Ultime segnalazioni

Serie Saints of Denver




Genere: Contemporary Romance

Autore: Jay Crownover


Orlando Frederick conosce perfettamente la sensazione di essere annientato dal dolore, per questo ha deciso di dedicare la vita ad aiutare gli altri e ora lavora come richiestissimo fisioterapista. Il giorno in cui entra nel suo studio Dom, un aitante poliziotto reduce da un terribile incidente, Lando capisce subito che quell'uomo non è sofferente solo nel fisico ma anche nell'animo e sente l'urgenza di sanare tutte le sue ferite. La paura di perdere, per la seconda volta, una persona a cui tiene lo frena e la tentazione di rimanere chiuso nel suo guscio, solo ma almeno ben protetto, è forte. Dom, però, non ha alcuna intenzione di essere messo da parte in quel modo, soprattutto dopo aver scorto negli occhi di Lando la stessa passione che brucia nei suoi. 



Salve lettori! Oggi vi parlo della novella che anticipa gli altri libri della serie "Saints of Denver" di Jay Crownover, collegata alla serie Tattoo. A differenza della serie Tattoo i libri non saranno pubblicati dalla Newton Compton, ma dalla HarperCollins Italia nella catena eLit. Come ci spiega nell'introduzione la Crownover, questa novella serve a collegare le due serie, una sorta di ponte tra il vecchio e il nuovo per creare continuità tra una serie e l'altra. Differenza lampante con gli altri libri della Crownover è che questa novella è una storia m/m, cioè che ha come protagonisti una coppiaomosessuale. I protagonisti della storia sono Orlando Frederick, che abbiamo già conosciuto nella serie Tattoo in "Oltre le regole", e Dominic Voss, che conoscerete in "Oltre le leggi dell'attrazione" in uscita il 27 Luglio. Orlando, chiamato da tutti Lando, lo conosciamo perché era il fidanzato di Remy, il gemello di Rule morto in un incidente d'auto, ed è anche la persona che riuscirà a portare finalmente la pace nella famiglia Archer. Lando è un fisioterapista e su richiesta di Rome finirà per occuparsi della riabilitazione di Dominic, un poliziotto gay e migliore amico di Royal. Non appena i due uomini si ritroveranno nella stessa stanza scatteranno le scintille, anzi scintille è dire poco, fiamme è più appropriato. C'è qualcosa che scorre tra il medico e il poliziotto che li attira l'uno all'altro, e di certo il fatto che Dom si alleni senza maglietta con quei muscoli coperti di sudore non aiuta l'autocontrollo di Lando, così i due si ritroveranno l'uno tra le braccia dell'altro. La passione tra i due è fortissima, e un altro sentimento si sta facendo spazio in questa relazione: l'amore. Ma, c'è sempre un ma, anche la paura fa la sua parte. Esatto, la paura. Lando non ha ancora superato la perdita di Remy e non accetta di potersi affezionare ad una persona con un lavoro rischioso come quello di Dom. Non riesce ad accettare di dover correre il rischio di poterlo perdere in qualsiasi momento. Secondo voi Lando supererà queste paure? Dom riuscirà a convincerlo che lui e la loro relazione valgano la pena di correre il rischio?

"Ci fu altro che una semplice scintilla quando i nostri palmi si toccarono. Era una corrente elettrice quella che risalì come una scia infuocata lungo il mio braccio infortunato facendomi formicolate la spina dorsale."

Lettori, credo, anzi so, che molti di voi metteranno da parte questa novella perché è un m/m. Sinceramente, m/m o no, non appena ho visto che la Crownover aveva scritto questa novella mi ci sono fiondata, soprattutto sapendo che era un ponte tra le due serie e c'erano anche i personaggi della Tattoo. Sono sempre stata curiosa di leggere un m/m e credo che la Crownover abbia fatto un lavoro egregio.
Non è caduta nel volgare, non l'ha fatta sembrare una cosa strana, non gli ha fatto fare chissà che. Sono semplicemente una coppia come un'altra che affronta paura, dolore, passione ed amore per poter stare assieme. È la paura il sentimento che prevale nel romanzo. Lando è rimasto profondamente segnato dalla morte di Remy, pensa di esserne in parte responsabile e la paura di poter perdere qualcun altro a cui è affezionato lo tiene distante dall'unica persona che gli ha fatto provare dei sentimenti forti e reali in tanto tempo: Dom. Dom è un personaggio forte e sicuro di sé, ma anche lui ha le sue debolezze. Il suo lavoro, ad esempio. Sa chi è però continua a pensare che gli serva fare il poliziotto per essere qualcuno ed essere sicuro che nessuno sottovaluti il suo essere uomo solo perché è gay.

