Ultime segnalazioni

Luces y Sombras Serie


Autore: Amèlie 

Genere: Dark - Erotic

Dal 11 Luglio

Marisol Delgado non ha mai potuto contare sulla sua famiglia: i genitori, ma soprattutto il fratello maggiore, Leon, l’hanno sempre trattata male senza un motivo apparente, considerandola un’estranea. Una notte, però, Leon si spinge oltre il limite, picchiando la sorella senza alcuna pietà. Ogni micidiale colpo di cintura le porta via un pezzetto d’anima, finché non ne rimane traccia. Dopo quella notte, Marisol non sente più niente. Tre anni dopo, la situazione non è cambiata. Solo alcol e sesso riescono a farle provare qualcosa che non sia il solito torpore. Stanchi dei suoi eccessi, i genitori decidono di sbatterla fuori di casa, iscrivendola al Collegio di Oviedo. Qui, Marisol rischia di morire a causa di un incidente. A salvarla è un misterioso ragazzo di nome Esteban. Durante quel breve incontro, nel quale non è riuscita neanche a vederlo in faccia, Marisol sente sbocciare un’emozione imprevista e capisce all’istante che lui è la chiave per ritrovare la sua anima perduta. Inizia a seguirlo e viene a sapere che vive rinchiuso da anni in un’ala del collegio e che una tragedia legata al suo passato gli ha lasciato cicatrici profonde nell’anima e sul volto, celato da una maschera d’argento. Esteban è un ragazzo distrutto, che conosce solo la solitudine e le tenebre, e in lui Marisol percepisce uno spirito affine. Inoltre, è ammaliata da quei magnifici occhi verdi screziati d’ambra, colmi di segreti dolorosi, da quei lunghi capelli neri, lisci e luminosi come seta, da quella voce profonda e vellutata, capace di scaldarle il cuore. Anche Esteban perde la testa per lei, ma teme di offuscare la sua luce con la propria oscurità, così la respinge. Alla fine, però, non possono fare a meno di stare insieme e i due iniziano a vedersi di notte, quando il resto del collegio è addormentato, abbandonandosi alla passione. Marisol si sente felice e completa per la prima volta in vita sua e lo stesso vale per Esteban, ma la loro relazione clandestina non è destinata a durare, perché una scioccante scoperta cambierà le carte in tavola e quello che era cominciato come un sogno, si trasformerà in un vero incubo. 

**ATTENZIONE**
Quest’opera contiene descrizioni di rapporti sessuali e scene violente, quindi se ne consiglia la lettura a un pubblico rigorosamente adulto.


Salve amiche, oggi vi porto in Spagna. In questa città abbiamo conosciuto molte storie diverse e appassionanti che ci hanno fatto innamorare, straziare, amare. Questa volta è il turno di un affascinante uomo, nascosto dietro ad una maschera d'argento, dove solo il suo ricordo si insinuerà nella vostra mente per l'inferno che riuscirà a farvi conoscere. Vi sto parlando del nuovo libro di Amèlie "Esteban", primo romanzo della duologia "Luces y Sombras" che ho avuto l'onore di leggere in anteprima. E' una splendida storia erotica con marcatura dark dalla quale sono stata rapita letteralmente.
La storia si apre qualche anno prima, dove la giovane Marisol Delgrado si trova ogni giorno a combattere le perfidie presunzioni di suo fratello Leon e riponendo tutta la sua fede nella chiesa, fino a confessare a padre Ramòn ciò che la turba e con la decisione che suo fratello non la vincerà ancora una volta tornando così a casa con l'intenzione di risanare ciò che lui ha distrutto. Peccato che al suo ritorno la scena a cui assiste la giovane ragazza la sciocca. Suo fratello e i suoi amici sono intenti a uccidere di botte un ragazzo, ma solo per un fatale illuminazione quel ragazzo viene salvato dalla ragazza e, per ripagarla del gesto, le lascia un bacio e un ciondolo prezioso. Solo che quella stessa notte tutto cambia per la nostra protagonista perché il suo stesso fratello la picchierà senza sosta spezzando qualcosa in lei, qualcosa che non le farà provare più dei sentimenti per molto, molto tempo. Infatti così facendo Sol si lascerà andare ad una vita non proprio adatta ad una ragazza minorenne, fatta di sesso, alcool e disubbidienza.

"Ero una pazza, ma solo la pazzia m'impediva di precipitare nel baratro."

