Ultime segnalazioni

The Mastered Series



Genere: Erotico

Autore: Lorelei James

 Amery Hardwick, timida ragazza di provincia, è riuscita ad aprire un piccolo studio di grafica a Denver, in Colorado. Concentrata sulla nuova attività, ha poco tempo da dedicare alla sua vita privata. Quando una cara amica si iscrive a un corso di autodifesa, dopo aver subìto un’aggressione, Amery accetta di accompagnarla per esserle di sostegno. È così che conosce Ronin Black. L’affascinante proprietario del dojo si rivela così attratto da Amery da cominciare a prendersi cura della sua formazione sia in palestra che in privato. Sin dall’inizio, l’enigmatico Ronin cerca di spingere la ragazza oltre i propri limiti finché, incontro dopo incontro, Amery non diventa dipendente da lui e dal piacere che è capace di regalarle. Ma quando inizia a intuire che Ronin le sta nascondendo qualcosa, capisce che deve mettere in dubbio la fiducia che ha riposto in lui, anche se è un enorme sacrificio rinunciare al brivido che le dà sapersi in suo possesso...


 Salve lettori! In questo tempo estivo un po' strano mi sono dedicata ad una lettura calda, molto calda. Il libro di cui andrò a parlarvi è "Legami", primo libro della Mastered Series di Lorelei James. Uscito in Italia un po' di tempo fa, precisamente nel gennaio 2015, grazie alla Newton Compton Editori. Dopo tutto questo tempo, vi parlo di questo libro perché pochi giorni fa è uscito il secondo capitolo di questa serie: "Stringimi ancora". Così ho approfittato di questa occasione per rileggere un libro che ho adorato e per rinfrescarmi un po' la memoria per la lettura del tanto atteso seguito. Protagonista di questa
storia è Amery Hardwick, una giovane donna bella e in carriera che però si porta dietro dalla sua infanzia dei limiti e dei disagi riguardo il suo corpo e la sua sessualità. Figlia di un pastore cristiano del North Dakota, quindi paesini di campagna molto piccoli, è cresciuta con limiti riguardo all'uso del proprio corpo, la paura delle punizioni divine e famigliari se avesse messo in imbarazzo la sua famiglia.  Ora Amery vive a Denver, ma quelle fissazioni sono rimaste anche se cerca in tutti i modi di eliminarle. Per un favore ad una sua amica, Amery, si ritrova ad un corso di difesa personale del dojo Black Arts, proprietà del famigerato Sensei Black, che attirato dalla spavalderia improvvisata della bella ragazza bionda decide di aiutarla personalmente. Sin da subito Amery capisce che tra lei e Ronin, questo è il nome del Sensei, c'è qualcosa di troppo forte da poter essere ignorato e molto presto finiscono l'uno nelle braccia dell'altro. Anzi, l'uno nelle esperte mani dell'altro. Infatti Ronin esperto combattente di jujitsu è esperto anche nelle arti dello kinbaku e shibari, tecniche che derivano da questa disciplina ma che riguardano la sfera sensuale. Kinbaku e shibari sono infatti arti nell'uso della corda sul corpo di una donna. Non riguarda tanto la sfera sessuale o un rapporto di sottomissione, ma riguarda l'arte, la bellezza del disegno che un maestro riesce a creare sul corpo della donna. Naturalmente con la composizione creata nei punti giusti la corda può anche creare il giusto attrito per far finire il tutto nella sfera sessuale, ma già di per sé ha una forte carica sensuale. Sta tutto nel saper usare la corda, le mani e conoscere il corpo femminile. E Ronin è un maestro in tutte e tre le cose... Amery all'inizio scappa da Ronin, spaventata dall'improvvisa presenza delle corde, finché non comprende la bellezza di quest'arte ed impara ad amarla. 

"Non ammetto che mi si sfidi nel mio dojo. Mai." Il calore del suo respiro le scivolò sul collo e lei dovette trattenere un tremito. "Sono stato chiaro?" "M-mmh" "Sì signore, sì Sensei, oppure sì Maestro Black sono risposte accettabili. M-mmh non lo è."


