Ultime segnalazioni

Deceptive Hunters



Genere: Dark - Romance

Autore: Giovanna Roma

Dal 18 Agosto

Ho sempre saputo come sarebbe stata la mia vita.
La mia storia è stata scritta da qualcun altro e non è certo una trama felice.

Solo. Letale. Killer.
Circondata dalla feccia della società. Dipendente. Vuota.

Niente legami. Fuori dal lavoro non esiste una vita vera per me.
Soltanto il baratro.

Tutti si proclamano innocenti, finché il mio proiettile non decide per loro.
Io vedo cosa nascondono dietro la maschera. Li scopro animali.

Poi qualcuno si mette in mezzo e complica le cose.
Qualcuno mi ha urlato in faccia e sono stata costretta ad affrontare i mostri nella mia testa.

Inizia la caccia.
Inizio la fuga.

Ora un bivio cambierà per sempre ciò che sono.
Ora tutto sarà diverso. Finalmente sarò solo io e nessun'altra.
 


**Attenzione**
Dark contemporary romance
Questo romanzo contiene situazioni inquietanti, scene molto forti, violente, esplicite e un linguaggio crudo. Non adatto a minori o persone particolarmente sensibili o suscettibili. Leggerlo potrebbe scioccarvi, persino disturbarvi. 


Estratto



EXCERPT REVEAL «Ho chiamato la polizia. Saranno qui a momenti» avverte a voce alta, mentre io continuo a voltarle le spalle. Inutile guardarla negli occhi: so che mente. Non ci sono telefoni in giro e il suo è ancora nella mia tasca. Non può scappare, perché per raggiungere l'uscita dovrebbe attraversare la cucina. La vedo chiaramente nella mia mente. I capelli scompigliati, la voglia nei suoi occhi scuri, la bocca che prega di essere riempita da me. Cazzo, non istigarmi. Stringo forte gli occhi per togliermela dalla testa. Chiudo le dita in un pugno per sopportare la mancanza di contatto. Respiro a fondo per recuperare la mia calma omicida. «Allora sbrigati a prepararmi la colazione.» Getto scocciato la teiera nel lavandino, producendo un fragore che risuona tra le pareti spoglie dell’appartamento. Il silenzio acuisce il rumore. Non c’è neanche una bustina di tè, a cosa le serve la teiera? Mi giro e la vedo in piedi sotto l’arco che separa la camera dalla cucina. Indossa dei pantaloncini scuri e una maglia blu di cotone. Sento la tentazione bussare alla mia porta. La sua fermezza d'acciaio ha le sembianze di Eleanor. È una combinazione di vulnerabilità e bollente disprezzo. Gli occhi scivolano affamati sulle sue giovani curve. Percepisco ancora il formicolio sulle mani e devo infilarle nelle tasche dei pantaloni per non correre a stringerla. Quali parti non ho ancora posseduto di quel corpo? Quali gemiti mi nasconde? «Ti prenderanno e ti sbatteranno al fresco.» Incrocia le braccia al petto e punta un piede contro il muro alle sue spalle. «Sbatteranno al fresco il tuo dio, allora.» Sbriciolo le distanze piano e fingo di riflettere. «Se non erro è così che mi hai chiamato.» Le punto addosso gli occhi, inchiodandola nella sua posizione. «Quando la tua piccola figa mi serrava forte.» «Mi assicurerò che gettino via la chiave.» Finge di non udirmi, però il rossore sulle guance la tradisce. Crede di innervosirmi? È eccitante, invece. Accorcio le distanze divertito. «Sei sempre così bagnata per gli uomini che giuri di non portarti a letto?» «Fossi in te scapperei. Quelli non scherzano» insiste meno sicura di un attimo prima. «Tu sei folle. Hai ucciso un uomo.» «Se lo meritava.» Deglutisce a fatica e abbassa la testa. Poverina, provo quasi pena per lei. «Ti svelo un segreto, Eleanor.» Sfioro il suo orecchio con le labbra e la sento rabbrividire. «Non serve essere folli, per essere assassini.» La sua voce è un sussurro e freme contro la mia guancia. «Quanti l'hanno meritato?» Bambolina, chi credi che tenga più il conto? La mia risposta è una scrollata di spalle. Abbandona le braccia lungo i fianchi e sposta il peso da un piede all’altro. L’ho visto fare spesso ai miei clienti quando erano in difficoltà. Non finiva mai bene… per 

