Ultime segnalazioni

La collezionista di sogni


Autore: Valentina Bellucci

Genere: Young Adult



I SOGNI SONO LE UNICHE COSE CHE RESTANO, ANCHE QUANDO TUTTO IL RESTO SE N'È ANDATO

“Non si direbbe che Londra sia una prigione, finché non ci vivi dentro e te ne accorgi”

Per Tristan e Mary Lou, Londra è proprio come una prigione, e vittime sono proprio loro: due ragazzi adolescenti, incompresi dal resto dei compagni e testimoni di vite complicate. 
Mary Lou Finger ha sedici anni, la passione per la lettura e una vita incasinata; è bella ed è brava a scuola, ma non basta, a casa sua vive un inferno. Tristan Colin, il ragazzo più sfigato della scuola, è chiuso in se stesso da un vuoto incolmabile. Un giorno però le loro vite saranno destinate ad incrociarsi e sarà proprio mentre si imbatteranno l’uno nell’altra che Tristan avrà intenzione di invitarla ad uscire. Ma cosa accadrebbe se lei dovesse accettare? E come mai ogni sabato mattina Tristan scompare? Dove va? La vita di Mary Lou sembra davvero molto confusa, fino a quando un incontro inaspettato cambierà tutto il suo modo di vedere le cose. Sarà proprio lì, alla Boy and Dolphin Fountain, in Hyde Park che conoscerà Annabel, una ragazza di dodici anni, intelligente e spigliata, che dalla vita ha tutto, ma che sarà costretta a crescere troppo in fretta e ad affrontare qualcosa di molto più grande di lei. 


Salve lettrici,
Oggi vi parlo di un libro tanto chiacchierato ultimamente. Con il titolo " La collezionista di sogni", Valentina Bellucci ci racconta una storia intensa di amicizia e di amore.

"Ti è mai capitato di sentirti come chiusa in una campana di vetro, dove nessuno può entrare, perché nessuno ti capisce?"
"Si" "Tu sei entrata nella mia campana e l'hai infranta."

Tristan vive in una campana di vetro: vive ma non esiste, respira ma non ama. La sua vita si è annullata quando, tanti anni prima, ha perso suo fratello minore che è scomparso troppo presto per colpa di un incidente, di cui lui si sente responsabile. Mary Lou, apparentemente, ha una vita perfetta: un fidanzato popolare e una migliore amica. Ma l'apparenza si sa inganna, Mary Lou infatti nasconde a tutti la sua vita disastrata con una mamma sempre ubriaca. Tutto cambia quando nella sua vita entrano due persone fuori dal comune, due persone speciali che vivono di sogni e di illusioni. 

"Esprimi un desiderio Tristan."
"L'ho fatto, e sei arrivata tu."

Se devo essere sincera, le prime pagine di questo romanzo mi hanno annoiata, non riuscivo a sbloccare la lettura.

 Mi sembrava la solita storia d'amore tra una ragazza apparentemente viziata e lo sfigato della scuola, niente di nuovo, niente di intenso. Ma mi sbagliavo, l'arrivo di Annabel cambia letteralmente la storia e l'amore tra Tristan e Mary Lou passa in secondo piano. Annabel è una bambina speciale, ricca soprattutto di sogni. È lei che insegnerà ad amare a Mary Lou e a non smettere mai di sognare. Mary Lou infatti, poco prima di incontrare Annabel e Tristan, ha sognato di diventare una scrittrice. Quel sogno tanto astratto diventa piano piano un'ambizione e, contro tutti e tutte, inizia a coltivare il suo sogno scrivendo appunti su foglietti. Ma la vera storia nasce con Annabell al parco, lei é la sua Alice nel paese delle meraviglie, la sua musa. Annabel le insegnerà tutto quello che sa e le farà credere nell'amore, quello vero, quello che la lega a Tristan. Tristan, da protagonista misterioso, diventa un personaggio secondario in questo libro. Una cornice perfetta per un quadro colorato che piano piano sta perdendo colore, si sta colorando di grigio. Si sta spegnendo perché Annabell sta per morire, ha un tumore.

"Non ti abbandonerò Annabel. Io ti salverò."

La bella e dolce bambina che abbiamo conosciuto si sta spegnendo ogni giorno, ma non si stanno spegnendo la sua luce e i suoi sogni. Mary Lou le resterà accanto ogni giorno, si prenderà cura di lei come farebbe ogni sorella maggiore, le donerà speranza e immortalità. Ma il tumore ti mangia dentro. Quando hai 12 anni e vorresti solo uscire a giocare, non ti importa più di nulla, ti arrendi alla vita, ti arrendi alla paura. E contro ogni speranza, Mary Lou non riesce a salvare la sua musa, se n'è andata, l'ha lasciata sola, per sempre. 

"Vivere. Sempre e comunque. Non dar modo alla vita o al destino di schiacciarti, dobbiamo essere più forti, più astuti. Semplicemente dobbiamo lasciarci andare e amare quello che abbiamo."

Una storia intensa, tragica e reale, dove l'amore corona ogni sogno ma la speranza e l'amicizia sono gli ingredienti perfetti per una vita vissuta con coraggio e ambizione. Annabel ci insegna cosa significa vivere e ci ricorda che sono i sogni a renderci vivi. E quando lei smette di esistere Mary Lou ci insegna a prendere le cose così come vengono e, se non possiamo cambiarle, dobbiamo accettarle. Vivere ricordandoci di loro, dei loro insegnamenti e dei loro sogni. Buona lettura!


 

Voto libro - 5 Wow Meraviglioso






1 commento:

  1. Grazie mille, sei gentilissima! Una recensione molto attenta :)

    RispondiElimina