Ultime segnalazioni

Nemmeno un grammo d'amore


Genere: Erotic

Autore: Robin C.

William non era mai stato disonesto con Anna. Non aveva finto di amarla per conquistarla. 
Il loro era un rapporto deviato e corrotto. Una relazione simile a una crudele spirale, in grado di trascinare entrambi sempre più in basso, verso un inevitabile disastro. Lui l’aveva fatta sentire importante, l’aveva fatta sentire una nullità, l’aveva fatta sentire sensuale, l’aveva fatta sentire sporca.  Soprattutto l’aveva trasformata nell’oggetto di un desiderio potentissimo e assoluto.
 Non rimpiangeva nulla, Anna, ma era stanca del loro gioco. Stanca al punto di mettere la parola fine alla loro folle storia. Non poteva però prevedere le conseguenze di quella scelta. 

IL ROMANZO CONTIENE SCENE ESPLICITE ED È ESCLUSIVAMENTE CONSIGLIATO AD UN PUBBLICO ADULTO. 


Ciao a tutte girls, eccomi con una nuova recensione, questa volta vi parlerò di un self publishing che è uscito di recente. Per quanto mi riguarda non presenterei nemmeno l'autrice, perché è di una bravura unica che la dovrebbero conoscere tutti a prescindere dai propri gusti letterari. Il suo stile, le sue parole nero su bianco mi catturano e mi portano nel suo mondo. Il libro di cui vi parlo oggi è "Nemmeno un grammo d'amore" di Robin C. Premetto, come già penso avete capito dalle mie prime parole, che amo quest'autrice italiana, sa fare di un libro una magia per i lettori. Mi aveva già conquistata con il suo precedente titolo "Mathias" (versione self), che prossimamente potremo acquistare in libreria con un nuovo nome grazie alla Newton Compton. Avviso, come sempre, quando si tratta di libri forti, per persone facilmente impressionabili da comportamenti, personaggi o parole, che può essere un romanzo abbastanza forte. Guardando in giro su internet ho trovato addirittura un commento dove diceva di trattarsi di un romanzo insensato, privo di storia, ma posso assicurarvi che poche ore fa l'ho terminato e credo che questo sia uno di quei romanzi che non dimenticherò molto facilmente. La storia si svolge intorno ad Anna, una giovane stagista. Ha una relazione clandestina con il suo capo William, un uomo di potere, dominante e arrogante. Inizio col dirvi che ho odiato quest'uomo sin da subito, ha talmente tante sfumature di cattiveria che, in alcuni casi, avrei voluto entrare nel libro e prenderlo a sberle. Ma torniamo a noi. I due hanno una relazione malsana, si usano solo ed esclusivamente per il sesso. Anna sa che non è sano ciò che fanno.

"Sapeva di non essere la vittima della situazione, tutto quello che aveva fatto l’aveva fatto consentendo e desiderando, l’aveva fatto con l’egoismo degli innamorati, con la follia di chi crede che il fine giustifichi sempre i mezzi, e non riusciva a rimpiangere quei mesi insieme. Riusciva solo a piangerli perché ora li vedeva per quello che erano, una menzogna che si era raccontata ed auto-inflitta, considerato che William non era mai stato disonesto con lei. Tra loro c’erano passione e sesso. Quello lui desiderava, quello dava e quello prendeva. Non voleva né amore né tenerezza. C’era già chi occupava quel posto nella sua vita. Nel corpo di Anna abitavano invece soltanto lussuria e trasgressione."

Lui, nonostante ciò, la sera torna dalla moglie, perché la sua Lydia non la lascerà mai, soprattutto per una sgualdrina come Anna. Sebbene la ragazza non può fare a meno delle attenzioni sessuali che le reca William, anche se la tratta da sottomessa, pensa che in qualche modo lo ama, ma non riesce più a condividerlo con la moglie. Confessando a lui ciò che desidera realmente, lui la castiga allontanandola, ma solo per un suo cattivo, sporco gioco, perché sa benissimo che è solo un modo per farla stare al suo posto, e che presto tornerà ai suoi piedi come un cagnolino.

"Perché di questo è fatta la vera passione, Anna. Di carne e dolore."

Le previsioni dell'uomo si avverano proprio come aveva pensato, e quando partono per un weekend dove lui alloggerà con la moglie, la loro relazione avrà una svolta, perché molto presto la donna incontrerà l'uomo che potrebbe salvarla. Ma riuscirà ad abbandonare il suo mondo oscuro? Ma soprattutto, riuscirà ad allontanare l'uomo che la chiama la sua ossessione perché dice che lei le appartiene?
I bivi che si troverà d'avanti la donna saranno infiniti, ma scoprirete ben presto che lei anche se è molto fragile, le sue scelte saranno sempre uniche! Penso che questo sia un libro da leggere perché non troviamo il solito erotico, dove tutto finisce e vissero felici e contenti, qui c'è una storia, e che per quanto non vogliamo crederlo, esistono sul serio anche nella vita reale persone come Anna, storie come quella sua e di William, uomini ossessionati da donne pronti a tutto. Non ci troveremo ad affrontare una giovane coppia che si calpesta perché si amano, qui c'è ossessione, possessione, desidero, smania, fragilità e tanto altro ancora. Troverete uno stile unico, dove le scene erotiche sono scritte divinamente, e mai volgari per quanto è stata brava l'autrice. Malgrado la storia, penso che un pezzo di Anna ormai rimarrà sempre dentro di me, perché vi assicuro che sarà difficile dimenticarsi di lei, avrei voluta scuoterla molte volte e dirle: cosa fai? sei tu a comandare la tua vita, meriti di meglio. Ma le sue scelte l'hanno portata dove solo realmente voleva essere. Spero che lo leggerete, perché come già detto, è imperdibile. Un abbraccio girls, a presto. Margaret.

Voto storia - 4 Bellissimo


Voto Erotico - 5 Bollente 




Nessun commento:

Posta un commento