Ultime segnalazioni

Amori in biblioteca


Genere: Contemporary Romance

Autore: Olivia Dade


Le storie d’amore sono come i libri: si spera sempre che abbiano un lieto fine

La bibliotecaria Penny Callahan potrebbe scrivere un bestseller sulle relazioni finite male a causa di individui bugiardi e traditori, per questo ha deciso: per i prossimi dodici mesi si terrà alla larga dagli uomini. Deve solo uscire incolume dalla serata per single organizzata della biblioteca per Capodanno, poi potrà tornare al suo pigiama e ai suoi amati libri. Ma quando si ritrova davanti un affascinante cliente dal sorriso irresistibile, all’improvviso la prospettiva di una serata fra gli scaffali le sembra molto più allettante. Il solitario scrittore Jack Williamson non avrebbe mai dovuto dar retta a sua madre. Se non fosse stato per lei, non si sarebbe mai sognato di partecipare a una serata per single in biblioteca, e non si sarebbe mai ritrovato a tu per tu con questa adorabile bibliotecaria, che lo sta subissando di domande sul suo stile di vita da recluso. Si tratta solo di un breve e fugace flirt oppure è il prologo per una bella storia d’amore?


Ben ritrovate a tutte. Oggi vi parlerò della novella della scrittrice Olivia Dade, “Al diavolo i buoni propositi”, edita alcuni mesi fa dalla Newton Compton e facente parte della serie “Amori in biblioteca”, di cui è uscito il primo libro questo 7 Giugno. Si tratta di un breve racconto che ci introduce nella variopinta biblioteca di Antietam, dove per festeggiare l’arrivo del nuovo anno è stata organizzato un evento per single che riunisca persone accomunate dalla passione per la lettura e in cerca di un nuovo amore. Bella iniziativa direte voi, se non fosse che a trovarsi incastrata dopo un imprevisto dell’ultimo minuto dell’organizzatrice è Penny, i cui unici propositi erano quelli di aspettare il nuovo anno sdraiata sul divano in pigiama, con davanti un bel piatto di hamburger e patatine e, soprattutto, stare lontana dal sesso maschile per almeno un anno. 

 “«Ecco dove voglio arrivare. Quando trovi qualcuno che desideri, qualcuno che ami, fai tutto il possibile per conquistare quella persona. A volte menti, perfino. Soprattutto se quella bugia non farà del male a nessuno. Non nel lungo periodo».”

E sì, perché quando si tratta di uomini il radar di Penny non deve essere tanto funzionante, infatti ha già avuto la sua buona dose di bugie, delusioni e tradimenti. Ma si sa, il destino è sempre in agguato e ogni tanto si diverte a giocare con noi, così la povera Penny si ritrova a fare la fata madrina a uomini e donne single di ogni età che hanno deciso di non passare in solitudine la serata dell’ultimo dell’anno. Quello che Penny non può immaginare è che la serata ha in serbo per lei molto di più, perché tra tutte le persone presenti in biblioteca sono due occhi verdi in particolare che manderanno Penny in confusione e le faranno prendere in seria considerazione il mandare all’aria il suo proposito per il nuovo anno ancora prima del suo inizio. I due occhi verdi in questione sono quelli di John Williamson, per tutti Jack, trentacinquenne divorziato e padre di una bambina di quattro anni, per molto un comune commercialista, ma in realtà un autore di bestseller internazionale. A causa della sua popolarità e per proteggere la figlioletta dall’assalto dei media, non rivela a nessuno la propria identità, ma costretto dalla madre ad accompagnarla alla serata per single organizzata dalla biblioteca si ritrova a sua insaputa iscritto anche lui all’evento. È questo ovviamente non lo rende affatto felice. Quando però farà il suo ingresso in scena Penny, da cui non riuscirà più a staccare gli occhi di dosso, Jack metterà in discussione i suoi buoni propositi. Perché quando la posta in gioco è alta nessun proposito, giusto o sbagliato che sia, può impedire che ciò che si desidera si avveri.

I presupposti perché le scintille scoppiettino tra i due ci sono tutti, quindi vi consiglio di andare a leggere questa novella che mi ha personalmente divertito e fatto ridere insieme ai due protagonisti, sia per le loro battute ma anche per l’imbarazzo che si trovano ad affrontare a causa della situazione in cui si ritrovano incastrati. La storia si legge in poco tempo, è leggera e scorrevole e ci riporta in un periodo dell’anno che tutti, in un modo o nell’altro, reputiamo magico e amiamo. Mi sembra alquanto scontato il fatto che vi dica che adesso corro a leggere il seguito della serie, “Il ragazzo del libro accanto”, dove conosceremo Angie, la famosa organizzatrice scappata all’ultimo dall’evento di Capodanno e che ha permesso, come solo un vero cupido sa fare, l’incontro tra Penny e Jack. Alla prossima.


