Ultime segnalazioni

L'incredibile viaggio di un piccolo robot dal cuore grande


Autore: Deborah Install

Genere: Narrativa

4 Ottobre


Ben e sua moglie non sono esattamente in un momento felice del loro matrimonio. Sarà che Ben, trentenne, sembra non avere ancora deciso cosa fare della sua vita e aver messo in soffitta i sogni di un tempo. Cosa che Amy, dedita alla carriera di avvocato, non gli perdona: "non hai mai realizzato niente in vita tua," gli rimprovera spesso. Forse per questo, quando un piccolo robot scalcinato compare nel loro giardino - non si sa da dove provenga, e poi è un modello vecchissimo, non come i moderni "androidi" che le amiche di Amy usano per le faccende domestiche -, Ben decide di prendersene cura. Da dove arriva il piccolo, dolcissimo Tang? Un robot vintage che non ha funzioni utili, dice solo poche parole, e ogni tanto piange e strepita se le cose non vanno come vuole lui. Eppure tra Tang e Ben inizia a nascere silenziosamente un'amicizia. Adesso finalmente Ben ha una missione: riportare a casa quel piccolo robot che ha bisogno di essere aggiustato, ma sa come "aggiustare" gli esseri umani intorno a lui. Comincia così un lungo viaggio che li porterà intorno al mondo, e che insegnerà a Ben un paio di cose sul senso della vita. E forse, proprio grazie a questo incontro speciale, Ben riuscirà a riavvicinarsi ad Amy che, in fondo al cuore, lo stava solo aspettando. Esordio fulminante che ha fatto innamorare i lettori inglesi, questo romanzo è un delizioso e irresistibile inno all'amicizia, anche quella più improbabile. Impossibile non leggerlo con un sorriso sulle labbra.


Buongiorno care amiche del Confine,
quest'oggi vi parlo di un libro di narrativa generale edito dalla Piemme. Si tratta de "L'incredibile viaggio di un piccolo robot dal cuore grande" di Deborah Install. Siamo nell'Inghilterra del futuro, un futuro nemmeno troppo lontano dove i robot sono ormai obsoleti e gli androidi invece spopolano nelle case degli umani, svolgendo diverse mansioni come dei "Maggiordomi tuttofare". Ben Chambers è un uomo di trent'anni senza lavoro, ambizioni nè obiettivi. Vive con la moglie Amy che, invece, è un brillante avvocato e che gli rimprovera questa sua inedia perpetua. Una mattina trovano un piccolo robot nel loro giardino che guarda assorto i cavalli scorrazzare nel terreno di fronte. Ben prova a capire a chi appartenga, gli fa domande e cerca di avere una sua reazione ma il piccolo robot, che non è nemmeno un portento di tecnologia, dice solo il suo nome, Tang, e nulla più. Ben decide di tenerlo per scoprire di chi sia e per capire cosa può fare per aiutarlo. La moglie si arrabbia perchè tanto sa già che questa sarà l'ennesima cosa che Ben non porterà a compimento. Dopo una furiosa lite, lei lo lascia per sempre. Ben è distrutto ma è deciso ad aiutare il piccolo robot che ormai con i suoi capricci
da bambino umano gli è entrato nel cuore. Così, dopo aver scovato una serie di indizi impressi nella carrozzeria del robot, decide di affrontare con lui un lungo viaggio in California, dove pensa viva il padrone di Tang. Inoltre Tang è danneggiato, la boccetta di vetro che contiene il suo fluido è crepata e il piccolo robot potrebbe rompersi per sempre. I due cominciano il viaggio zaino in spalla e finiranno per vivere un'avventura incredibile, in cui i due avventurieri si conosceranno, si affezioneranno l'uno all'altro ma soprattutto cresceranno insieme. Infatti durante questa odissea Ben si scopre a pensare ai suoi errori, a tutto quello che si è lasciato indietro, a quanto amore lo leghi ancora alla moglie. Riconosce il suo comportamento da codardo verso alcuni aspetti della vita e comincia a capire che la morte improvvisa dei suoi genitori l'ha segnato più profondamente di quello che credeva. Decide che alla fine di quel viaggio prenderà in mano le redini della sua vita, sarà un uomo migliore per se stesso e riconquisterà la moglie. Una volta a casa, però, si troverà ad affrontare qualcosa a cui non era preparato, che gli darà la forza e la certezza che può diventare davvero la persona migliore che aveva programmato di essere. Ho cominciato questo libro con delle aspettative che non sono state deluse. Nonostante si parli, in un certo qual modo, di un mondo di fantascienza popolato da esseri elettronici che vivono fianco a fianco con le persone, in realtà ci accorgeremo che tutto è focalizzato sui sentimenti e sui rapporti umani più che su qualsiasi altra cosa, anche più che sulla vicenda stessa che l'autrice narra. Tutto rimane sullo sfondo per esaltare invece il percorso di crescita intimo e tormentato di Ben, che alla fine scorgerà la luce. Lo stile è discorsivo e la lettura risulta molto fluida. Non mancano i momenti divertenti e gli equivoci esilaranti che danno a tutta la storia quel tratto umoristico che la rende una lettura davvero distensiva seppur intima e importante. E' un auto conclusivo dal finale aperto, ma di quelli che non lasciano appeso il lettore. Anzi, credo proprio che non possa esserci finale più appropriato conoscendo tutta la vicenda, che anche voi apprenderete se solo vi lasciate sedurre dall'intenzione di leggere la storia della Install. Non posso far altro che consigliarvene la lettura perché, credetemi, ne varrà la pena. Buona lettura quindi. Un abbraccio a tutte.



Voto libro - 4 Bellissimo




Nessun commento:

Posta un commento