loro. Sono vicinissimo, tanto da respirare il suo profumo dolce. Le blocco il passaggio con un braccio e la scopro sempre più esitante. La sua paura sta tornando, si nasconde dietro a ogni suo movimento. Ne ho bisogno. Me ne nutro. Mi ricorda perché sono qui, che diavolo esigo da lei. «Lo sai che se arrivassero...» Interrompo la frase di proposito e con solo i polpastrelli delle dita risalgo sul suo fianco, sotto la maglia. Un brivido la percorre e si contrae appena. Ritornano alla mente il colore scuro dei suoi occhi, tanto diversi dai miei, il sapore della sua pelle eccitata, il suono soffice dei suoi gemiti divenuti sempre più simili a grida di piacere man mano che penetravo in lei. Giungono come un’onda che mi spinge ancora di più a piegarmi su Eleanor. La brama affiora e mi rende furioso. Cresce, alimentata dai cinque sensi. Sarebbe opportuno che provassi indifferenza o disprezzo, ma desiderarla… Strumento. Burattino. Ripeto quello che è, che dovrebbe essere, e giuro, sarà. «Dovrei ucciderti seduta stante.» Resasi conto della gravità di quello che ho appena rivelato, dovrebbe guardarsi intorno in cerca di una via di fuga. È come un topolino schiacciato tra le zampe di un leone affamato, eppure non stacca gli occhi dai miei. Cosa la rende così sicura di sé? Sembra chiamarmi, quasi aspettarsi che mi avvicini ancora. Gli occhioni scuri vibrano luminosi. Sta tramando qualcosa, lo sento. Vorrei che fossero a causa mia, però non sono il tipo che cade nel facile gioco delle illusioni. Ho avuto tante donne nella mia vita e so distinguere l’interesse di una spogliarellista da uno disinteressato. Quello di Eleanor è più simile a chi sta per commettere qualche stronzata, di cui si pentirà l’attimo dopo. 



© Giovanna Roma – Adam – Deceptive Hunters Series





Booktrailer








Aggiungete "Adam" alla vostra TBR su Goodreads: https://www.goodreads.com/book/show/30527818-adam


Non vi basta? Ne volete ancora? Siete curiosi di leggere estratti, teasers esclusivi e magari spoilerare? Ho il posto che fa per voi.

Sto parlando del || Fanclub || Discussion & Spoiler Group || 
★Giovanna Roma's News★
Teasers esclusivi || News in anteprima || Aggiornamenti live || Unitevi al Fanclub per parlare con le altre lettrici dei miei libri e sapere come procedono i miei romanzi



OPERE PRECEDENTI: La mia vendetta con te (dark romance);

                                        Il Siberiano (dark romance);

                                        Il patto del marchese (storico).

PROSSIMA PUBBLICAZIONE: Razov (dark romance).


PINTEREST: https://it.pinterest.com/romagiovannarom/

BLOG: http://giovannaroma.blogspot.it

GOODREADS: https://www.goodreads.com/user/show/44044342-giovanna-roma

TWITTER: @_GiovannaRoma_

FACEBOOK: https://www.facebook.com/pages/Giovanna-Roma/1575715406038001

GRUPPO FACEBOOK: https://www.facebook.com/groups/240558366303299/

GOOGLE+: https://plus.google.com/u/0/116988856383520592979/posts

CANALE YOUTUBE: https://www.youtube.com/channel/UCz06Hf1iEeH8zZL-bvx0aCQ



BIOGRAFIA AUTRICE: Sono nata e cresciuta in Italia e viaggiato sin da bambina. I generi che leggo spaziano tra thriller, psicologia, erotico e dark romance. Anche quando un autore non mi convince, concedo sempre una seconda possibilità, leggendo un altro suo libro. Sono autrice dei romanzi La mia vendetta con te, il suo sequel Il Siberiano e lo storico Il patto del marchese.







  

Ciao ragazze,
Oggi al Confine dei libri potete trovare la recensione dell'ultimo libro di Giovanna Roma, autrice del Self Publishing "ADAM".
ADAM è il primo volume della serie "DECEPTIVE HUNTERS", un romanzo dark contemporary.