"Le sue labbra erano soffici, ma nascondevano una forte passione... Mi piaceva il modo quasi disperato in cui mi stringeva, e mi piaceva sentire il suo corpo solido e forte come il mio mentre ci stringevamo sempre di più."

Devo dire che mi è piaciuta molto la storia. Insomma, la Crownover è pur sempre la Crownover. Ha conquistato con la Tattoo e conquisterà anche con la "Saints of Denver" sicuramente. Ripeto, non abbiate dubbi a leggere questo libro solo perché è un m/m. Le scene di sesso ci sono, ma non sono poi chissà quanto sconvolgenti, sono semplicemente due persone che si amano. Che siano maschio e femmina, maschio e maschio o femmina e femmina, il sentimento è sempre quello: l'amore. Sapete poi quanto amo quando tutti i personaggi si riuniscono insieme e quindi possiamo leggere ancora anche di loro? Beh, la Crownover ci fa contenti, leggeremo anche di quei bei maschietti tatuati e le loro rispettive compagne. E da subito la Crownover mi ha fatto scappare la lacrimuccia, sia grazie all'epilogo che alle prime pagine dei ringraziamenti. La scrittrice spiega che l'intento della novella era dare un lieto fine a Lando, un personaggio secondario, ma che ha sofferto come tutti gli altri suoi uomini e che come loro meritava la sua meravigliosa storia d'amore. Lettori, vi consiglio questa novella, ma vi consiglio di leggerla dopo aver terminato la serie Tattoo con "Oltre le regole dell'attrazione" (di cui in blog c'è già la recensione, se volete sapere un po' cosa vi aspetta), perché ci sono avvenimenti che leggerete solo alla fine dell'ultimo libro della serie degli "uomini tatuati". Baci





Voto storia - 3 Bella


Voto erotico - 3 Sexy 

 

Genere: Contemporary Romance

Autore: Jay Crownover
                                                                                        
Dal 23 giugno 

Sayer Cole e Zeb Fuller non potrebbero essere più diversi. Lei è tutta country club e cene eleganti, lui sembra un avanzo di galera tutto segatura e tatuaggi. Sayer passa i suoi giorni lavorando a processi in tribunale, mentre Zeb trascorre i suoi lavorando con le mani. Lei è seta francese, lui è denim e flanella.
Zeb desidera la magnifica bionda dal momento in cui le ha posato gli occhi addosso. E non importa quante mosse scaltre fa per attirare la sua attenzione, la timida avvocato sembra determinata a ignorare il suo interesse- o è così o semplicemente non lo corrisponde.
Sayer  è  certa che il grezzo, duro, sexy come il peccato Zeb non potrà mai volere qualcuna chiusa e riservata come lei, cosa che è un peccato perché qualcosa le dice che lui potrebbe essere il ragazzo con la capacità di sciogliere finalmente il ghiaccio che ha dentro di se.
Ma proprio quando le cose cominciano a scaldarsi, Zeb è preso alla sprovvista da un momento del suo passato che potrebbe cambiargli la vita. Ha bisogno dell’aiuto professionale di Sayer per appianare un’ingiustizia e salvare molto più di se stesso. Non può rischiare quello che c’è in palio solo perché la sua attrazione per Sayer lo consuma completamente. Ma mentre questi due opposti si preparano a difendersi per la battaglia di una vita. Lottando insieme per salvare una famiglia, il vapore che si crea quando fuoco e ghiaccio collidono non può più essere ignorato.


