Ultime segnalazioni

Un libraio molto speciale



Genere: Romantico

Autore: Petra Huelsmann

Data: Dal 26 Aprile

Ti è mai successo di innamorarti del tuo migliore amico? Ovviamente no: lui è quello con cui fai grasse risate mangiando schifezze davanti alla tv, o al massimo ti aiuta a soffiarti il naso quando il tuo fidanzato ti ha mollata e, magari contestualmente, hai perso il lavoro. Così la pensa Lena, cui entrambe le cose sono appena successe, e che con Ben - questo è certo - ha solo una solidissima amicizia. In cerca di lavoro dopo l'improvviso licenziamento, Lena non trova di meglio che un posto di commessa in una libreria di libri usati. Peccato che in quella libreria ci sia un problema: il libraio. Il vecchio Otto non solo è bizzoso e disfattista, ma sembra odiare tutto e tutti - i libri, i clienti, e forse il negozio stesso. Al massimo, sopporta i suoi gatti, che ogni tanto si addormentano su questo o quel bestseller. Eppure, pian piano Lena conoscerà meglio il suo strano datore di lavoro, e capirà che a volte dietro le apparenze si nascondono storie che spezzano il cuore. Non solo: mentre si abitua alla nuova vita da single, si ritroverà a cambiare alcune opinioni - sui libri, sugli uomini, e anche su Ben¿ chi ha detto che dev'essere solo l'amico con cui soffiarsi il naso? Una storia d'amore frizzante e divertente, ma anche piena di saggezza, per tutte le lettrici che amano i libri e... l'amore.

 Rieccoci qui ragazze.
Oggi vi parlo di “Un libraio molto speciale”, primo romanzo della scrittrice Petra Hulsmann, edito da Piemme. Finalmente un romanzo che non è ambientato nella classica città metropolitana come Milano o New York, qui faremo un salto ad Amburgo per conoscere Lena e Ben. Lena è una delle persone più sfortunate, diciamo pure sfigate, che si possano incontrare. Il karma l’ha abbandonata da un po’, soprattutto adesso, dato che si ritrova abbandonata dal fidanzato a pochi giorni dal fatidico sì e, come se questo non bastasse, perde il lavoro che in realtà non ha mai amato sino in fondo. Se poi aggiungiamo il fatto che è ancora confusa su quello che vuole fare “da grande”, che è una gran pasticciona e che le disgrazie e le più assurde catastrofi sono attratte da lei, riuscirete ad avere un quadro
completo di quello che può essere il potenziale di Lena. Insomma, non era un’esistenza completamente sconvolta ed essere costretta a trasferirsi a casa del fratello quello che Lena sperava di raggiungere a 30 anni, soprattutto se trasferirsi presuppone condividere l’appartamento anche con Ben, il migliore amico del fratello, nonché amico/nemico d’infanzia. Ben è un medico davvero affascinate e l’unico che riesce a far uscire veramente dai gangheri Lena, infatti le scene in cui litigano sono tra le più belle e divertenti. Riesce a far uscire il meglio e il peggio di Lena, può risultare troppo diretto e sincero, ma questo solo perché nasconde un animo tenero e dolce. Non ama mostrare ciò che prova e questo si ripercuote nelle sue “storie” di breve durata e senza uno strascico di sentimento o emozione. La loro convivenza sotto lo stesso tetto farà scintille, con questa coppia ne vedremo davvero delle belle. Si rincorreranno, perderanno e avvicineranno con una velocità che ci farà stare lì con il fiato sospeso a tifare con loro e per loro fino alla fine. Leggete questa storia, tutte vi ritroverete un po’ in Lena, nella sua sbadataggine, nella sua disfatta e risalita, nella scoperta di se stessa e di ciò che vuole essere e diventare. E l’amore, ricordatevi che non è mai troppo tardi per l’amore, ma soprattutto non è neanche così difficile scovarlo, perché magari è sempre stato lì, accanto a noi. Basta solo vederlo.
Alla prossima, Alessandra.

Voto storia - 5 Meraviglioso 

 Voto erotico - 1 Casto


Nessun commento:

Posta un commento