Voto storia -  4 Molto bella


Voto erotico - 2 Poco casto





Genere: Contemporary Romance

Autore: Olivia Dade

7 Giugno


Le storie d’amore sono come i libri: si spera sempre che abbiano un lieto fine

Angela Burrowes lavora nella deliziosa biblioteca della contea di Nice. Sebbene sia brillante e amata dai lettori, una bella mattina di sole viene informata dalla sua superiore, Tina, che è sul punto di perdere il lavoro. Il motivo? Nonostante i continui richiami, la sezione erotica continua a essere un problema con le copertine troppo esplicite così in bella vista. Per non parlare delle libertà che Angie si è presa nell’organizzare la festa di Capodanno per single, o il concorso di scrittura di San Valentino, dove gli aspiranti scrittori si misurano con un racconto hot! E così, con l’umore sotto i piedi e una valanga di pensieri in testa, Angie si avvia verso casa. Ma il fato, si sa, può essere davvero dispettoso e l’incontro fortuito e travolgente con uno sconosciuto alto e sexy certo non l’aiuta a schiarirsi le idee. Lui è Grant Peterson, e l’attrazione tra i due è qualcosa di molto, molto simile a un colpo di fulmine. La mattina seguente, però, arriva una sorpresa come una doccia fredda: Grant è il nuovo direttore della biblioteca, intenzionato a riportare ordine e rigore nel regno di Angie! Come andrà a finire?



Ciao a tutte. Dopo la novella “Al diavolo i buoni propositi” che introduceva l’inizio della serie “Amori in biblioteca” di Olivia Dade, oggi vi parlerò del primo libro della serie, uscito qualche settimana fa con il titolo “Il ragazzo del libro accanto”, edito dalla Newton Compton. In questo libro finalmente conosciamo meglio Angie, la bibliotecaria appassionata di letteratura erotica che aveva organizzato l’evento di Capodanno dove Penny e Jack si sono conosciuti ed innamorati. Angie è una ragazza tutto pepe, con la battuta sempre pronta e sempre col sorriso sulle labbra. È una vera appassionata di letteratura erotica, tant’è che nella biblioteca di Antietam di cui è la responsabile, ha creato una serie di eventi (ben accolti dagli utenti della cittadina) il cui fulcro sono proprio i libri erotici. Peccato che se da una parte i clienti sono entusiasti delle iniziative create da Angie, dall’altro l’amministrazione della biblioteca non la pensa allo stesso modo, tanto che la povera Angie rischia di perdere il lavoro al prossimo passo falso. Una sera, abbattuta dopo l’ennesimo richiamo, Angie non aspetta
altro che tornare a casa, sdraiarsi sul divano con il suo Kindle in mano e un vibratore nell’altro e immergersi in una storia di dominatori e sottomesse. Peccato che il suo cammino sia intralciato da una valigia volante e da un "bonazzo" di un metro e ottanta di muscoli e gentilezza. 
Il bonazzo in questione è il nerd Grant, trasferitosi in città per un nuovo lavoro. Grant è quanto di più lontano e diverso possa esserci da Angie, sono come il giorno e la notte: solare e impulsiva lei, logico e schematico lui. Ma come si sa, “gli opposti si attraggono”. Ed è quello che succede a Grant e Angie non appena i loro occhi si incrociano, perché ragazze credetemi, questi due faranno passare solo poche ore prima di ritrovarsi in posizione orizzontale. L’elettricità, l’alchimia tra i due è palpabilissima, sembra quasi di toccarla con mano. Angie ha trovato l’uomo che riesce a lasciarla senza parole (il che è praticamente un miracolo), la trasposizione di tutti i suoi eroi letterari, mentre Grant, il caro e favoloso Grant, è tutto ciò che una donna cerca in un uomo: gentile, generoso, protettivo e dolce, ma non appena Angie è vicina è come “posseduto” e diventa passionale, focoso e capace di realizzare ogni tipo di fantasia che una donna possa avere (un essere perfetto insomma. Un “miracolo”, come direbbe Angie). Peccato che il giorno dopo il focoso incontro,l i due scoprano che Grant altri non è che il nuovo supervisore di Angie, colui che dovrà, come un Grande Fratello, seguirla costantemente e decidere del suo futuro all’interno della biblioteca. Insomma, si prevedono tempi difficili per i nostri protagonisti.

 “«Grant, cos’è che non ti è chiaro? L’unico motivo per cui non ti sto deflorando sul cofano della tua stessa macchina è perché sto congelando, e col culo per aria avrei ancora più freddo».Lui si schiarì la voce. «Tecnicamente, non credo si possa deflorare qualcuno che non è più vergine», fece notare. «Fidati, se l’avessi fatto sarebbe stato tecnicamente possibile».”

Ho riso come non mai durante la lettura. Grant e Angie sono un vulcano insieme e l’alchimia fra i due è qualcosa di fantastico. È impressionante come due persone praticamente sconosciute possano intendersi dentro e fuori dal letto come loro due. Ho avuto gli occhi a cuoricino tutto il tempo (come non averli quando ti si palesa davanti un fusto del genere che arrossisce come un bambino?) e Angie è simpaticissima, penso di non aver amato un’altra protagonista femminile come lei (memorabili i titoli dei vari libri erotici nominati da Angie).È una lettura leggera, ve la consiglio se volete rilassarvi e magari farvi due risate, sempre equiparate con la giusta dose di erotismo. Insomma, leggetelo. Non ve ne pentirete!

Voto storia - 5 Wow! Meraviglioso

 Voto erotico - 3 Sexy







Nessun commento:

Posta un commento