Salve lettori! Oggi voglio parlarvi di un libro che ho ADORATO! Si tratta di "Amore senza limite" della meravigliosa Jay Crownover (che ho avuto anche la fortuna di incontrare). "Amore senza limite" è il primo libro della serie Saints of Denver, edito dalla Harper Collins, spin off della famosa Tattoo series edita dalla Newton. Un paio di settimane fa è uscita la novella prequel della serie, "Amore senza paura", di cui vi ho già parlato e lì ci viene presentata, anche se di sfuggita, la protagonista di questo romanzo: Sayer Cole. Sayer, chi ha letto la serie Tattoo già la conosce, è la sorella di cui Rowdy non conosceva l'esistenza e che è arrivata da Seattle solo per poterlo incontrare. Sin da "Oltre il destino" Sayer ha avuto un ammiratore molto tenace, molto muscoloso e molto barbuto: Zeb Fuller. Zeb è il migliore amico di Rowdy e non appena ha messo gli occhi sulla bella bionda seduta con il suo caro amico ha deciso che sarebbe stata sua, a qualsiasi costo.

"Era venuta lì per lui, ma nell'attimo stesso in cui la guardai, desiderai che rimanesse per me."

Zeb è un uomo a cui piace aggiustare le cose. Il suo lavoro è trovare case in rovina, dargli nuovo splendore e una nuova storia da vivere. È quello che farà anche con la casa di Sayer, ma lì è come se ci lasciasse anche se stesso, tanto che lei sente quell'uomo anche nelle mura della sua casa. Dopo i lavori nessuno dei due cerca l'altro, fino a quando nella vita di Zeb arriva qualcosa di inaspettato: un meraviglioso esserino di cinque anni che è la sua fotocopia, alias suo figlio Hyde. Zeb non era a conoscenza di questo bambino, ma appena vede solamente la foto sa che deve fare tutto il possibile per poterlo avere con sé. Così chiede aiuto a Sayer, avvocato specializzato per i diritti dei minori, a ottenere la custodia del bambino. I due cominceranno a passare del tempo insieme e, se lontani la chimica tra loro si sentiva attraverso le pagine, insieme daranno fuoco alla storia. Quando due persone sono così affiatate non può che finire tutto in camera da letto e da lì molto spesso il passo verso l'amore è inevitabile. Il cammino però non è mai facile. Vecchie incertezze e paure che perseguitano Sayer dalla sua infanzia, la porteranno a credere che la cosa migliore per Zeb sia stare lontano da lei, che è meglio se lei sia solo il suo avvocato.

