Ultime segnalazioni

In fondo al tunnel


Genere: Thriller

Autore: John Skipp

Dal 4 Agosto

Una serie di omicidi tinge di rosso i tunnel della metropolitana di New York. Crimini efferati, che sfuggono a ogni tentativo di comprensione: nessun movente, nessuna logica, nessuna pista da seguire. I giornali, impegnati a diffondere il terrore nella città con i loro titoli tetri e altisonanti, parlano di un feroce serial killer. La polizia, al lavoro per scongiurare altre morti, non può permettere che la città cada in preda a un isterismo di massa.
Sono in pochi a conoscere la verità, una storia di terrore e morte scritta con il sangue. Rudy, un artista punk, svanisce nei tunnel della metropolitana, in una notte in cui qualcuno – o qualcosa – lo trascina nelle tenebre. Ora è tornato, ma qualcosa in lui è cambiato. A guidarlo è una rabbia inestinguibile e un desiderio di sangue e vendetta che nessuno sembra in grado di fermare, e che si diffonde come un’epidemia. Chi avrà il coraggio di scendere in quell’oscurità senza ritorno, in quella dimora avvolta dalle tenebre senza fine, dove tutto ciò che è umano sembra non avere più possibilità di esistere?


Bentrovate,
oggi vi parlerò di un horror davvero meritevole grazie a cui ho scoperto due nuovi autori che, se vi piace il genere, amerete anche voi. Il duo in questione è formato da John Skipp e Craig Spector, autori di “In fondo al tunnel” edito dalla Fanucci per la collana Crime. L’inizio della storia non potrebbe essere più promettente. È una notte buia e desolata a New York City e la metropolitana, anche se non è gremita di persone come durante il giorno, è comunque popolata da alcuni personaggi più o meno distinti. C’è chi è lì perché il suo appuntamento è andato male, chi è lì per lavoro o sta rientrando a casa dopo una serata
passata in giro in compagnia. Potrebbe essere una notte qualunque per la città, ma non lo sarà per i viaggiatori che questa notte hanno deciso di salire su quei vagoni della metro. Qualcosa di sinistro, freddo e terrificante si aggira sulla metropolitana in corsa. Ad uno ad uno tutti i passeggeri vengono fatti fuori, uccisi brutalmente e in modo diverso l’uno dall'altro, in un modo abominevole e anormale. Senza pietà, senza sentimento o alcuna emozione. Solo fredda lucidità e determinazione mista a terribile divertimento.
La stampa impazza nel dare la terrificante notizia. Quella di un serial killer pericoloso che semina distruzione e terrore nei tunnel della metropolitana. La polizia lavora senza sosta per cercare di dare un volto e un movente all'artefice di questo massacro. Un uomo, Rudy Pasko, quella notte è entrato nella metro in corsa ed è scomparso non dando più sue notizie. Quando fa la sua ricomparsa non è la stessa persona di un tempo, qualcosa in lui è cambiato, una forza potente e misteriosa sembra spingerlo sempre più in basso, verso le tenebre.

“…E stava precipitando a capofitto in una tenebra immensa, oleosa, e la sua consapevolezza disincarnata strillò di terrore quando il vento bollente, fetido, lo soffocò ruggendo come milioni di anime nelle fiamme, soffocando ogni pensiero mentre lottava per perdere conoscenza, per fuggire dall'orrore che si spalancava davanti a lui…” 

Ma chi o cosa si nasconde nelle profondità dei tunnel della metro di NYC? Chi divora senza pietà uomini e donne, seminando il terrore in città? Si tratta veramente di un efferato serial killer senza scrupoli o è qualcosa di più complicato e difficile da comprendere? Cos'è successo quella notte a Rudy per ridurlo in quello stato? Persone apparentemente non collegate le une alle altre inizieranno a mettere insieme i tasselli del puzzle. Persone decise ad arrivare alla verità, scoprire cosa si nasconde in fondo a quel tunnel che continua a produrre cadaveri e morte. Anche a costo della propria vita.
È una lettura appassionante, ti incolla a sé sin dalle prime pagine e non riesci più a staccartene, devi necessariamente andare avanti e capire, scoprire, sciogliere i nodi. Le scene così vivide, crude e piene zeppe di sangue che sembra si stiano svolgendo davanti agli occhi, rendono tutto più reale, ti fanno rizzare i peli delle braccia, ti danno i brividi. Inoltre il cambio continuo di scene e dei punti di vista dei vari personaggi coinvolti permettono di vestire diversi panni e immedesimarsi ancora di più nella vicenda che sembra di viverla in prima persona. Un horror coi fiocchi, un must per gli appassionati di vampiri e dove scorre tanto sangue. Non sono una delle mie letture predilette, ma questo libro mi ha tenuta incollata a sé fino all'ultima pagina, con un coinvolgimento in crescendo a mano a mano che andavo avanti. Insomma, mi ha fatto appassionare. Splatter, seduzione dell’orrido e del macabro. È una lettura consigliatissima, per appassionati e non.
Alla prossima

Voto storia -  4 Molto Bella 


Nessun commento:

Posta un commento