Ultime segnalazioni

Ti amo ma non posso



Genere: Romance

Autore: Cecile Bertod

Data: 10 Novembre 2016


Sam lavora da quattro anni al «Chronicle» e, dal primo momento in cui l’ha incontrato, è segretamente innamorata di Dave, il vicedirettore del giornale. Nonostante faccia qualsiasi cosa per essere notata, non sembra avere speranze: è timida, insicura e un po’ troppo in carne, mentre Dave ama il lusso, le modelle e ai sentimenti preferisce i flirt di una sera. Quando lo vede in TV accanto a una donna bellissima, Sam si rende conto che non può continuare a sprecare il proprio tempo dietro a un sogno irrealizzabile. Basta con Dave! Durante la settimana della moda di San Francisco, che vede Dave e Sam presenti per lavoro, il bel giornalista scopre però una ragazza che non sospettava esistesse: Sam è molto di più della schiva e silenziosa redattrice sempre infagottata nella sua felpa di pile. Ma anche per lei quei giorni saranno decisivi. Forse ha più d’un motivo per credere in se stessa. E forse c’è qualcuno che, molto prima di Dave, se n’era già accorto…


Salve Readers,
Oggi è uscito un libro che aspettavo da tanto, di un'autrice che mi ha sempre affascinata per la sua verve. Il libro in questione è "Ti amo ma non posso" di Cecile Bertod, edito Newton Compton.
Dopo molti libri da me recensiti in cui la Bertod è sempre spiccata per il suo stile fresco e spigliato, andiamo a vedere cosa ha scritto in questo suo nuovo capolavoro. Sam Preston è una giornalista del Chronicles, innamorata persa del suo capo Dave. Peccato che lui sia totalmente disinteressato, definendola "innocua" o semplicemente una donna da cui non si può essere attratti. Il vederlo sempre circondato da belle donne buttano Sam nella condizione di poterlo solo sognare e agognare, sfogandosi con la sua amica/collega Terry. È così innamorata che basta che lui chieda per farla scattare anche subbissandosi di lavoro. Un giorno finalmente le viene data l'opportunità di scrivere un trafiletto su un concorso di bellezza: Beautiful Curvy. 

È proprio in questa occasione che conosce Al, un uomo non solo bello, ma anche perspicace e interessato a lei. Rassegnatasi alla condizione con Dave, decide di dare un'opportunità alla sua "amicizia" con Al e, dopo un'incomprensione che la porterà ad un'iscrizione al concorso, la vita di Sam inizia a cambiare. Da Donna invisibile diventa una Donna che viene notata, specialmente da Dave. Chi sceglierà di amare la nostra Sam? L'uomo che è rimasto colpito da lei da subito o l'uomo che la inizia a guardare solo dopo?
Ho trovato molto difficile non vestire i panni di Sam. È una donna insicura del suo corpo, innamorata di un uomo irraggiungibile, sarcastica ma specialmente reale. 


"Neanche immaginavo esistessero gonne della mia misura. Di solito sceglievo gli abbinamenti da “tendaggi e giardini”."


Cecile Bertod riesce sempre a creare un personaggio che è più vicino alla donna reale: nei pensieri, nelle situazioni e anche negli amori. Lo stereotipo femminile perfetto di cui si legge è ben lontano dalla realtà e la Bertod lo sa bene. Le donne vivono situazioni felici o drammi, ma sempre con un pizzico di ironia e ilarità che ci permette di essere gli esseri speciali di cui ci vantiamo. L'unica differenza che ho riscontrato con la protagonista è l'esigenza di dare un bel pugno in faccia a Dave. Quasi ogni parola che gli è uscita da bocca mi ha provocato l'orticaria. Il "perfetto" uomo dei sogni: bello, impossibile, egoista, bastardo e pieno di sé. Al invece è l'esatto opposto. Un uomo dolce che rimane affascinato da Sam dal primo momento, si offre di amarla e di venerarla fino alla fine dei suoi giorni ma la decisione spetta solo a lei.
Peccato che tra l'amore che prova per Dave, l'amore che le dimostra Al, il lavoro al Chronicles e il concorso di bellezza, la sua mente è momentaneamente confusa. Specialmente quando il concorso inizia a diventare non più un obbligo, ma il reale desiderio di una donna che non si è mai accettata e che potrebbe vincere.
Lo stile è veloce e incalzante, tra le battute e le varie vicende non si riesce a staccare gli occhi dal libro se non obbligati, a me sono bastate un paio d'ore per terminarlo. Potrò anche ripetermi ma questo è un libro che mi ha lasciato un senso di serenità e felicità. Sono veramente soddisfatta di consigliarvi il capolavoro di una "scrittrice rosa, rossa e qualche volta antracite". Buona lettura!



Voto libro - 4 Bellissimo

Voto erotico - 2 Poco Casto





Nessun commento:

Posta un commento