Lui farà di tutto per farle cambiare idea, ma quando la convinzione di essere nel giusto anche quando non lo si è è così radicata in una persona è difficile convincerla del contrario, così Zeb dovrà fare un passo indietro. Dovrà essere Sayer a capire che lei ne vale la pena... Ma ci riuscirà o si farà sopraffare dai fantasmi del suo passato? Lettori, sono senza parole per quanto questo libro è meraviglioso, ma da qualche parte devo iniziare è partirò dai personaggi. Voglio parlarvi di Zeb, perché quest'uomo è davvero incredibile. Non per la bellezza, anche se naturalmente è un gran fico. Avete presente Thor? Non l'attore della Marvel, ma la raffigurazione del dio Thor: muscoli, barba, martello. Ok, ora immaginatelo castano invece di biondo e più colorato per tutti i tatuaggi. Il martello lasciateglielo, quello lo sa usare... E non capite male: il martello degli attrezzi! Comunque, stavo dicendo, non è solo la bellezza a contraddistinguerlo, ma sopratutto la sua anima. Zeb è un gigante buono, da giovane è finito in carcere per aver difeso sua sorella ed ora fa di tutto per lasciarsi alle spalle quegli errori e non commetterne altri, anche se sa che quelle esperienze lo hanno cambiato e fatto diventare com'è. Non appena sa di avere un figlio sconvolge tutta la sua vita per poterlo prendere con sé e dargli la vita che merita. E lo stesso fa con Sayer. Per quanto lei gli dica che non merita che lui la ami perché è troppo danneggiata, lui continua a lottare e non rinuncerà neanche quando le cose sembrano deragliare. Sayer è un altro personaggio meraviglioso. Non è una donna perfetta; materialmente ha avuto tutto, ma affettivamente è cresciuta con un padre che criticava ogni minima cosa, crudele, anaffettivo, che ha rivelato alla figlia di avere un fratello solo dopo la sua morte per infliggerle l'ultimo colpo che invece si è rivelato la cosa migliore del mondo per Sayer. Sin da bambina è stata vittima di abusi psicologici e lei lo sa, ma quando sono così radicati nella mente non è facile credere il contrario e pensare di essere una persona buona. È cresciuta e continua a vivere in un mondo in bianco, nero e colori neutri, ma sta iniziando a capire che i colori sono belli e volerli nella propria vita non è un male. Ultimo personaggio, ma non per
importanza è il piccolo Hyde. Un bambino di cinque anni ma che sembra averne molti di più per quello che ha passato nella sua breve vita. Quando mostra le sue insicurezze ti spezza il cuore e ti fa venire le lacrime agli occhi, per poi farti stampare un sorriso in faccia con le sue domande e la sua dolcezza. In ogni suo libro la Crownover non vuole raccontare solo la storia di due persone che si incontrano e si innamorano. In ogni sua storia la Crownover racconta di due persone con i loro difetti, i loro dubbi e insicurezze, le loro crepe, che lottano con le unghie e con i denti per uscire fuori o non ricadere più in quel baratro buio. Due persone che lottano per meritare quell'amore vero, puro, eterno che ti rende completo. L'ho detto dopo aver letto il primo capitolo del romanzo e lo ripeto alla fine: amo questa scrittrice e amo le sue storie. Storie mai banali, che ti prendono dalla prima pagina fino alla fine, che ti fanno provare tutte le emozioni scritte su quelle pagine: MERAVIGLIOSE! "Amore senza limite" non ha spoiler eclatanti, ma vi consiglio comunque di iniziare questa serie finita la serie Tattoo. Dà una sorta di continuità a tutto, secondo il mio punto di vista. La cosa che mi dispiace è che dobbiamo aspettare fino a novembre per il secondo libro della serie, "Amore senza regole", ma vabbè, se proprio non si resiste ci dedichiamo alla versione originale. Baci

 Voto storia - 5 Wow! Meravigliosa

Voto erotico - 4 Molto sexy

 

Genere: Contemporary Romance

Autore: Jay Crownover

Dal 10 Novembre
 
Quaid Jackson è un brillante avvocato, tanto scaltro e preparato quanto freddo ed elegante. Avett Walker è una giovane ribelle, che attira i problemi e gli uomini sbagliati come una calamita. Non c'è motivo che si incontrino, non in questo universo. Per un tragico errore, Avett si trova però in un mare di guai e la situazione è talmente critica che solo l'aiuto di Quaid può salvarla. Non che sia una bella notizia. Lui la detesta, considerandola poco più di una seccatura dagli eccentrici capelli rosa. Ma Avett deve affidarsi a lui, consegnando il suo destino nelle mani dell'arrogante, sexy avvocato. Le piacerebbe tanto allentare il nodo perfetto della sua cravatta e convincerlo a godersi un po' di sano divertimento... con lei. Quaid però non vuole mischiare gli affari con il piacere, il distacco è la sua arma vincente, e poi quella caotica, impulsiva ragazza non è proprio il suo tipo. Ma ogni giorno che passano insieme diventa più difficile non notare la strana attrazione che crepita tra di loro, la chimica istintiva che li rende consapevoli, in ogni momento, l'uno dell'altra. E tenere le mani a posto diventa un'impresa impossibile.

