Ultime segnalazioni

L'ultimo bacio



Genere: Romanzi Rosa

Autore: Alessia D'Oria

Dal 18 gennaio


Angela e Vincenzo sono giovani, e come ogni giovane, si imbattono per la prima volta nell’amore. Quegli amori che nascono da uno sguardo, una parola ed una carezza. Quegli amori che li senti ancor prima che comincino davvero. Ma il loro non è un amore comune, tanto meno semplice. I due innamorati scoprono di appartenere a due famiglie camorriste da sempre in lotta tra di loro. Entrambi cercano di rinunciare al loro amore, di disobbedire al loro cuore e di prestare ascolto alla ragione. La ragione urla e li supplica di perdersi e di ritornare alla loro vita fatta di obblighi mafiosi, di dolore, di paura e di rabbia. Proveranno a farlo, lo faranno perché la paura della morte incombe su di loro. Ma niente li spaventa di più di una vita divisi. E allora non ci sarà più niente da fare: affronteranno il nemico come guerrieri, con determinazione e coraggio. E cominceranno la guerra... senza sapere chi ne uscirà vincitore.


Ciao lettrici, oggi vi parlo in anteprima del libro dell’autrice Alessia D’Oria, ossia L'ultimo bacio edito Butterfly. La storia da lei raccontata è vicina a noi e ci tocca personalmente perché è ambientata in un'Italia reale, dove quello che accade a questi due ragazzi non è finzione o invenzione, ma avvolte anche se in circostanze diverse, è la realtà. Angela e Vincenzo sono due giovani ragazzi che per la prima volta s’innamorano, ma il loro amore non è sano, entrambi vengono da due famigli camorriste e come se non bastasse queste due famiglie sono in lotta tra loro, si odiano e portano i loro figli a fare una scelta: Combattere per amore o lasciarsi sconfiggere dalla paura?Questa scelta non è facile soprattutto perché il loro amore è puro, cosi entrambi provano a lottare per quello che li lega disubbidendo alle proprie famiglie. Si sa, è più facile mentire al mondo intero che al proprio cuore, e così tra bugie e momenti rubati cercano di far funzionare la loro storia, finché la realtà li annienta. La camorra significa morte e Vincenzo non vuole pagare questo prezzo, non lo spaventa cosa potrebbe succedere a lui, ma perdere Angela, perderla davvero è l’unica cosa che lo spaventa. Devono prendere una decisione, fare una scelta, ma qualunque essa sia, perderanno.

Come possiamo notare dalla trama, Angela e Vincenzo ci ricordano un po’ i nostri amati Romeo e Giulietta. Due famiglie avverse e un unico grande amore, ma fortunatamente questi due ragazzi hanno il coraggio e la paura che ai nostri vecchi e cari eroi è mancata.Ci troviamo quindi nel bel mezzo di una “guerra tra clan” nella bella Italia, dove due tra i più grandi clan di camorristi si scontrano. Angela è una ragazza semplice, sogna una vita diversa per lei, sogna la libertà, ma sogna anche l’amore. L’amore quello vero, quello che mai avrebbe pensato potesse provare per una persona così diversa da lei, ma così simile. Vincenzo, il bel Vincenzo, non sogna, non ha aspettative, prende quello che viene, non cerca di fuggire, almeno finché la vita non gli mette davanti Angela. Devo dire che l’unica pecca che ho trovato nel libro arriva ora, nel loro incontro. Questi due ragazzi assolutamente stupendi si vedono e si cercano subito, e fin qui niente di strano. Poi si scambiano poche parole e via, è subito amore. Questo non mi è piaciuto. Adoro quando la storia è verosimile e qui l’autrice ha peccato un po’. Avrei preferito che si conoscessero meglio, ma questo è il mio pensiero. Il colpo di fulmine esiste, ma quello che ha beccato loro è stato davvero forte e veloce. Ma ripeto, questa è l’unica pecca che ho trovato. Ora torniamo alla storia... Angela e Vincenzo si incontrano e s’innamorano, combattono per il loro amore perché è la cosa più preziosa che hanno, ma fino a dove può arrivare l’amore? Può essere più forte della paura? Quante vite dovranno spezzarsi ancora per colpa dei camorristi?Questa storia ti entra dentro piano piano, all'inizio sei solo curioso, ti chiedi se avranno un lieto fine, poi invece non ne puoi più fare a meno, non è solo curiosità è semplicemente voglia di leggere, leggere un bel libro e sapere come andrà a finire. L’autrice fa un cambiamento veloce ed efficace, la crescita di Alessia è visibile. Infatti, se all’inizio non mi era piaciuto il loro incontro perché non mi sembrava reale, il finale e il centro della loro storia mi hanno colpito proprio perché mi ha ricordato momenti della mia vita, momenti veri. Mi sono immersa in questa storia d’amore, nei loro discorsi, nelle loro poesie, nei loro momenti magici che ci ricordano che l’amore vero è fatto di piccole cose, una canzone, un fiore, un biglietto. Non mi resta dunque che aspettare il seguito di questo romanzo, perché il finale ci lascia con l’acquolina in bocca e ci fa desiderare di scoprire cosa succederà a questi due coraggiosi protagonisti. A quanto pare questo è solo l’inizio…Avventuratevi anche voi in questa Italia e fatevi raccontare il coraggio e la paura che si nascondono dentro questo amore. 



Voto libro - 4 Bellissimo




Nessun commento:

Posta un commento