Ultime segnalazioni

SPAZIO - INTERVISTA (Amèlie)

Cari lettori, oggi a rispondere alle nostre domande e curiosità abbiamo con noi Amèlie. L'autrice della serie Luces y Sombres.









Ciao Amèlie, grazie per aver accettato la mia intervista.
Ciao, Mary, grazie a te e al blog Il confine dei libri per avermi ospitato. 

  • Raccontaci di te. Chi si nasconde dietro a questo pseudonimo che molte lettrici amano?
  • Sono una normalissima ragazza di 27 anni, laureata in archeologia e amante dell’arte in tutte le sue manifestazioni. Quando non scrivo e non lavoro, di solito dipingo, leggo, gioco a pallavolo e faccio lunghissime passeggiate in mezzo alla natura e alle bellezze architettoniche che offre la mia città.

  • Da dove nascono le tue idee quando scrivi un romanzo? Ci sono luoghi, persone o fatti realmente accaduti da cui ti ispiri?
  • Le mie idee vengono tutte da un angolo nella mia mente in cui la fantasia regna sovrana. I luoghi, le persone e i fatti presenti nei miei romanzi non si ispirano realtà. Forse, è il tema della sofferenza psicologica l’unico che potrebbe ricollegarsi a me, perché l’ho vissuta più volte sulla mia pelle. 

  • Raccontaci di una tua giornata tipo. Come dividi la tua vita personale dal lavoro di scrittrice?
  • Direi che non riesco neanche a dividere la mia vita personale dal lavoro di scrittrice, perché l’essere una scrittrice è talmente radicato in me che lo sono anche nella vita privata. Un brutto gioco di parole, ma spero che il concetto sia stato afferrato. Sono una scrittrice sempre, anche quando vado a fare la spesa XD
  • Quanto di te c'è nei tuoi romanzi?
  • Nei miei romanzi ci sono io, con tutti i miei difetti e le mie virtù. Un romanzo rispecchia sempre l’anima di chi lo scrive, anche se spesso non te ne accorgi nemmeno, almeno finché le persone che lo leggono non te lo fanno notare. 
  • Come mai hai scelto di scrivere sotto pseudonimo?
  • I miei romanzi contengono scene esplicite di sesso, nonché atti di violenza fisica e psicologica, quindi ho deciso di tutelarmi scrivendo sotto pseudonimo. Tra l’altro, la mia famiglia non sarebbe d’accordo con le tematiche che tratto, quindi per me è meglio rimanere nell’ombra. 
  • Da dove nasce lo spunto di scrivere erotici?
  • Amo i romanzi erotici da quando ho letto Cinquanta sfumature di grigio, perciò l’ispirazione mi è venuta la lì. 
  • In questa tua ultima opera abbiamo conosciuto Marisol, una donna forte che riesce ad amare nonostante le incomprensioni della vita. Pensi che lei potrebbe essere d'esempio per le donne fragili? 
  • Io penso che un romanzo vada visto per ciò che è: un’opera di evasione e intrattenimento, che non deve per forza avere una morale e quindi insegnare qualcosa al lettore. Premesso questo, se il personaggio di Marisol riesce in qualche modo a essere da esempio per le donne fragili, ne sono felicissima, ma non è questo il mio scopo. È la vita che insegna, non un romanzo. 
  • Se dovessi associare una canzone e un'emozione a quest'ultima duologia, quale sarebbero?
  • L’emozione è la malinconia e la canzone è My Immortal degli Evanescence, presente in Esteban. 
  • Quando hai pubblicato il tuo primo romanzo in self, cosa ti aspettavi dai lettori? Ti aspettavi ad oggi di essere una delle poche scrittrici self ad essere in alto senza una grande CE dietro?
  • Sicuramente non mi aspettavo niente. Essendoci migliaia di scrittrici tra self e sotto CE, non credevo di poter entrare in classifica. ‘Nessuno mi noterà mai, perché non ho l’appoggio di nessuno’, mi dicevo in continuazione, invece ho superato le 10.000 copie sia con Scioglimi (scritto come Deborah M.) sia con Sua… perché devo (scritto come Amélie). 
  • Che genere di libri leggi quando non scrivi? C'è qualche autore/autrice preferita o a cui ti ispiri?
  • Leggo un po’ di tutto, soprattutto erotici, dark, rosa storici, young adult e fantasy. Quando scrivo, non m’ispiro a nessuna autrice. Forse Lara Adrian mi ha dato lo spunto per riuscire a scrivere delle belle scene erotiche. 
  • A che età hai scoperto la tua passione per la scrittura?
  • Ho scoperto la passione per la scrittura un po’ tardi, esattamente quattro anni fa, dopo la conclusione degli studi universitari.  
  • Ci sono nuovi progetti in corso? Se sì, puoi anticiparci qualcosa?
  • Per adesso mi sto riposando un po’ (Esteban e Marisol mi hanno prosciugato), ma la mia mente è sempre in fermento. Non aggiungo altro XD

Ti ringrazio immensamente per il tempo che mi hai dedicato, e spero di leggere al più presto tue nuove storia, al quale si portano sempre via un pezzetto del mio cuore. 

Grazie a te per avermi ospitato, è stato un immenso piacere. 

Nessun commento:

Posta un commento