Ultime segnalazioni

Le regole del tè e dell'amore


Genere: Narrativa

Autore: Roberta Marasco

8 Settembre

L'amore di Elisa per il tè risale alla sua infanzia. È stata sua madre a insegnarle tutte le regole per preparare questa bevanda e ad associare, come per gioco, ogni persona a una varietà di tè. Daniele, il suo unico grande amore, è tornato dopo tanto tempo. Ma Elisa ha imparato da sua madre a non fidarsi della felicità, a non lasciarsi andare mai, perché il prezzo da pagare potrebbe essere molto alto. Prima di tutto dovrà trovare se stessa, poi potrà capire se Daniele può renderla felice.  Quando trova per caso una vecchia scatola di tè con un’etichetta che riporta la scritta ROCCAMORI, il nome di un antico borgo umbro, Elisa ne è certa: si tratta del tè proibito della madre, quello che le fece provare solo una volta e che, lei lo sente, nasconde più di un segreto. Forse proprio lì, in quel borgo antico, Elisa potrà trovare le risposte che cerca e imparare a lasciarsi andare e a fidarsi dell'amore, guidata dall'aroma e dalle regole del tè…


Salve lettrici! Sono qui per parlarvi di “Le regole del tè e dell'amore”.

“Le regole del tè e dell'amore” lesse la signora. “E' un bel titolo”. Le tese la mano “Mi chiamo Vittoria”. “Piacere” […] “Daria.”

Elisa è rimasta sola. Dopo la morte della madre, avvenuta 9 anni prima, ora anche la zia l'ha lasciata. Ed ora si ritrova a dover inscatolare tutti gli oggetti che sono appartenuti alla sua adorata zia per dar modo all'agenzia immobiliare di vendere la casa in cui è cresciuta, invasa dal profumo penetrante dei vari tè della madre e da quello delle torte appena sfornate della zia. Anche se al suo fianco ha le sue due migliori amiche, sente che in realtà ha il bisogno di sentirsi parte di qualcosa. Quel qualcosa che le è sempre mancato, anzi che ha sempre evitato. Finchè dopo molti anni non incrocia di nuovo quegli occhi che non aveva mai dimenticato, ma che con grande difficoltà è riuscita a lasciarsi alle spalle. Quegli occhi azzurri che giusto nove anni prima l'hanno rapita non appena si sono soffermati su di lei.. gli occhi di Daniele, il ragazzo che ha amato, che ama
tutt'ora e che è convinta che amerà per tutta la sua vita. Daniele è un ragazzo senza radici che ama viaggiare, che non sente la necessità di restare in un posto e mettere fine ai suoi viaggi, finchè non incontra Elisa nella casa di campagna di un'amica che hanno in comune, Anna. Il loro è un amore a prima vista che ha vita breve per volere di Elisa, la quale allontana Daniele e la possibilità di un futuro insieme quando scopre che la madre, Daria, è malata di un male inguaribile. Dopo la morte della zia Elisa trova sul tavolo il barattolo del tè proibito della madre. Come se avesse paura di essere scoperta e sgridata, Elisa rovescia il barattolo per vedere se questo tè tanto speciale avesse un nome ma l'unica cosa che legge è un'etichetta. “Roccamori”. Dalle sue ricerche si scopre che Roccamori è un borgo umbro, considerato dai media il borgo più romantico d'Italia. Incuriosita, cerca altre informazioni, convinta che potesse esserci un collegamento tra quel barattolo di tè e la tristezza che era perennemente stampata sul volto di Daria, Elisa decide di prenotare presso l'unica locanda esistente in quel piccolo borgo. La locanda degli amori perduti. Giunta a Roccamori, Elisa deve ammettere che non è come si aspettava. Quel borgo che veniva definito da tutti come il più romantico sembra come se avesse lasciato il posto a qualcosa di più triste e apatico, come se non fosse più in grado di provare amore, felicità e pace.. proprio come sua madre.  Riuscirà Elisa a scoprire se c'è veramente qualcosa che lega quel barattolo di tè e il borgo Roccamori alla madre? E, una volta trovate tutte le risposte, e non le risposte, sarà in grado di accettare ciò che Daniele vuole darle? 

“Non sei mai ripartito?” chiese con un filo di voce. “No” “Perchè?” “Dimmelo tu. Sono nove anni che me lo chiedo.”

Consiglio vivamente a tutti voi di leggere questa meravigliosa creazione di Roberta Marasco pubblicata per la prima volta nel settembre c.a.  Lasciatevi trasportare dalla magia del tè, dalle emozioni che prova la protagonista quando ne sente il profumo e la pace che sente quando ne beve un sorso.  E' un libro pieno di emozioni, sensazioni ma soprattutto pieno di amore e tristezza.. tanta tristezza.  Chi, pur amando con tutto se stesso, non ha mai provato un po' di dolore?  Chi, pur volendo una cosa con tutto se stesso, non è scappato per paura? 

“Fino a quando continuerai a sfuggirmi?”

Pur non amando particolarmente il tè, mi sono ritrovata tra le mani una tazza di tè e questo libro bellissimo che fa riflettere su quanto possano costare determinate scelte e quanto possano influire sul dolore di una persona amata. Ho amato moltissimo i passi dove la scrittrice ci riportava indietro nel tempo dando la possibilità a Daria di farci vivere la sua storia d'amore in parallelo a quello che Elisa stava tentando di scoprire, non capendo che davanti a se aveva una nuova famiglia di cui, ovviamente, non sapeva l'esistenza. Alla prossima, Giulia.


Voto storia - 4 Bellissima







Nessun commento:

Posta un commento