Ultime segnalazioni

I guardiani


Autore: Elisa Artemide

Genere: Fantasy 

Cinquant'anni fa, gli uomini erano sull'orlo dell'estinzione a causa delle loro guerre e per evitare che distruggessero la Terra, La Grande Madre decise di far intervenire i suoi angeli e ridurre l’ umanità in schiavitù. Xander è il migliore tra gli angeli e ha una sola missione: deve uccidere un uomo. Non ha previsto però che sul suo cammino si sarebbe imbattuto in Viola. Viola è un'umana e quindi una schiava da quando è nata. Può un angelo innamorarsi di una schiava?



Salve amiche del confine,
In una giornata triste e piovosa come questa, mi sono dedicata al libro di Elisa Artemide: "Schiava di un angelo". Questo libro è il primo volume della saga "I Guardiani" composta da tutte storie autoconclusive. In questo primo romanzo viene raccontata la storia tra l'umana Viola e il Guardiano Xander. 

"Cos'ha di tanto speciale questa umana da suscitare in me un senso di possesso e protezione? É come se mi appartenesse da sempre."

Viola prende il nome dal colore dei suoi occhi, occhi che solo le Dee possiedono. Ma lei sa che i suoi genitori sono entrambi umani, o almeno suo padre lo è. Sua madre, da come le hanno sempre raccontato, è morta dando alla luce lei. Xander è il più fedele tra i guardiani e il migliore tra gli angeli, ora deve portare a termine un compito che gli ha dato Zeus: uccidere un umano. Così le vite di Viola e Xander s'incontrano e s'intrecciano creando un'amore vero, un'amore forte, capace di cambiare il mondo. 

"Sei disposto a pagare il prezzo della Grande Madre per uno schiavo? E se come pegno chiedessero le tue ali? Non potresti più volare." "Avrei sempre te."

L'autrice ha creato un mondo a me finora sconosciuto, dove gli umani sono una specie in via di estinzione e sono schiavi degli dei, degli angeli e dei figli della notte. E questo mondo nuovo mi ha letteralmente stregata. È un'avventura che noi amanti del genere non possiamo che amare: Angeli e Lupi Mannari combattono fianco a fianco contro gli dei dell'Olimpo, un mondo magico regnato da una grande guerra tra specie. Ed é in questo mondo, così originale e complesso, che incontriamo l'angelo Xander, il più temuto tra i guardiani, e la bella Viola. Xander, per ordine di Zeus, deve uccidere il padre di Viola perché egli, diversi anni fa, ha avuto una storia con Era, madre di tutti gli dei e moglie di Zeus. Da questo amore folle e potente è nata Viola, una bambina di una bellezza rara. Per timore di Zeus, Era decide di abbandonare, a malincuore, il suo uomo e la sua bambina e di negare a sua figlia l'opportunità di conoscere sua madre. Così Viola cresce con la certezza di essere un'umana come un'altra.
Quando Xander accecato dalla sua bellezza, la compra al mercato degli schiavi, tutto si sconvolge. La vita di Viola cambia radicalmente e si ritrova a spogliarsi dei panni da schiava e vestire quelli di regina. Ripeto che l'autrice, per me, ha creato un mondo perfetto e me ne ha fatto innamorare già dai primi capitoli. L'inizio di questo romanzo ci racconta come gli uomini sono diventati schiavi cinquant'anni fa, proseguendo con l'incontro tra la dea e il suo amante. Un inizio perfetto, che prosegue magnificamente con l'incontro tra i due protagonisti, ma poi, da metà volume in poi, il tutto scorre troppo velocemente e non ho potuto gustarmi al meglio questa storia. Avrei voluto trovare nel libro più azione (visto che l'autrice racconta una guerra tra mondi) e sicuramente avrei voluto godermi la storia tra Xander e Viola più lentamente. Invece l'autrice ha avuto troppa fretta nel raccontare il loro amore, da uno scontro inaspettato è subito amore folle. Ma queste sono le uniche pecche che ho trovato in questo libro, perché il contesto mi è sembrato perfetto. Non vedo l'ora di continuare a conoscere la storia che la Grande Madre riserva per Mikeal, Torin e Thor. Come possiamo capire dall' epilogo, anche loro ci faranno sognare con amori proibiti e sono sicura che, come Xander, saranno pronti a tutto per la donna amata.
Buona lettura!


Voto storia - 4 Bellissima








Nessun commento:

Posta un commento