La loro relazione continua ma non è facile credere di poter vivere una vera relazione con un uomo che non lascia trasparire niente di sé, nemmeno con la persona che reputa sappia cose che nessuno ha mai saputo. Amery sa però che Ronin è così, sarà per il carattere, sarà per come è stato cresciuto o per lo sport che pratica: è chiuso, silenzioso, non lascia trasparire niente di sé né della sua storia, fa vedere di sé solo quello che lo fa sembrare indistruttibile. Amery lo sa, ma questa consapevolezza potrà mai bastare per portare avanti una relazione che sembra andare indietro invece di andare avanti?  Amery è un personaggio in cui molte di noi potrebbero rispecchiarsi: insicura, dura in superficie ma insicura in realtà, con così tanti limiti da sembrare impossibili da superare. Questa è una bella parte della storia: Amery, grazie all'aiuto di Ronin, riesce a superare quei tanti limiti riguardo il suo corpo e il sesso che si portava dietro dalla sua educazione. È bello leggere di come riesce a sconfiggere i suoi demoni e vivere finalmente come desidera.  Sensei Black...beh persino per essere un personaggio inventato è uno degli uomini più sexy, pericolosi e attraenti che possano esistere. Sin da subito ti ammalia con il suo sguardo da Sensei: pericoloso e ammaliante. È difficile essere arrabbiati con lui, certo molte volte ti viene da dire: "Cavolo Ronin, sbloccati!" Il suo "volere, volere" ad un certo punto stanca, anche perché non ti dà la soddisfazione di ricevere qualcosa di sé in cambio. Ma come dicevo prima è difficile rimanere arrabbiati con lui. Ci basta pensare al suo modo di vivere zen, alla sua filosofia che deriva da anni di allenamento e possiamo capire, più o meno, il suo modo di pensare solitario. Inoltre anche l'imperturbabile Maestro Black ha i suoi momenti dolci, quelli da "occhi a cuoricino":

"Sei appassionato di cicatrici?" "Non lo sono mai stato. Ma questa mi ha disorientato... Perché è quasi uguale all'ideogramma giapponese che indica il guerriero samurai solitario... Sai qual è la traduzione dell'espressione "guerriero samurai solitario"? Il guerriero senza maestro?"  "No. Quale?" "Ronin". Inclinò la testa per poggiare le labbra sulla cicatrice. "Hai il mio nome impresso sulla pelle, Amery".


È una storia che ti prende subito: inizia tra le scintille, prosegue tra le fiamme e termina in un incendio! È proprio da dire: il Sensei ti lega alle pagine dalla prima all'ultima. Lettori, dire che amo questo libro è dire poco. Per non averlo dimenticato dopo più di un anno, io che ho la memoria di un pesce rosso, vuol dire che mi è piaciuto davvero molto. Ho aspettato con ansia il seguito, se l'avete letto e ricordate il modo in cui la scrittrice ci ha lasciato capirete il perché. Davvero molto belle anche le copertine italiane, molto molto più belle di quelle originali. Complimenti Newton, avete azzeccato una copertina.  Se non l'avete ancora letto spero davvero di avervi incuriosite perché il Sensei merita molto, fidatevi. Baci.


Voto storia - 3.5 Più che bella

  
Voto erotico - 4 Molto sexy





Genere: Erotico

Autore: Lorelei James

Quando il sensei Ronin Black incontra per la prima volta Amery Hardwick, il fuoco nei suoi occhi lo accende più dello slancio primordiale che prova durante gli incontri di arti marziali. Lei accetta i suoi lati oscuri e gli rivela i suoi desideri più inconfessabili. E molto presto Ronin si ritrova a lottare contro emozioni mai provate prima. Amery ha messo a nudo il suo corpo e la sua anima, eppure lui non può fare altrettanto: ci sono cose nel suo passato che devono restare nascoste… Quando però i segreti vengono a galla e Amery si allontana da lui, Ronin sente di non poter più fare a meno di lei. Per riconquistare la fiducia della sua donna, dovrà mettere da parte l’orgoglio e dimostrarle che quello che li lega va oltre la passione. Ma quando i loro piaceri da privati diventano pubblici, Ronin comincia a dubitare di essere l’uomo giusto per Amery. Riusciranno ad affrontare insieme la situazione? O le differenze tra loro li divideranno per sempre?

