Una fredda mattina di febbraio nota nel suo giardino, proprio davanti alla finestra della sua camera da letto, un fiore giallo, che sembra piantato di recente. Sconvolta da ciò che quell’immagine evoca, Tessa si chiede come sia possibile che il suo torturatore, ancora in carcere in attesa di essere giustiziato, possa averle fatto trovare un indizio così esplicito. E se avesse fatto condannare un innocente? L’unico modo per scoprirlo è scavare nei suoi dolorosi ricordi e arrivare finalmente a mettere a fuoco le uniche immagini, nascoste per tanti anni nelle pieghe della sua memoria, che potranno davvero riportare a galla la verità...




Ciao a tutte Anime, rieccomi qui con voi a parlare di un nuovo thriller. Pochi giorni fa la Newton compton editori mi ha regalato in anteprima la copia cartacea e quindi a distanza di pochi giorni vi posto la recensione di questo romanzo. Cosa penso a caldo di questo libro? Be' sicuramente vi tiene incollate fino all'ultima pagina. La vicenda di Tessa vi farà incuriosire pagina dopo pagina per vedere cosa le è realmente accaduto. La prima domanda che mi passa per la testa in questo momento è: cosa fareste se aveste vissuto un'esperienza che vi avesse portato alla morte? Sareste riuscite a vivere la vostra vita inerme, come se non fosse successo niente e racchiudendo i ricordi di quell'attimo in un angolo buio della vostra mente?
Be' anime, per quanto potremmo essere forti esperienze così non si cancellano dalla mente, soprattutto se sei vittima di una vicenda del genere, e sei nelle mani di una mente malata. Il racconto di cui vi parlo oggi ci spiega la storia di Tessa Cartwright, ha sedici anni quando il suo carnefice la sotterra insieme ad altre vittime. Grazie al cuore che batte a rallentatore Tessa, scappa alla morte e viene ritrovata in un campo di margherite, ma non sono semplici fiori gialli sono le su dette "Black Eyed Susan".Il ritorno alla sua vita quotidiana non sarà illeso, dato che dalla sua esperienza  uscirà priva di memoria, o è forse un modo per dimenticare ciò che la sua mente ricorda. Non ci sarà solo questo a tormentare la sua mente, ma anche i sensi di colpa per il fatto che non ha saputo identificare le altre vittime, e per dare i nomi alle altre "Susan". La storia viene narrata nel passato dove ci viene raccontato il vissuto di Tessie e nel presente dove scopriremo cosa ne è stato di Tessa. Vent'anni dopo Tessa, nel giorno del suo compleanno, scopre che qualcuno ha piantato delle "Black Eyed Susan" sotto la sua finestra e tutto la conduce all'uomo che ha segnato i suoi incubi per diversi anni. Il problema sorge quando partono i dubbi, perché l'uomo che le ha fatto tutto ciò è in prigione. Ma la domanda è: se Tessa si fosse sbagliata?, se il suo assassino fosse ancora a piede libero? Nulla è scontato, proprio per questo Tessa dovrà fare i conti con i suoi ricordi che ha tanto voluto dimenticare. Ed è da qui che inizieremo a ritrovarci sempre più spesso nei ricordi di Tessie, per scoprire di più sulla vicenda. Questa storia è davvero un'opera d'arte, ho amato dal primo all'ultimo capitolo. Non solo il testo è fluido, ma il modo in cui l'autrice riesce ad evidenziare i dubbi e i misteri nel racconto, spinge al lettore a continuare a leggere sempre di più le pagine di questo romanzo. Un libro che incanta e incatena davvero. Le domande che mi frullavano di continuo nella testa erano: riuscirà questa donna dopo tutto ciò che ha passato ad avere la sua vendetta? La forza che dimostra la protagonista è qualcosa di eccezionale, e sono sicura che non tutti ne avrebbero dopo un accaduto del genere. Un thriller che vi rapirà psicologicamente, che vi confonderà e vi farà rimanere spiazzati. Lo consiglio vivamente, perché "Gli occhi neri di Susan" non ha solo una bella cover, ma anche una bellissima storia. Spero al più presto di vedere il film, sono proprio curiosa! Aspetto vostre opinioni vi bacio, Mary.


Voto storia - 4 Bellissima




Nessun commento:

Posta un commento