Ultime segnalazioni

Amore, zucchero e caffè



Genere: Romanzo rosa

Autore: Daniela Sacerdoti

Data: 19 Gennaio 2017


Il matrimonio di Margherita sta andando a rotoli. Rimanere incinta dopo averci provato per tanto tempo è stata una sorpresa favolosa per lei, ma non per il marito. Quando ne ha più bisogno, si rende conto che lui non c’è. E allora Margherita decide di prendersi del tempo per se stessa, per capire dove stia andando il suo matrimonio. Lascia quindi Londra per trascorrere l’estate a Glen Avich, il posto in cui sua madre e il patrigno gestiscono un caffè. Ha bisogno di uno stacco per riallacciare il rapporto con la figlia Lara e dare una svolta alla propria vita. Ma Glen Avich può avere uno strano effetto sulle persone… Quando inizia a lavorare per Torcuil Ramsay, tutto comincia a cambiare. Margherita percepisce che il suo cuore si sta risvegliando, nonostante non lo credesse possibile. Quando finalmente sta cominciando a capire chi è davvero, si trova di fronte a una scelta che potrebbe mettere in discussione tutto. E per prendere la decisione giusta le servirà molto coraggio...


Ciao a tutte,
oggi vi parlo di un romanzo appena letto, "Amore, zucchero e caffè" di Daniela Sacerdoti, uscito giusto un mese fa con la Newton Compton. Margherita è sposata da dieci anni con Ash, durante tutto il loro matrimonio non sono riusciti ad avere dei figli, così adottano Lara, una bambina dal passato difficile in cerca di tanto amore. Ash era contrario ma capisce il desiderio della moglie. 

Adesso Margherita è incinta e mentre lei percepisce tutto come un miracolo, il marito lo liquida come un " inconveniente" e suggerisce alla moglie di sbarazzarsene.
Ash non è un uomo cattivo, è solo troppo concentrato su sé stesso e sul suo lavoro, è come un fantasma nella vita di sua moglie e non riesce ad essere padre. Inoltre è succube della madre, una vera vipera che non ha mai accettato Margherita. Si pente presto di aver suggerito alla moglie di abortire e decide di seguire con lei la gravidanza, ma quando scopre che il nascituro sarà un maschio, mentre lui si era convinto fosse una femmina, si allontana di nuovo e ritorna a essere un fantasma per la sua famiglia. Margherita sopporta sperando tempi migliori, ma il nuovo nato ha ormai tre anni e cerca il consenso del padre come un cucciolo abbandonato. Margherita è esausta di questa situazione e un giorno, dopo una lite col marito a causa della madre di lui, lo caccia di casa.
Riconosce di aver annullato sé stessa in tutti gli anni in cui ha cercato di mandare avanti la vita coniugale, non si ritrova più nelle cose della sua casa. Tutto è anonimo e niente parla di lei.
Ha bisogno anche lei di cambiare aria e così, una volta arrivata l'estate, carica bimbi e bagagli in macchina e si reca in Scozia dalla madre che gestisce un bar in un piccolo paesino, GLen Avich, col suo compagno. Lara è felice del cambiamento, ha ormai 15 anni e la voglia di ricominciare in un posto dove nessuno la conosce e la tratta con pietà o la scansa con paura. Affida tutto al suo diario e sogna di diventare scrittrice. Nel frattempo Margherita trova una piccola occupazione per passare l'estate, lavorando come governante presso il castello Ramsey Hall di un giovane aristocratico, professore di lettere, Lord Torcuil Ramsey. La sintonia tra i due è subito palese, ma Margherita è ancora una donna sposata e disillusa e Torcuil ha il cuore in stand by a causa di un amore che lo ha distrutto.
Inoltre Ash torna alla carica pretendendo che moglie e figli tornino a Londra con lui. Come finirà? E quale sarà il mistero che aleggia per tutto il romanzo? Dividerei la storia in due momenti. Il primo che descrive la vita matrimoniale infelice di Margherita e il secondo che testimonia la rinascita di una donna che prende in mano le redini della sua vita. In più c'è una specie di sotto trama che riguarda Lara. La prima parte non mi ha entusiasmata molto, ad onor del vero. E' lenta e piatta, una lista in ordine cronologico di eventi che portano la protagonista alla decisione di lasciare il marito. Quando scrivo lista intendo proprio quello, un susseguirsi di eventi senza alcun coinvolgimento emozionale e mi ha quasi fatto perdere la voglia di leggerlo, ma per fortuna non l'ho fatto. Dico per fortuna perchè poi, nella seconda parte, il romanzo sboccia così come le vite di Margherita e dei suoi bambini. Nel momento in cui ci spostiamo in suolo scozzese tutto cambia, trasformandosi in una storia ricca di emozioni, sentimenti, speranza e mistero. La lettura diventa scorrevole ed interessante, ti tiene attaccata alle pagine fino alla fine, lasciandoti senza fiato in alcuni tratti e facendoti battere il cuore in altri. L'atmosfera scozzese rende tutto molto affascinante e la sotto trama che riguarda Lara ci riempie di curiosità. Fate attenzione al Prologo, a proposito!
Solo alla fine ho capito come fosse legato alla storia. A parte la difficoltà iniziale, ho apprezzato molto il romanzo, quindi provate a leggerlo e non arrendetevi alla prime pagine, quello che avviene nella seconda parte vi compenserà del piccolo sforzo. Alla prossima.



Voto libro - 3 ½ Più che bello




Nessun commento:

Posta un commento