Ultime segnalazioni

FIRST. La mia prima volta


Genere: young adult

Autore: Laurie Elizabeth Flynn

8 Settembre

A diciassette anni, Mercedes Ayres ha le idee ben precise in fatto di sesso: la porta della sua camera da letto è aperta solo per ragazzi alla prima esperienza. Mercedes è pronta a indirizzarli e aiutarli, e in cambio chiede solo che rendano speciale la prima volta delle loro ragazze. Che sia una prima volta perfetta, quella che Mercedes non ha avuto. Fino ad ora mantenere il segreto su ciò che accade nella sua camera da letto è stato facile. La sua impegnatissima madre è sempre fuori durante il giorno e non immagina quali siano le attività extrascolastiche della figlia, e la sua migliore amica super religiosa, Angela, non si azzarda neanche a pronunciare la parola “sesso” prima del matrimonio… Ma ci sono cose che Mercedes non ha messo in conto: non avrebbe mai potuto prevedere, ad esempio, che proprio il fidanzato di Angela venisse da lei e le chiedesse un “trattamento speciale” in cambio del silenzio, o che qualcuno fosse attratto da lei per com’è e non per ciò che sa fare a letto… Quando la sua perfetta organizzazione va in frantumi, Mercedes dovrà darsi da fare per salvare la propria reputazione e anche per capire che posto dare al suo cuore.


Ciao Readers, sono qui per parlarvi di una novità in casa Newton Compton: "First. La mia prima volta" di Laurie Elizabeth Flynn. Questo libro è uno Young Adult e non sono
mai molto vicina a questo genere se non in casi rari e meravigliosi. Mercedes è all'ultimo anno del liceo e ha scelto di essere una "benefattrice": regala la prima volta perfetta. Se un ragazzo è vergine e vuole regalare la prima volta perfetta alla sua fidanzata, lei può aiutarlo togliendogli l'ansia della prima volta.

"La verginità non è solo una cosa che si perde, come una chiave o un compito a casa. È qualcosa che dai. O qualcosa che ti viene tolta."

So che può sembrare una poco di buono da questa descrizione ma, credetemi, leggendo il libro mi sono accorta che non lo è affatto. L'unico ragazzo con cui va a letto e che non rientra tra le "buone azioni" è Zach. Lui è il classico bravo ragazzo che pur di stare con Mercedes si accontenta dei loro appuntamenti del mercoledì, anche se non smette di proporsi come suo fidanzato.

"Ho avuto così tante occasioni di fargli sentire che lo volevo qui. Così tante volte avrei potuto allungare un braccio e metterglielo attorno alle spalle, o lasciare che lui lo facesse a me, come sapevo che voleva fare. Ma avevo il controllo. Dettavo le regole. Gli dicevo quando venire, quando andarsene. Ho stabilito limiti." 

L'unico obbiettivo di Mercedes è andare al college, lontano da tutti, e non ha nessuna intenzione di legarsi e soffrire. L'unica persona che ha lasciato avvicinare, anche se non completamente, è la sua migliore amica Angela. La vita di Mercedes si alterna tra vergini, studio, l'indifferenza della madre e le bugie dette ad Angela per nascondere la sua vera vita. Sembra andare tutto bene fino a quando il peso della sua doppia vita sembra crollarle addosso. Ammetto che leggere questo libro mi è dispiaciuto un po', non tanto per le scelte che compie Mercedes, lei è consapevole di quello che fa, piuttosto perché le sue azioni sono dettate da un bisogno più profondo: l'essere amata. L'assenza della madre in ogni sua azione o problema è la causa scatenante di tutto. Il bisogno di essere
accettata, di essere amata ma di non essere ferita o abbandonata, le fa circoscrivere le effusioni nella sua camera da letto, ma solo con persone che già amano un'altra donna. Per fortuna il tono e il ritmo non sono per nulla pesanti, anzi ho finito questo libro in poche ore proprio per la sua facilità nel farsi leggere. Ho apprezzato anche Zach, che mi ha addolcito molto la lettura con il suo modo di essere sempre presente, di amarla come lei preferiva e di salvarla quando nessuno l'avrebbe fatto, nonostante venisse allontanato ogni singola volta. Mi ha sorpreso anche un altro personaggio: Faye. Compare come nuova arrivata a scuola e cerca di insinuarsi nella vita di Mercedes nonostante le sue reticenze. Ho avuto i miei dubbi all'inizio su questo personaggio, ma mi ha sorpreso piacevolmente. Non ho letto belle opinioni su questa storia, ma mi piace il fatto che non mi faccia influenzare. Mi rendo conto che è un tema particolare e che, anche se non lo accettiamo, esiste. Ogni persona vive il libro in modo diverso e io sono una delle persone fortunate che lo ha vissuto in modo positivo. Ribadisco che è uno Young Adult quindi i ragionamenti sono adolescenziali e le situazioni famigliari saranno viste con gli occhi dei ragazzi che le hanno subite, quindi se avete voglia di approcciarvi a questo genere questo libro è l'ideale. Vorrei complimentarmi con l'autrice perché non c'è cosa più difficile che essere un adulto e dover pensare come un adolescente. Buona lettura!



Voto libro - 4 Bellissimo

Voto erotico - 2 Poco casto


Nessun commento:

Posta un commento