Salve lettori! Oggi vi parlo del secondo volume della serie Saints of Denver di Jay Crownover, "Amore senza confini", edita Harper Collins Editori. Se avete letto la mia recensione saprete che il primo volume, "Amore senza limiti", è stata una lettura meravigliosa e che toccava nel profondo, mentre mi dispiace dirlo, il secondo volume non è stato emozionante come il suo predecessore.  I protagonisti del libro sono Avett Walker e Quaid Jackson, personaggi di cui abbiamo sentito parlare già nei libri precedenti, non solo della "Saints of Denver", ma anche nella "Tattoo series".  Avett, capelli rosa e spirito ribelle, è la figlia di Brite Walker, l'uomo che ha venduto il bar a Rome e preso sotto la propria ala i ragazzi del salone di tatuaggi, del bar e tutti gli altri a loro legati, facendoli diventare "i suoi ragazzi". Avett in qualche modo si trova sempre nei guai, ogni volta che deve compiere una scelta prende sempre la strada con la decisione peggiore, anche quando sa che ci sono altre soluzioni, perché pensa di meritare tutte le conseguenze negative che quella scelta porterà. Da una tragedia avvenuta quando era adolescente, che crede avvenuta per colpa sua, decide di meritarsi tutte le cattiverie e le conseguenze delle cattive decisioni, crede di meritare il fondo del baratro in cui è caduta e ogni decisione è buona per cadere un po' più giù, fino ad arrivare ad un punto in cui la luce non arriva quasi più. Questo punto lo raggiunge quando rimane a guardare il suo fidanzato violento e drogato andare a rapinare il bar di Rome, il bar in cui è cresciuta.  Verrà arrestata per complicità, ma Asa sa che non è colpa sua, sa che Avett ha solo bisogno di un punto di riferimento e una guida che possa guidarla fuori dal baratro, per questo chiama Quaid Jackson, l'avvocato che si occupò del suo caso, l'avvocato penale migliore di Denver.  Quaid non ha avuto una vita facile, anche se ora naviga nell'oro e non si fa scrupoli a mostrarlo. È cresciuto nella miseria perché i genitori erano convinti che l'unico modo per vivere bene è nella natura, per questo ha sempre dovuto lavorare per avere acqua, cibo, vestiti e anche un tetto sopra la testa. Quando ha deciso di arruolarsi per cercare una vita migliore, i suoi genitori gli hanno voltato le spalle, rifiutandolo come figlio. Congedato dall'esercito, ha trovato il modo più facile per fare soldi, la legge, ha studiato duramente, superato tutti i test diventando l'avvocato penale migliore e imbattibile. Sin dal primo incontro in carcere Quaid ha sentito il richiamo della natura ribelle di Avett, ha visto come il senso di colpa e la voglia di fare il giusto combattevano in Avett per prevalere sull'autodistruzione che la ragazza si era imposta. Avett, invece, ha sentito che Quaid non era solo il gelido avvocato, ma sotto al completo costoso e immacolato ribolliva un animo ribelle, anche più del suo, e pronto ad esplodere. Oltre ai loro animi, anche la passione è pronta ad esplodere tra i due: forte, bollente, irrefrenabile. Ma questo legame che sta nascendo e che si rafforza ogni giorno di più, anche quando sono lontani, sarà la decisione che li porterà finalmente fuori dal baratro o quella che li butterà talmente in basso che sarà impossibile tornare su? Inoltre ogni decisione ha delle conseguenze, ma sembra che quelle dell'ultima scelta sbagliata di Avett stiano diventando troppo grandi, tanto da mettere in pericolo anche le persone che ama. Questa volta riuscirà a prendere la strada giusta, troverà la sua guida o
abbandonerà come sempre il tragitto per tuffarsi giù?  La storia di base del libro, le storie personali di Avett e Quaid sono davvero profonde. Derivano da ferite e da decisioni che hanno infine condizionato tutta la loro esistenza, convincendoli che se avessero deviato da quel cammino, autodistruzione per Avett e successo per Quaid, non sarebbero stati più nessuno, non avrebbero significato più niente. Le loro storie mettono in evidenza il fatto che ogni decisione, anche la più stupida, ha un impatto enorme sia su noi stessi che sugli altri, anche se non ce ne rendiamo conto. Sembra una cosa così insignificante, eppure una svolta diversa e la vita che conosciamo, e che i nostri protagonisti vivono, sarebbe potuta essere un'altra completamente differente. Questo libro racconta come la consapevolezza, l'essere consapevoli di qualcosa, possa portare alla luce nuovi mondi o ritrovare quelli abbandonati. Quaid era convinto che tutto ciò che gli servisse fosse il suo cognome affianco a quelli degli altri due avvocati dello studio, per lui diventare socio era l'Obiettivo. Finché non è arrivata Avett. Avett ha sconvolto il suo mondo perfetto, gli ha fatto ricordare quali sono le priorità e cosa sono le cose per cui vale la pena vivere e sudare. Avett era convinta che tutto ciò che meritava fossero brutture, finché non le si è presentata l'occasione di lottare e una guida che le buttasse una corsa giù al dirupo per aiutarla a salire. Quaid è stata la guida che ha tenuto quella corda, e inconsapevolmente Avett l'ha portato più su di dove lui si era bloccato. Peccato che tutta la storia, quasi ogni capitolo (persino l'epilogo!), sia piena zeppa di scene di sesso. A lungo andare è una cosa che mi ha annoiato tanto da saltare le parti in cui si sbattevano contro alberi, muri o divani. Per questo motivo non l'ho amato, né divorato come i suoi predecessori. Però la Crownover è la Crownover, amo questa donna e le sue storie. In tutti i suoi libri ogni personaggio ha qualcosa che lo tiene giù, in fondo al baratro, ma sia soli che con la loro metà, che con la strana famiglia formata dai ragazzi di Brite, trovano sempre il modo per combattere e risalire.  Per questo adoro le storie della Crownover, oltre che storie d'amore sono sempre storie di lotta interna, di crescita e di affermazione di se stessi.
Non vedo l'ora di leggere il prossimo capitolo della serie in cui si parlerà di Poppy, la sorella di Salem conosciuta in "Oltre il destino" e Wheeler, il meccanico, un altro dei ragazzi di Brite di cui conosciamo qualcosina in questo libro.  Lettori, ci vediamo alla prossima coppia di questa serie Church, ex soldato che non riesce a smettere di desiderare l'adrenalina nel sangue e Dixie, la barista sempre felice che cerca in tutti i modi di far sorridere anche l'impossibile soldato. Baci

