Ultime segnalazioni

Sinners - Una storia proibita


Genere: Erotic - Romance

Autore:  Grace Divine

 Il mio nome è Miriam, ho ventiquattro anni e mi sono innamorata di un uomo. I suoi capelli sono biondi come quelli di un cherubino, gli occhi neri come quelli di un demone e questo contrasto mi affascina e mi turba ogni volta che lo guardo. La sua anima è un complesso gioco di luci e ombre, al quale ho deciso di prendere parte.
Ma ho un rivale in questo gioco: Dio.
Perché l’uomo che amo è un sacerdote.
È proibito, ma non posso fare a meno di volerlo.

Il mio nome è Raphael, ho trentasette anni e ho perso la testa per una ragazza. I suoi capelli sono oro colato, i suoi occhi due immensità color dell’oceano, un connubio che mi abbaglia ogni volta che la guardo. La sua anima è pura, ma ha un nocciolo di oscurità che la attrae verso di me. Adoro tutto di lei e la desidero come non ho mai desiderato niente e nessuno nella mia vita.
Ma è sbagliato.
Perché io sono un sacerdote e ho deciso di appartenere solo al mio Dio e alla mia chiesa.
Miriam è il frutto proibito delle Sacre Scritture, eppure non posso fare a meno di volerla.

Abbiamo provato a soffocare ciò che sentiamo l’una per l’altro e non ci siamo riusciti. Noi siamo la benzina e il fuoco e ci è bastato sfiorarci per scatenare un incendio che alla fine ci ha consumato entrambi, rendendoci peccatori agli occhi di Dio. Dopo la morte ci attende l’Inferno, ma non ci arriveremo impreparati, perché ne stiamo avendo un assaggio adesso, nella vita terrena.
Questa è la nostra storia travagliata.
E di chi vuole distruggerci.

**ATTENZIONE**
Quest’opera presenta contenuti sessuali espliciti e scene blasfeme che potrebbero urtare la sensibilità delle persone, soprattutto se particolarmente religiose. 

**DISPONIBILE NEGLI STORE ONLINE**



Buona sera confine, come va?
Ogni tanto arrivano anche le mie recensioni, perdonate l'assenza. Eccoci alla mia ultima recensione di quest'anno, non potevo scegliere autrice migliore. In questi giorni ho avuto tanto da fare: non solo a causa delle feste natalizie, ma anche per il trasloco e l'influenza. Per questo mi sono occupata sempre meno di voi, ma per l'anno nuovo ritornerò bella carica. Ora però vi voglio parlare di un romanzo che è riuscito a incollarmi alle sue pagine blasfeme. Il romanzo in questione è "Sinners", scritto dalla bravissima Amèlie ma che sugli store è firmato Grace Divine. Come sempre questa autrice non si smentisce mai, riesce con i suoi testi a portarci in nuovi mondi. Sono stata attratta da questo romanzo sin da subito, specialmente perché già dalla trama si capisce che non è la solita storia d'amore. Chi legge le mie recensioni sa bene che non mi piacciono gli amori da favola, mi piace immergermi in qualcosa di diverso ed in Sinners l'ho trovato. Di che parla Sinners? Di tutto! Dell'amore, del peccato, della gioia, del dolore e delle soddisfazioni. Racchiude una miriadi di emozioni. 

"Sei il paradiso. Al centro esatto dell'inferno."

Il romanzo ha come protagonisti una semplice ragazza e un sacerdote. Tengo a precisare che non sarà una storia per tutti i palati, sappiamo che in giro ci sono molte puritane. Io, invece, quando leggo un romanzo sono consapevole che quelle parole, messe nero su bianco, sono frutto di fantasia per far viaggiare il lettore. Molte discuteranno sul fatto che un prete non può avere una relazione, ma parto col dirvi che odio questa castità, si può servire Dio allo stesso modo anche se si ha una donna al proprio fianco. Ma faccio cadere l'argomento, ognuna di noi ha un parere e non voglio aprire discussioni inutili. Parliamo invece di questa nuova storia d'amore. Miriam ha da poco terminato gli studi e, prima di cercarsi un lavoro, decide di prendersi una pausa. Una sera il padre le parla del nuovo sacerdote della loro vecchia chiesa: Padre Raphael York. Miriam non crede nella chiesa e ha anche qualche dubbio su Dio. Quando però suo padre si trova a elogiare le buone azioni del nuovo sacerdote, Miriam decide di dare un sguardo al sito della chiesa. Lì trova un'immagine di Raphael: un uomo maturo, biondissimo e occhi come un demone della notte. 

"Sembrava che fosse stato partorito da un angelo che aveva giaciuto con un demone".

Un'emozione improvvisa assale la giovane ragazza, si trova attratta da questo sconosciuto ma nel profondo sente che nasconde qualcosa. Così decide di andare a costatare con i suoi occhi, chi è quest'uomo che la incuriosisce. Il giorno seguente si presenta come volontaria per la mensa dei poveri. Il giovane prete inquadra fin da subito Miriam e capisce all'istante che non è una credente, nonostante ciò accetta il suo aiuto. Ogni giorno tra i due nasce un'attrazione reciproca, ma proibita. Non si lasciano andare subito a questo desiderio perchè sanno che ciò che provano è sbagliato. Ma l'amore può superare Dio?
Ho trovato un romanzo ben scritto, fluido e ben impostato. Una storia per niente volgare ma piena di amore e passione. Penso che quest'uomo si rifugi nella chiesa solo per gli sbagli passati, altrimenti non credo avrebbe concesso la sua vita all'Altissimo. Come sempre Amèlie non ci fa annoiare mai, per questo sentiremo aleggiare del mistero nel romanzo. Per quanto possa peccare in questo momento, penso che padre Raphael sia un grandissimo strafigo. L'autrice ha saputo renderlo ancora più peccaminoso e irresistibile con il suo bel caratterino da duro. Consiglio vivamente la lettura di questa storia, perché non è una storia qualunque ma una che ricorderete sicuramente per l'originalità. Vi bacio donzelle e buona confessione.



Nessun commento:

Posta un commento