Tutto ha un limite e così facendo viene chiusa in collegio, ed è lì che forse la sua vita cambierà. A causa di un incidente il primo giorno di collegio Marisol rischia di morire, ma a salvarla sarà lui: Esteban. Dietro questo giovane uomo si cela un grande mistero. Nessuno sa chi lui sia. Il suo visto si nasconde dietro ad una maschera d'argento ma la cosa che Marisol non riesce a capire è l'elettricità che c'è nell'aria ogniqualvolta che li è accanto. Lui continua a scappare perché ha paura della vera reazione che la ragazza potrebbe provare, solo il proibito che li circonda li riporta a reclamarsi l'un l'altro continuamente e, così facendo, lei diventerà la sua Rayo de sol (Il suo raggio di sole).

"Quando ti ho vista per la prima volta, anche se non ti conoscevo, ho capito che eri diversa da qualunque altra ragazza sulla quale avessi posato gli occhi."

Più che una passione amorosa la loro è un curarsi a vicenda, per lenire le ferite che portano entrambi dentro di sé. Solo che qualcosa di molto brutale si abbatterà su di loro per far sì che questo sarà sapere odio e amore contemporaneamente. Non posso rivelarvi di più perchè ogni parola potrebbe essere spoiler e ciò che ho scritto spero basti a farvi leggere questa storia che
merita davvero. Come sempre amiche sono sincera, iniziando a leggere i primi capitoli pensavo fosse una storia tra ragazzini o qualcosa di già letto, ma mi sbagliavo. Forse ci potrebbe far pensare in alcuni casi di leggere la bella e la bestia, ma l'istante dopo demolirete la stessa idea. Perché qui la nostra bella ha qualcosa di spezzato al suo interno, ma forte allo stesso tempo. Una protagonista che viene piegata ma non spezzata, cito come viene detto nello stesso romanzo. Il nostro Esteban sarò come le tenebre più oscure, si abbatterà sulla vita di Sol come una tempesta senza fine per farla sua oltre ogni volere. Quindi è inutile dirvi che ho amato la storia, lo stile si presenta fluido con un testo semplice, solo che avrei ridotto alcune frasi spagnole. Vi troverete rapite dal romanzo senza nemmeno saperlo e vi imbatterete in un maremoto chiamato Esteban. Spero presto nell'arrivo del secondo libro, perché è finto sul più bello lasciandomi esterrefatta. Un bacio. A presto.




Voto storia - 4 Bellissima 




Voto erotico - 5 Bollente




Autore: Amèlie 

Genere: Erotic

Dal ottobre

Per Marisol Delgado, la vita si è fermata nel giugno del 2013, quando è venuta a conoscenza della morte di Esteban. Da allora, il suo sonno è turbato da incubi orribili e la sua anima è lacerata dall’amore, dall’odio e dai sensi di colpa. A darle un po’ di conforto sono i suoi amici e le visite alla tomba di Esteban. Alejandro, che la assume come segretaria presso il suo studio legale, prova per Sol un sentimento che va ben oltre l’amicizia, ma lei non può ricambiarlo, perché l’unico uomo che vuole è Esteban. È certa che rimarrà da sola per sempre, poiché la sola idea di avvicinarsi a un altro le dà i brividi, ma una sera, inaspettatamente, incontra Yago, un affascinante ragazzo che nel giro di pochi secondi riesce a scuoterla sin nel profondo. È colpa dei suoi occhi verdi, che le ricordano quelli di Esteban? Oppure del modo in cui la guarda, come se la cercasse da anni e finalmente l’avesse trovata? Sol è sconvolta dalla propria reazione, ma va fuori di testa quando Manuela lo assume alla villa come nuovo giardiniere. Adesso evitarlo è quasi impossibile e lui non glielo permette, perché ne è attratto e il suo scopo è conquistarla. Giorno dopo giorno, nonostante cerchi di opporsi, Sol si sente sempre più vicina a Yago e sempre più lontana da Esteban. Lui riesce ad abbattere le sue difese, arrivandole dritto al cuore e alla mente, e a farla star bene. Forse Marisol può sperare di voltare pagina, di essere di nuovo felice, ma… ben presto il passato torna a bussare con prepotenza alla sua porta e le persone che credeva di conoscere, si rivelano per ciò che sono in realtà, sconvolgendo il suo equilibrio già precario. Era quasi convinta che il destino si fosse ormai stancato di giocare con la sua vita, ma si sbagliava di grosso e adesso, ha solo due possibilità: combattere o soccombere.