 Salve lettori! Oggi vi parlo di un libro che aspettavo con ansia e voi lo sapete se avete letto la recensione di "Legami". Esatto, vi parlerò di "Stringimi ancora", secondo libro della Mastered Series di Lorelei James. Uscito una decina di giorni fa sempre grazie alla Newton Compton Editori, "Stringimi ancora" era un libro che noi fan del Sensei aspettavamo da più di un anno. La James ci aveva lasciato in "Legami" con una rottura: Ronin aveva "dimenticato" di avvertire Amery di essere l'erede miliardario di una nota azienda alimentare giapponese, ma la sua famiglia ha avuto la premura di avvertirla. Dopo il litigio e l'inevitabile addio, abbiamo chiuso la lettura del primo libro con Ronin che distruggeva la sala conferenze del suo dojo.  La storia ricomincia sei settimane dopo con un Ronin incosciente e sanguinante che bussa alla porta di Amery, distrutto dalla loro separazione. In questo caso "distrutto" non è un eufemismo dato che il Sensei si è ributtato nei combattimenti clandestini per assopire il dolore del cuore con il dolore fisico, un dolore che riesce a gestire meglio. Troppi traumi cranici e l'età avanzata però portano il Sensei all'ospedale e involontariamente sarà questo che riavvicinerà i due innamorati, distrutti entrambi dalla lontananza l'uno dell'altro. Ronin ha bisogno di qualcuno che lo tenga d'occhio e gli impedisca di mettere la sua salute a rischio ancora di più, cosa alquanto difficile data la sua natura e il suo orgoglio, ma nessuno meglio di Amery potrebbe riuscire in quest'impresa. Davvero nessuno conosce Ronin meglio di lei, l'unica che può vedere, a fatica, anche le debolezze del grande maestro di jujitsu. Inizia così la loro convivenza, che prima di sfociare inevitabilmente nella passione, passerà tra lunghe chiacchierate, chiarimenti e dovute scuse. L'amore tra i due protagonisti è troppo forte per essere messo da parte, persino il Sensei soccomberà ad esso, dato che Amery ne era consapevole già da un pò.

Ma le corde che legano il Sensei e la sua musa sono davvero così forti da resistere a tutto o la vendetta di una donna orribile, che ha rovinato il passato di Ronin e che proverà a rovinare anche il suo futuro riusciranno a districare quei nodi?  L'amore tra i due protagonisti è uno di quegli amori che si "vedono", talmente forti da sentirsi anche attraverso le pagine (cosa dovuta anche alla bravura della scrittrice). Davvero ci sono parti dolcissime, in cui l'amore che i due protagonisti provano l'uno per l'altra è così intenso che si sente attraverso le parole.

"Amery, piccola, allontanati, potrei cadere".
Lei non si mosse. "E allora ti terrò in piedi io".
In questo romanzo troviamo un Ronin molto diverso: debole, anche se non vuole mostrarlo, innamorato, è completamente disposto a mostrare questo amore. "Negli ultimi mesi, con te, ho finalmente capito qual è il senso del kinbaku. Non si tratta di insegnare qualcosa agli altri, si tratta di insegnare qualcosa a me stesso. Si tratta di creare qualcosa di bello e artistico usando l'amore è la fiducia. Non l'avevo mai capito... prima che arrivassi tu."


