Ultime segnalazioni

L'uomo che inseguiva i desideri


Genere: Narrativa

Autore:  Phaedra Patrick

1 Settembre

Da un anno, ogni mattina, Arthur Pepper si sveglia alle sette e compie con esattezza gli stessi gesti. Si veste seguendo un ordine preciso, mangia una fetta di pane tostato, poi alle otto e mezzo si mette a sistemare il giardino. Questo è l’unico modo per superare il dolore per la perdita dell’amata moglie, Miriam, dopo tutta una vita passata insieme. Solo così gli sembra di poter fingere che lei sia ancora con lui. Ma il giorno del primo anniversario della sua scomparsa, Arthur prende coraggio e decide di riordinare gli oggetti di Miriam. Nascosta tra gli stivali, vede improvvisamente una scatolina. Dentro c’è un braccialetto con dei ciondoli: sono a forma di tigre, fiore, elefante, libro e altri piccoli oggetti. L’uomo sulle prime è perplesso; la moglie non indossava gioielli. Ma poi guarda con più attenzione e si accorge che su un ciondolo è inciso un numero di telefono, che Arthur non può fare a meno di chiamare subito. È l’inizio della ricerca e delle sorprese. Seguendo i ciondoli Arthur compie un viaggio che lo porta su un’assolata spiaggia di Goa che ha visto la donna giocare con un bambino indiano, a Londra da un famoso scrittore, in un’accademia d’arte dove è custodito un ritratto di Miriam da giovane, a Parigi in una raffinata boutique, in un castello della campagna inglese dove incontra una tigre, e in tanti altri luoghi che non aveva mai visitato. Un viaggio che gli fa scoprire una Miriam sconosciuta, ma che ha ancora tanto da insegnargli. E gli ricorda che l’amore è sorprendersi ogni giorno, per tutta la vita e anche oltre. L’uomo che inseguiva i desideri è un caso editoriale straordinario. Conteso in tutto il mondo, è stato venduto in oltre venti paesi. Ha scatenato l’entusiasmo dei librai che l’hanno letto in anteprima e che l’hanno già proclamato il libro dell’anno. Una favola piena di magia sull’amore e la gioia di sorprendersi ogni giorno, anche per le piccole cose.




Buongiorno fantastiche fanciulle!!! Visto il clima cupo ed uggioso di questi giorni cosa c'è di meglio di un buon libro per tenerci compagnia?!?!? Ed eccoci qui! Parliamo di un romanzo molto particolare, quasi fuori dal comune rispetto a quelli che leggo generalmente e se devo essere sincera all'inizio non mi ha entusiasmata più di tanto, giunta alla fine invece mi sono ricreduta e lo rileggerei ancora mille volte. Sto parlando dello scritto di Phaedra Patrick edito da Garzanti e intitolato "L'uomo che inseguiva i desideri". Un romanzo semplice e diretto, non troppo artificioso e complicato nello scritto; ambientato nell'Inghilterra fredda e solitaria della classe media, l'Inghilterra delle villette a schiera tutte uguali con il giardino davanti per far giocare bambini e animali.  È la storia di Arthur, un ometto dai modi semplici e dolci di sessantanove anni, che rimasto vedovo e con i figli ormai grandi e lontani da casa, cerca di andare avanti seguendo una routine, uno schema fisso sempre ripetuto. A un anno dalla morte dell'adorata
moglie Miriam, Arthur decide che è finalmente giunto il momento di eliminare tutto quello che lo lega al suo passato, tutto ciò che può ricordagli quel pezzo di cuore che ormai non c'è più e che nemmeno mai potrà tornare. Inizia quindi e rovistare nei cassetti e negli armadi per selezionare ciò che deve essere gettato e ciò che può donare ai gatti, ultima opera dedicata alla moglie. È durante questo duro lavoro che l'uomo trova un bracciale a lui sconosciuto, con otto ciondoli molto semplici che riguardano il passato di Miriam, un passato al quale Arthur non aveva mai dato un grande peso non credendo potesse esistere un qualcosa di importante prima del loro matrimonio. Dopo una telefonata intercontinentale in India che svela il mistero del primo ciondolo, Arthur da il via ad una ricerca magnetica e romantica allo stesso tempo, che lo riporta indietro nella vita di Miriam, in una vita completamente opposta a quella che ha sempre vissuto fino a quel momento e che la donna ha sempre tenuto nascosto a tutti. Ogni singolo ciondolo è un pezzo del puzzle, un pezzo di strada che lo porterà a conoscere persone decisamente eccentriche e ostili a lui e a ciò che era successo all'epoca; gli faranno capire che la vita ha ancora senso per essere vissuta anche se Miriam se ne è andata, lo riporteranno alla vita, gli ridaranno la voglia di combattere per qualcosa e per qualcuno come mai aveva fatto fino ad ora.

"[...]Ciò che tutte queste persone e vicende avevano risvegliato dentro di lui era il desiderio: non una banale pulsione sessuale, ma un desiderio profondo di reazione e di vita[...]"

Un libro che può essere letto tutto d'un fiato per scoprire la provenienza dei ciondoli e svelare i misteri dietro ad una semplice donna/moglie/mamma, ma che vale la pena leggere anche a piccoli sorsi per potersi godere la trasformazione del protagonista e per fare proprie le riflessioni che nascono dagli incontri con i vari personaggi/aiutanti. Buona lettura, Sara.

Voto libro - 4 Bellissimo





1 commento: