Ultime segnalazioni

Punk 57


Autore: Penelope Douglas

Genere: New adult



"Eravamo perfetti insieme. Finché non ci siamo incontrati."

Misha. 
Non posso fare a meno di sorridere alle parole nella sua lettera. Le manco.


Quando avevano undici anni, il mio prof mi ha costretto a partecipare a uno scambio di lettere con una scuola vicina. Pensando che fossi una ragazza, con un nome come Misha, l'altro prof mi ha appaiato a Ryen. Il mio insegnate, pensando che Ryen fosse un ragazzo come me, era d'accordo. Non ci è voluto molto per capire l'errore. E in un niente discutevamo su tutto. La miglior pizza a domicilio. Andoid vs iPhone. Se Eminem fosse o meno il miglior rapper mai esistito..
E quello è stato l'inizio. Nei successivi sette anni, eravamo noi. 
Le sue lettere sono sempre su carta nera con scritte d'argento. A volte ce n'è una a settimana, altre volte tre in un giorno, ma ho bisogno di loro. Lei è l'unica che mi mantiene in carreggiata, che mi rimette al mio posto e accetta tutto ciò che sono. 
Avevamo solo tre regole. Nessun social media, nessun numero di telefono, nessuna foto. Avevamo qualcosa di buono. Perché rovinarlo? 
Finché non ho trovato per caso una foto di una ragazza online. Il nome, Ryen, ama la pizza da Gallo's e idolatra il suo iPhone. 
Quante erano le possibilità? 
C***o. Devo incontrarla. 
Di certo non mi aspettavo di odiare ciò che ho trovato.

Ryen
Non mi scrive da tre mesi. Qualcosa non va. È forse morto? È stato arrestato? Conoscendo Misha, nessuna delle due ipotesi può essere improbabile. 
Senza lui intorno, sto impazzendo. Devo sapere che qualcuno sta ascoltando. È colpa mia. Avrei dovuto chiedere il suo numero, la sua foto, qualcosa. 
Potrebbe essere scomparso per sempre.
O potrebbe essere proprio sotto il mio naso, e neppure lo saprei.

Dear readers,
Oggi vi parlo di un'autrice che molti di voi conoscono ma di cui personalmente non avevo letto nulla. E che grave errore da parte mia è stato! Oggi vi parlo di Penelope Douglas e del suo "Punk 57". Esatto, la trama mi ha incuriosito talmente tanto che non ho potuto fare a meno di leggerlo. Misha e Ryen si conoscono da quando per un progetto scolastico hanno iniziato a scriversi lettere, diventando amici di penna. La cosa davvero interessante è che abitano a mezz'ora di macchina di distanza ma non si sono mai visti. Neppure sui social, neppure su Facebook, mai. Si sono promessi di non cercarsi mai. E intanto si scrivevano dei momenti brutti, delle gioie, dei successi e degli insuccessi. Si scrivevano, conoscendosi ad un livello così profondo come solo un'infinità di lettere scritte "di pancia" può permetterti di conoscere l'altro. Passano sette anni di un'amicizia speciale ed unica che né Ryen né Misha riescono a cambiare. Anche se il desiderio per l'altra persona è divenuto un macigno tangibile. Eppure non si sono mai visti. Ci si può innamorare di qualcuno così? E cosa succede quando finalmente si incontrano?

Il libro inizia esattamente così, dal punto di vista di Misha, il ribelle, il musicista, l'artista delle parole. A pochi mesi dalla fine del liceo, la sua band organizza una caccia al tesoro per finanziarsi il tour. E mentre lui cerca di defilarsi, sente qualcuno che chiama una certa Ryen. Nonostante le promesse fatte di non cercarsi mai, non può resistere e Facebook conferma che è lei, la sua Ryen. Non può fare a meno di osservarla, di interagire con lei, di avvicinarsi. Perché lei è una fetta gigante del suo mondo, ma ora ha anche un volto e un corpo da mozzare il fiato. Peccato che mentre sono presi da questo, una tragedia si consuma lì vicino. Una tragedia che devasterà Misha. Passa qualche mese e Ryen non ha più sue notizie. Per quante lettere lei gli scriva, lui non le risponde. Potrebbe cercarlo, ovviamente. Ma si erano fatti una promessa e lei vuole mantenerla, anche se le cose a scuola si fanno sempre più difficili. Soprattutto da quando il ragazzo nuovo, Masen Laurent, un bel tenebroso dai capelli scuri, gli occhi verdi, il piercing al labbro e i tatuaggi, la prende di mira in modo strano. La guarda schifato e con disappunto, anche se lei è una cheerleader e come tale è popolare. Perché lui la tratta in quel modo? Eppure, nonostante la relazione di odio che sembra destinata a instaurarsi tra loro, l'attrazione fisica che scatta è inspiegabilmente enorme. Chi è Masen Laurent? Perché non riesce a stargli lontano? Perché Misha non le risponde? Cosa gli è successo? Come farà Ryen a sopravvivere alla sua stessa vita, costruita su una menzogna, senza di lui che conosce il suo vero io? Ma soprattutto, chi è il vandalo che durante la notte entra a scuola, lasciando scritte su muri ed armadietti con la firma di Punk?

Ho amato questo libro ad ogni pagina. Ho tolto a me stessa ore di sonno preziose pur di finirlo, perché ne vale davvero la pena.
I protagonisti sono meravigliosi perché sono così imperfetti da essere reali. Lei non è un'innocente ragazzina, lei è una vera e propria st... in stile cheerleader americana. Come apre bocca a scuola le vorresti sparare. Eppure il suo animo fragile e il suo desiderio di essere accettata, di essere popolare per non rimanere da sola, sono ciò che ti spinge a darle il beneficio del dubbio. E Misha, lui che sembra il vero ribelle, lui che sembra il duro, tra i due è quello più vero e di certo il più gentile. La loro relazione, quando Misha scopre ciò che Ryen nasconde, vira inevitabilmente verso il rapporto odio/amore. Non posso dire altro o farei troppi spoiler. Ma scegliere poche citazioni da questo libro è stato davvero, davvero complicato. Spero vivamente che venga tradotto perché è un libro davvero stupendo, scritto in modo eccellente, in uno stile scorrevole eppure molto evocativo e a tratti poetico. E non mancano ovviamente scene d'amore che ti lasciano senza fiato, litigi che ti lasciano le lacrime agli occhi e il cuore che ti batte a mille, come se fossi dentro la storia. Se avete la possibilità di leggerlo in inglese, correte a farlo! Alla prossima.


Voto libro - 5 Wow Meraviglioso

Voto erotico - 4 Molto Sexy





Nessun commento:

Posta un commento