Non riesce a vivere senza Amery e lo dimostrerà in qualsiasi modo: a parole, con le azioni e con le corde. Amery invece sarà più titubante. Ronin l'ha ferita, le ha mentito, non vuole ritrovarsi dipendente da qualcuno che non la vuole più, quindi, per quanto ami Ronin, temporeggia. Non si ha tutti i giorni la possibilità di tenere sulle spine un uomo che ha sempre il controllo su tutto, e Amery sarà capace di farglielo perdere anche in camera da letto. Esatto ragazze, il maestro delle corde si farà legare dalla sua allieva. Più amore di questo non saprei davvero dove trovarlo.  Sempre scritto in terza persona, abbiamo potuto leggere le cose dal punto di vista di entrambi, anche se i pensieri di Ronin prevalevano. Se nel primo libro la figura predominante era Amery, in questo secondo libro abbiamo avuto la possibilità di conoscere meglio il Sensei. Inoltre molto spazio hanno avuto anche gli altri personaggi della serie come Shiori, la sorella di Ronin che aveva rivelato ad Amery la verità sulla famiglia del Sensei, Knox, il secondo di Ronin al dojo, Molly e Daecon, e tanti altri che immagino troveremo negli altri libri che compongono la serie. Esilaranti le scene tra Shiori e Knox, che credo saranno la prossima coppia del dojo e di cui non vedo l'ora di leggere la storia.
Ammetto che all'inizio la storia non riusciva a prendermi, poi però le cose hanno iniziato a farsi interessanti e staccarsi dalle pagine è stato possibile solo alla fine. Ricapitolando: una travolgente storia d'amore, sesso bollente, momenti esilaranti, risse tra donne, suspense... Devo dirvi altro? Esatto, andate a leggere questo libro e poi ditemi cosa ne pensate!  Ah, quasi dimenticavo. Complimenti alla Newton per la copertina e anche per il titolo. Continuate così, le grafiche di questa serie le state centrando. E per favore, non fate passare un altro anno e mezzo per il seguito! Baci.



Voto storia - 3.5 Più che bella


Voto erotico - 4 Molto sexy



  
Genere: Erotico

Autore: Lorelei James
  
Shiori Hirano e Knox Lofgren dirigono il programma di arti marziali alla Black Arts mentre Ronin Black è in viaggio. In apparenza, le due cinture migliori sembrano collaborare, ma in privato si scontrano costantemente, malgrado l’innegabile attrazione tra di loro. Presto i loro giochi di potere inizieranno a trasformarsi in una soffocante dinamica in camera da letto…

All’inizio Knox è scioccato dal proprio istinto di sottomissione, ma Shiori gli dimostra che accettare i suoi desideri erotici non fa di lui un uomo debole. Ma anche se la loro vita sessuale lo gratifica e lo soddisfa in modo sorprendente, non c’è allenamento che possa prepararlo alla sfida di amare una donna così forte…