Voto storia - 3 Bella

Voto erotico - 4 Molto Sexy

 



Genere: Contemporary Romance

Autore: Jay Crownover

Data: 4 Maggio 2017
                                                                          

Dixie Charmichael non è mai stata molto fortunata con le storie d'amore. Ed è frustrante, perché sembra che quasi tutti i suoi amici all'improvviso abbiano trovato l'anima gemella. Non che a lei manchino le occasioni di incontrare ragazzi interessanti, visto che, con i suoi occhi da cerbiatta, i riccioli sbarazzini e tutte le curve al posto giusto è decisamente sexy. Il più intrigante di tutti è senza dubbio Dash Churchill, un ex soldato ombroso e scostante che fa il buttafuori nello stesso locale in cui lavora lei. Si capisce al volo che è di passaggio e non intende mettere radici in città, e per questo Dixie farebbe bene ad andarci cauta con lui: l'attrazione va bene, un po' di divertimento e magari del buon sesso anche, ma deve stare attenta al proprio cuore. Perché anche se Church sembra catturato dal suo sorriso contagioso e dal suo ottimismo, Dixie sa comunque troppo poco di lui. L'unica certezza è che loro due sono diversi come il giorno e la notte, e iniziare una storia con un tipo così potrebbe distruggerla. Ma a volte, semplicemente, il cuore non lascia altra scelta.

Salve lettori!