Buona sera amiche.
Oggi sono un po' giù. Come mai? Perché ho dovuto dire addio a una storia che mi ha svuotata del tutto. Ha preso ogni mia emozione, ogni mia lacrima e ha rubato gli ultimi miei pensieri coerenti che riuscivo a formulare. Oggi praticamente ero uno zombie vivente, un parassita che si trascinava ovunque con la mente svuotata da qualsiasi cosa, ma piena di frasi di quest'ultimo libro che ho amato e odiato contemporaneamente. Prima di portarla per le lunghe vi dico che sto parlando dell'ultima opera di Amèlie, ossia "Marisol".
Lo aspettavo, fremevo dalla voglia di leggerlo, ed ogni estratto che leggevo stolkerando l'autrice nei gruppi mi riempiva di dilemmi e fuoco. Quando l'autrice mi ha omaggiata della copia, la quale tengo a ringraziare, sono praticamente saltata dalla gioia. Solo mi sono detta, ed ora che faccio? Be', perché vi dico una cosa che mi sta capitando di recente. Avevo il blocco del lettore, credo può capirmi solo a chi è successo. Capita quando si leggono tante storie dove non c'è creatività e originalità. Però ci ho provato, ricordando le forti emozioni che mi travolsero in Esteban. Così, una settimana dopo, con un po' di tempo che avevo disponibile mi sono tuffata. Basta dirvi che tra gli impegni e tutto l'ho fatto fuori in tre giorni. Colpi di scena quasi ad ogni capitolo, brividi che non mi lasciavano mai. Giuro ragazze, oltre a sbloccarmi, ho trovato un'altra autrice italiana che stimo e ammiro. Non sto esagerando, si dice che i libri si trovano belli o brutti a seconda del nostro umore, be' e qui allora posso dire che mi è caduto a pennello. Se ricordate tutto è terminato con un addio straziante nel primo romanzo, nel quale l'autrice non si è risparmiata la botta al cuore. Qui con Marisol c'è un nuovo inizio, forse. Ci saranno nuovi personaggi, nuovi luoghi e l'amatissimo Yago che tutte noi abbiamo conosciuto per le foto sexy che posta l'autrice XD 

"Mai fatto un sessantanove in piedi?" domandò, divertito. "No" gracchiai. "C'è sempre una prima volta."

Tornando al libro, mi viene un blocco a scrivere ora perché ogni singola frase che potrei scrivere è uno spoiler. La storia si apre con un salto temporale di tre anni. La morte di Esteban ha devastato Sol, rendendola vuota. Lui però vive costantemente in ogni suo incubo, non facendole lasciare mai i sensi di colpa che uccidono. Grazie ad Alejandro, l'avvocato che abbiamo conosciuto nelle ultima pagine dello scorso romanzo, Sol riesce a crearsi una nuova vita. Restando nella villa di sua nonna Rosario, con gli affetti di Bea e Manuela, riesce a rinforzare le poche fondamenta che sono rimaste in piedi. L'idea di avere una nuova relazione le mette i brividi e non per questo cerca di tenersi alla larga dagli uomini, fin quando a travolgerla è Yago. Uno sguardo, un tocco, una parola e la nostra Marisol si sente persa. Non provava queste sensazioni da... da quando il suo amato Esteban non le estirpava ogni cellula per farla sua. Solo che Yago non è lui, ma qualcosa in quegli occhi tanto familiari la riportano a casa. 

"Non mi piacciono i presuntuosi." "Sarò l'eccezione alla tua regola allora."

Sol non vuole abbandonare l'amore eterno che prova per il suo amore Esteban. Solo che Yago si rivela più cocciuto di quanto lei si aspetti, e quindi cosa farà per far si che la nostra bella Sol si apra a lui? Perché Marisol non riesce a tenerlo a debita distanza e inizia a provare qualcosa di viscerale e profondo anche per lui?
Questa storia è ricca di colpi di scena, emozioni che scorrono in ogni riga, portando il lettore a non scollare mai gli occhi dal testo. Una duologia partita come un libro normale, ma salendo in sordina e devastando ogni altra cosa noi abbiamo letto. Vi cancellerà ogni ricordo di qualsiasi libro perché questi personaggi vi entreranno sotto pelle, vagando come anime innocue ma che alla fine si impossesseranno del vostro cuore. Emozioni pure, vere. Una storia originale che non leggevo da tempo e che leggerò sicuramente di nuovo per non scordarmi dell'affetto che provo verso questa storia. Se lo consiglio? Be' credo sia una domanda stupida se mi verrebbe posta dopo tutte le mie sensazioni che vi ho trascritto. Dico grazie di cuore all'autrice per aver scritto di Esteban e Marisol, grazie per le nuove sensazioni che mi ha regalato. E grazie per avermi e averci citato nei ringraziamenti, e tengo a dirti che siamo noi a ringraziarti in questo caso. Un mega abbraccio a tutte voi Rajos de Sol, alla prossima.


Voto storia - 5 Meravigliosa 


Voto erotico - 4 Molto sexy








Nessun commento:

Posta un commento