 Salve lettori! Vi parlo del terzo libro della serie Mastered di Lorelei James, "Amami per sempre", uscito il 2 settembre grazie alla Newton Compton Editori. I protagonisti della storia non saranno più Amery e Ronin, ma Knox, il vice del Sensei, e Shiori, la sorella minore di Ronin. Il Sensei ha deciso di andare in Giappone per un breve periodo, per la luna di miele e per allenarsi con il suo Sensei, che però si trasforma in una lunga assenza di tre mesi. Durante questa assenza al comando del dojo Black Arts c'è Knox, costantemente ai ferri corti con Shiori, tanto che nessuno dei due riesce a stare nella stessa stanza senza saltare al collo dell'altro, sia figurativamente che letteralmente (sono pur sempre cinture nere di jujitsu). I loro litigi sono per entrambi una sorta di preliminare a cui nessuno vuole cedere, fino alla sera in cui tra frecciatine e litigi cedono entrambi alla passione.  La loro però non è una relazione come le altre. Shiori è una dominatrice e Knox, anche se non vuole accettarlo, è un sottomesso. Però Knox è anche un uomo che sa infliggere dolore, senza ricavarne alcun piacere e mette a disposizione questa bravura in un club BDSM. Non è affatto facile per un uomo come lui accettare che la sua natura in camera da letto sia quella di sottomesso, anche perché non ha mai desiderato quello che chiedevano gli altri sottomessi al club. Il genere di sottomissione che gli chiede Shiori non è degradante, lei desidera solamente poter prendersi cura, sia sessualmente che affettivamente, del suo uomo. Knox, dopo aver sperimentato ciò che intende Shiori, accetta che lei sia la sua Dominatrice in privato, ma in pubblico e sopratutto al dojo, il suo regno, non vuole che gli si manchi di rispetto o che venga umiliato. Così nasce questa relazione focosa e inaspettata. Ma tra loro due non c'è mai stata solo passione. Quello che lega davvero Shiori e Knox non è tanto la complicità sessuale, quanto il saper comprendere l'uno le necessità dell'altro anche fuori dalla camera da letto, il fatto di sapersi appoggiare l'uno all'altra e completarsi. Il ritorno di Ronin, però, e i cambiamenti che ha portato con sé, provocheranno scompiglio e fraintendimenti anche tra Shiori e Knox. Ma un legame così forte può mai spezzarsi al primo colpo di vento o ritornerà in piedi più forte?  
Shiori è una di quelle protagoniste "toste", una di quelle che hanno sofferto e di quella sofferenza ne hanno fatto una forza. Ha una corazza dura e pungente all'esterno, ma in realtà anche lei è bisognosa di attenzioni e di affetto. Le uniche persone che però glielo danno sono i suoi sottomessi e solo perché è lei a chiederlo, tranne con Knox. Sottomesso o no, per Knox, Shiori è sua. Non serve che lei gli chieda qualcosa, lui gliela da, le da tutto quello che ha sempre desiderato e che non ha mai avuto. Knox, dal canto suo, cerca in ogni modo di capire come mai non ha mai sentito la necessità di sottomettersi come con Shiori e la riposta è proprio in questa ragazza, perché è l'unica donna che potrebbe mai essere la sua Padrona, l'unica che è riuscita a rendere "quell'oltraggio" una necessità e un orgoglio.  Esatto, un orgoglio. Knox si sente orgoglioso di riuscire a soddisfare la sua Padrona e che lei sia sua, come Shiori è orgogliosa di poter dare al suo sottomesso ciò che desidera e che lui sia suo.  Come protagonista femminile, tra Shiori e Amery, scelgo assolutamente Shiori! Come protagonista maschile, be', è un po più difficile. Knox è un uomo meraviglioso, dolce ma possessivo, ma Ronin Black è pur sempre Ronin Black. Per quanto pieno di difetti il Sensei ha quel fascino e quella rudezza che lo rendono irresistibile. 

"Ecco cosa voleva. Ecco cosa le era mancato per tutta la sua vita da adulta. Un tacito legame con un uomo. E, senza bisogno di dirgli cosa voleva, Knox usò le mani e la bocca sulla parte davanti del suo corpo."

Le scene di sesso ci sono, eccome se ci sono, e sono anche molto bollenti, anche più bollenti che nei libri precedenti. La lettura non è mai morta. Ogni capitolo, fino alla fine, scorre, sopratutto perché si è troppo curiosi di sapere se alla fine i protagonisti si scanneranno o no. Il punto di vista alternato è stato un'ottima scelta, perché ci da la possibilità di vivere questa relazione da entrambi i punti di vista e vivere i loro dubbi e sentimenti a pieno.  Lettori, se avete amato "Legami" e "Stringimi ancora", vi consiglio di leggere anche "Amami per sempre", anche perché le scintille che sono riusciti a lanciare questi due protagonisti nei due libri precedenti non sono facili da ignorare. Spero proprio che nel prossimo capitolo si parlerà di Deacon e Molly, altra coppia che, parlando di scintille, sa il fatto suo! Baci

Voto storia - 3.5 Più che bella 

Voto erotico - 5 Bollente 

Nessun commento:

Posta un commento