Dopo un periodo di latitanza dovuto alla sessione estiva appena iniziata, mi prendo un po' di tempo tra un esame e l'altro per parlare di un libro che avevo da parte da troppo tempo: "Amore senza respiro" di Jay Crownover. Si tratta del terzo volume della serie Saints of Denver edita in Italia dalla Harper Collins. Con il prequel "Amore senza paura" ho iniziato ad appassionarmi alla serie, emozionata che potessi tornare in Colorado dagli amici dei meravigliosi Marked Man. Con "Amore senza limiti" mi sono innamorata alla follia, quel libro mi è rimasto nel cuore. Con "Amore senza confini" ho seriamente rischiato di abbandonare tutto. Ma non potevo lasciare i Saints a metà. Dovevo sapere che fine avrebbero fatto gli altri. Venite a scoprire cosa sono riusciti a combinare Dixie e Church in questo nuovo capitolo della serie e se sono riusciti a convincermi... Dixie Carmichael è una donna che non chiede molto dalla vita. Ha un lavoro che le piace, una famiglia che le
vuole bene e un bel gruppo di amici. È un raggio di sole perenne che vive nella positività e nell'allegria e il cui scopo nella vita è aiutare le persone. Tutto ciò che desidera è che tutti siano felici e che nessuno abbia problemi. L'unica cosa che chiede è l'uomo giusto. Un uomo che le faccia vivere l'amore da sogno che tutte le donne desiderano. Peccato che il destino ami giocare tiri mancini, mandandole "l'uomo giusto" sotto forma dell'uomo più sbagliato che abbia potuto mettere piede a Denver: Dashel Churchill. Church è un uomo che non chiede niente alla vita se non un po' di pace. È un soldato che ha visto morte e disperazione per anni eppure non è questo ciò che lo tiene lontano dalla sua famiglia e lo rende così taciturno e scorbutico. Giù nel profondo Sud, nel Mississippi, lo aspetta una famiglia che lo venera, ma i tremendi ricordi del passato, i sensi di colpa e le inconsce paure di un adolescente fuggito dalla realtà lo tengono a distanza. Finché un'emergenza non richiede la sua presenza urgente. Una delle donne importanti della sua infanzia, Elma Mae, ha bisogno di lui e Church non può rischiare di perdere un'altra figura di riferimento senza neanche riabbracciarla. C'è solo un problema. Church ha mentito alla sua famiglia dicendo che il motivo per cui non tornava a casa era una ragazza. L'unica ragazza che conosce che intraprenderebbe un viaggio in moto senza reticenze solo perché gliel'ha chiesto un amico in difficoltà è la stessa che ogni volta che lo guarda sembra chiedergli o di fare sesso con lei fino allo sfinimento o di amarla fino alla fine dei suoi giorni, ossia Dixie. Come previsto, Dixie non se lo fa ripetere due volte e i due si mettono in viaggio. Più i chilometri diminuiscono, più il profondo Sud si avvicina, più i problemi aumentano. Fino a Lowry, città natale di Church, in cui esplodono, rischiando di colpire tutti. Una figura misteriosa sta mettendo in pericolo i due protagonisti e con loro tutte le persone cui vogliono bene a Lowry. Ma oltre i problemi fisici sono quelli sentimentali a dare del filo da torcere. Tra pestaggi e minacce, sesso fantastico, rivelazioni e chiarimenti, Dixie e Church, sopratutto Church, dovranno decidere cosa conta davvero nella vita e perseguirlo finché non sarà nelle loro mani. Ma riusciranno a capirlo prima che sia troppo tardi? Prima che il tempo per stare insieme sia terminato? Prima che qualcuno con le sue minacce possa davvero metterli in pericolo?

"Mi faceva venire voglia di sorridere, e questo bastava a farmi desiderare di scappare prima di fare qualcosa di stupido, come innamorarmi."

Church nasconde dietro la sua scorza di uomo duro che non sorride mai le paure di un ragazzino che ha visto morire le due donne importanti della sua vita. Un ragazzino che è cresciuto sentendosi discriminato per il colore della sua pelle, perché nel posto in cui viveva era un peccato essere diverso. Sembra così sicuro di sé, un eroe che ha combattuto per il suo paese, ma infondo anche lui ha bisogno di essere salvato. Il buco nero di rabbia e dolore con cui affronta la vita lo sta divorando. Non importa se ha una famiglia che lo aspetta a braccia aperte, se c'è una bellissima ragazza che muore per lui; Church è convinto di essere il male, di non meritare l'amore di nessuno, di dover fingere di stare bene da solo, perché se solo si permette di amare qualcuno il destino lo spazzerebbe via con un soffio. Dixie è una donna meravigliosa. È l'incarnazione della positività. Se un amico è in difficoltà lei corre in suo aiuto. Se qualcuno ha bisogno di incoraggiamento, lei è lì a fare da cheerleader. Se la vita ha deciso che dovrà assaporare cosa significa avere l'uomo giusto ma non le permetterà di averlo per sempre, lo accetterà, ma nel frattempo farà di tutto per cambiare le carte in tavola. Dixie può sembrare una di quelle ragazze che ridono sempre e che sembra non abbiano un pensiero per la testa, al contrario lei ha i suoi problemi, ha i suoi momenti no, ma ha deciso che quei momenti non segneranno la sua vita. Ha deciso che per tutto il pessimismo che vede intorno a sé, il suo ottimismo ne sarà fortificato.