"Sei talmente bella che sarai la mia disfatta."

Adam è un assassino, per lui non esiste giustizia né clemenza. Non ci sono ostaggi, solo vittime. E quando i suoi occhi verdi s'incrociano con quelli neri di Eleonor tutto sembra un caso, uno sporco gioco del destino, ma mai sfidare un killer. Eleonor fa la ballerina in un club. Per alcuni si potrebbe definire una puttana, ma lei si spoglia non si vende per sesso. Lei si fa desiderare, vuole essere al centro della scena, vuole tutti gli occhi su di se, ma non per egocentrismo. Lei desidera sconfiggere il passato e lo fa tramite l'unica cosa che sa fare bene. L'arrivo al locale di quest'uomo misterioso cambia per sempre la sua vita. Da giocatrice diventa pedina. Diventa la vittima di un gioco che non può vincere perché Adam è un killer letale, e quando decide che gli appartieni non puoi più
sfuggirgli. L'attrazione tra i protagonisti è forte come il loro odio perché tutti odiano quello che non possono combattere, quello che ci spaventa, e Adam è spaventato da lei. Quando c'è in gioco la vita di Eleonor lui non è più il burattinaio, bensì il burattino. È un giocattolo nelle sue mani ma Eleonor questo non lo sa. L'unica cosa che sa è che la sua vita sta per finire e potrebbe essere l'uomo che tanto desidera a mettere la parola fine. Parto dal presupposto che ultimamente mi ostino a leggere questo genere anche se non mi fa impazzire. Mi capita davanti questo genere di lettura e nonostante sia consapevole del fatto che non è un genere che amo, più mi fiondo nella lettura. Si lo so, sono strana. Ma sono contenta di esserlo perché altrimenti mi sarei persa molte letture piacevoli. E questa è una di quelle. Giovanna Roma mi ha incantato con la sua scrittura già dal prologo e mi ha lasciato con il fiato sospeso fino alla fine. Il prologo mi ha subito conquistata perché è Adam a raccontarci la sua storia, a metterci sull'attenti. Si presenta per l'assassino che è, e ci mette in guardia dalla crudeltà della storia che stiamo per leggere. E' il protagonista ad accompagnarci in questo viaggio. Un po' come Caronte, Adam ci accompagna all'inferno, nel suo inferno.

"Quando io metterò la parola fine al vostro viaggio sarete liberi di giudicarmi, ma non vi renderò le vale facili. Impazienti di cominciare?"

La storia è senza dubbio avvincente, con molti colpi di scena e una trama molto forte. Adam è un assassino, non uccide i cattivi, non ruba ai ricchi, lui uccide chiunque. Non guarda all'innocenza delle vittime. Ma la sua vita cambia nel momento in cui l'odio che prova e la smania di uccidere vengono a contatto con nuovi sentimenti: l'attrazione, la gelosia, l'amore. Un romanzo da leggere, anzi una serie da leggere, perché finito questo libro la curiosità ci spingerà a volerne ancora e ancora. E ora non ci resta che aspettare il seguito che racconta il punto di vista di Razov, il capo di Adam. Le due storie infatti si svolgono contemporaneamente cosicché abbiamo l'opportunità di scoprire che fine faranno i protagonisti del primo volume. Quindi mi rivolgo a chi ama il genere: buttatevi in questa lettura e ne vorrete sempre di più, perché Adam è un uomo a cui non si può dire basta. Buona lettura!



Voto libro - 4 Bellissimo

Voto erotico - 5 Bollente


Genere: Dark - Romance

Autore: Giovanna Roma

Poche cose mi interessano davvero: le banconote di grosso taglio e le armi. Tutto quello che non e compreso in queste due categorie e tagliato fuori. Lisa Petrova rientrava nella seconda. Era la scelta per sbaragliare la concorrenza e rafforzare il mio Impero. Era la garanzia di un caricatore d'arma d'assalto a vita. Poi mi è esplosa tra le mani. La sicura che la conteneva si e sganciata. Inganni e segreti sono saltati in aria. Il mondo di entrambi si e capovolto. Strano a dirsi, ma non potevamo essere più distanti di così. Era convinta che fossi il mandante della Morte, mentre io concedo, ai popoli in lotta, il potere di difendersi.
Se non lo credete, avete un'errata concezione di ciò che e giusto e sbagliato. Permettetemi di aggiustarvi.


Salve lettrici,
Oggi ho terminato la lettura di "Razov", secondo volume della serie Deceptive Hunters di Giovanna Roma. Razov l'avevamo già incontrato nel primo volume, "Adam", e io ne ero rimasta talmente entusiasta che non vedevo l'ora di iniziare il seguito perché ero molto curiosa di conoscere la storia del capo di uno degli assassini più feroci di sempre, e l'autrice non ha deluso le mie alte aspettative. 

"Quel tizio non ha un cuore che riscaldi il mondo, ma un arsenale che gli dia fuoco."

Da piccoli ognuno di noi puntava in alto, e alla domanda cosa farai da grande io rispondevo sempre che volevo diventare il presidente della repubblica. Ma Razov puntava più in alto di me: lui desiderava comandare le nazioni, e avere il potere di distruggerle. Lui governa gli Stati perché vende loro le armi,
dalla più piccola alla più letale, e il suo lavoro gli concede potere e invidia. A suo modo, lui governa il mondo. Lisa è un medico di successo che svolge il suo lavoro con professionalità e passione. E quando riceve l'offerta di Razov non può rifiutare perché lui le promette gli strumenti giusti per salvare molte vite. E lei per salvare una vita è disposta a tutto, anche trasferirsi nella villa del criminale più potente del mondo, perché cerca redenzione per non essere stata capace di salvare la più importante. Lisa però non aveva fatto i conti con la potenza e la bellezza di Razov, e con il potere che lei ha su di lui. Il loro rapporto di lavoro cambierà giorno per giorno, lui diverrà droga per la sua anima, e lei sarà luce nella sua oscurità. Ma Lisa è più forte di tutto, anche di quell'attrazione fatale che la spinge tra le braccia di un assassino, e sarà capace di uscirne a testa alta anche se con il cuore spezzato.

"Maledettamente essenziale, fino a diventare una droga. Curi un organo e ne danneggi un altro. Ma io voglio quella pillola infernale. E allora che siano dannate le controindicazioni."

Passione, oscurità, crudeltà e potenza sono gli elementi che caratterizzano Ravoz. Forza e determinazione sono quello che caratterizzano la sua amata. La loro storia non potrà mai avere un lieto fine perché lui la vuole nell'oscurità, ma lei desidera essere luce anche nei momenti più oscuri. Niente è scontato in questo romanzo, e nulla è dato al caso. I protagonisti sono furbi e ambiziosi, e anche se la vita li tiene legati insieme, loro non si fanno fregare. Loro sfuggono a tutto, anche al destino. Ma la loro storia non si conclude qui, perché se ho imparato qualcosa da quest'autrice e dai suoi protagonisti è che loro non perdono mai, non conoscono sconfitta e combattono fino alla morte.
Intenso e forte come ogni dark che si rispetti, questa é una storia che di certo non delude. L'autrice riesce a raccontare perfettamente le emozioni forti e sbagliate che Razov provoca in Lisa e il desiderio violento che la logora dentro, che la uccide piano piano. Riesce a trasmettere a noi lettori il dolore che prova per se stessa e quello che prova per Mickey, e riesce a farci emozionare.

"Provo vergogna per i miei bisogni, per le mie debolezze, ma sopratutto per la fame del mio corpo. Razov ha rilasciato più del suo piacere. Ha aperto le porte del caos."

Ora non ci resta che aspettare il seguito per scoprire cosa accadrà a Razov e ad Adam, perché di certo non mi sono dimenticata di lui.
Buona lettura!

Voto storia - 4 Bellissima


Voto erotico - 5 Bollente





2 commenti:

  1. WoW! *-* Grazie mille, Cecilia. Sono felicissima che Adam ti abbia ammaliato. Ci tenevo a leggere il tuo punto di vista.
    Alla prossima con Razov. ;)

    RispondiElimina
  2. Awwwww! What a passionate review! Grazie mille per le tue parole, Cecilia. Preparati a conoscere l'ultimo cacciatore della serie. XD

    RispondiElimina