"Church mi aveva detto che ero un raggio di sole anche nelle giornate più nuvolose, ma in realtà c'erano momenti in cui non avrei desiderato altro che un abbraccio, e qualcuno che mi dicesse che alla fine ne sarebbe valsa la pena. Per ogni sorriso, ogni pacca sulla spalla, ogni pollice alzato e incoraggiamento che avevo dato agli altri, in certi momenti desideravo davvero la certezza che l'universo mi avrebbe restituito tutto quanto e che alla fine avrei avuto in premio il semplice sogno che avevo coltivato a lungo."

Tra due persone come Dixie e Church con caratteri completamente opposti, chi avrà la meglio? Le parti che ho preferito di più di questo libro sono state quelle in cui Church si rendeva conto di quanto il modo in cui ha lasciato che la paura condizionasse la sua vita fosse sbagliato. Anche solo guardare Dixie, accarezzarla, parlare con suo padre e suo fratello. Ha lasciato che un sentimento irrazionale gli portasse via tutto, ma Dixie con la sua forza d'animo e passionalità, anche senza dire niente, ha riempito di luce le sue tenebre e lo ha liberato dalle ombre.

"Ho provato in tutti i modi a rimanere solo un amico, Dixie. Ma tu lo hai reso impossibile nell'attimo in cui me lo hai preso in bocca. Non avrei voluto far entrare più nessuno, ma ogni volta che ti racconto una parte del mio passato ti ritrovo... dentro il mio cuore." Le sue parole mi fecero correre un bipennato brivido di piacere lungo la schiena. Volevo entrare dentro di lui, perché lui era già dentro di me, sotto la mia pelle, fra un battito irregolare e l'altro, in profondità in tutti quei punti che pulsavano doloranti al semplice suono del suo accento melodioso."

Le scene di sesso sono molto molto bollenti, ma accompagnate sempre da rivelazioni. Si sa, più si entra a fondo dentro qualcuno (metaforicamente e non), i pezzi rotti dentro di noi si incastrano perfettamente con quelli dell'altro, più la nostra testa capisce che ciò che ci serve è di fronte a noi. Il colpo di scena adrenalinico non me lo sarei mai aspettato, l'ho letto d'un fiato tra ansia e tristezza. Penso si sia capito che la storia di Dixie e Church è riuscita a farmi innamorare. Tutti i dubbi e i timori che avevo sono crollati dopo le prime pagine ed è nata la consapevolezza che questi due personaggi mi avrebbero conquistato con le loro debolezze e il loro coraggio. In più, dopo un'affermazione del genere "Avrei dovuto restare a letto. Non succedeva mai niente di buono, prima di mezzogiorno", come potevo non adorare Dixie!?  Anche i personaggi che girano intorno ai protagonisti, come Jules, il padre di Church, o Dalen, il fratello, o Elma Mae, sono meravigliosi e spero tanto li ritroveremo in qualche altra storia. Magari quella di Dalen che la scrittrice sembra propensa a scrivere... Ah lettori, ogni volta amo tornare nell'assolata aria del Colorado, a trovare vecchi amici in un bar. Anche se sono solo nominati, le vecchie glorie di questa grande famiglia allargata sono sempre lì, o almeno mi piace pensare che siano lì e che un giorno potrò ritrovarli tutti. Adesso aspetto con ansia la storia di Wheeler e Poppy, che tra poco uscirà in lingua originale. Se troverete una recensione prima del previsto saprete che non ho saputo resistere! Un ultimo appunto alla CE. Per quanto possa ferire nell'orgoglio comprare un libro di una casa editrice "nemica", per favore, informatevi prima di tradurre e mandare alle stampe un libro. Vi chiedo questo per evitare che l'orientamento sessuale di qualche personaggio venga magicamente cambiato. Anche leggere solamente la trama sarebbe bastato.

Baci,
Voto storia - 4 Molto Bella

Voto erotico - 4 Molto Sexy






Nessun commento:

Posta un commento