Ultime segnalazioni

Il buio


Autore: Cinzia La Commare

Genere: Romanzi Rosa


Alisa è una ragazza disillusa dalla vita, impaurita dalle ombre del passato e poco disposta a fidarsi del prossimo. Approdata tra le montagne della Valle d’Aosta, ha deciso di dedicarsi unicamente al suo lavoro dietro al bancone di un bar, evitando categoricamente qualsiasi individuo di sesso maschile. Fatta eccezione per Daniele, l’unica persona capace di distrarla dall'angoscia che da anni l’attanaglia


Salve a tutti!
Oggi non vi parlo di un libro, ma di un pugno allo stomaco, di quelli che ti tolgono il respiro e ti lasciano a bocca aperta in cerca d'aria. Oggi vi parlo di: Il buio ha il suo odore, di Cinzia La Comare. È il primo libro di questa autrice che leggo e sono rimasta sconvolta dalla sua bravura, oltre che dal suo stile narrativo. Ma iniziamo con ordine. Il buio ha il suo odore è il primo libro di una duologia. In questo vedremo la storia dal punto di vista della protagonista, Alisa. Alisa ha un passato di povertà alle spalle, da cui vuole riscattarsi assolutamente. Ecco perché accetta l'aiuto del suo migliore amico, che dalla Romania è già partito da alcuni anni per venire a Roma. È la sua unica occasione e Alisa non vede l'ora di riscattarsi, per poter aiutare anche la madre che l' ha sempre cresciuta e protetta da sola. 

Ma qualcosa va storto, incredibilmente storto. Alisa è costretta ad una situazione che mai avrebbe sospettato, nella sua grande fiducia verso gli altri e soprattutto verso il suo amico. Dopo un anno, nonostante sia scappata da quella vita distruttiva, Alisa ha ancora gli incubi. I suoi demoni non sembrano volerla lasciare, ecco perché non si fida più di nessuno e non lascia che nessuno le si avvicini. Anche l'unico amico che ha con fatica accettato nella sua vita viene debitamente tenuto a distanza, per paura. La sua nuova vita in Valle d'Aosta, come cameriera del rifugio tra i monti, è la cosa più simile al paradiso dopo l'inferno che ha vissuto. Ecco perché non vuole assolutamente perderla, anche se significa non vivere davvero e non lasciar entrare nessuno. Peccato che il bellissimo Andrea non si lascia intimorire. La assilla, ma con una delicatezza e una pazienta tali che alla fine Alisa si ritroverà a chiedersi chi è quel misterioso e bellissimo bruno dagli spettacolari occhi blu, ma proprio blu, che persiste nel volerla conoscere. Non è solo attrazione, le dice più volte Andrea. È altro. È desiderio, è bisogno, è la voglia di riscatto, la voglia di riavere la propria identità, la voglia di vivere, la voglia di cambiare. Alisa capirà tutto questo nell'infinito tira e molla con Andrea. Ma la domanda che assilla il lettore fin dall'inizio è : chi è davvero Andrea? Non aggiungo altro, perché dovete assolutamente leggere questa storia per capire perché mi ha lasciato a bocca aperta. Soprattutto i capitoli che si alternano con il passato, sono ciò che mi hanno sconvolta di più. Le scene hot sono scritte in modo esemplare, senza essere ripetitive o volgari. Lo stile della scrittrice ti catapulta nella narrazione a tal punto che non riesci a mettere giù il libro. Ho apprezzato il linguaggio ricercato, ma non in modo eccessivo. Ho benvisto la cura per alcuni dettagli che non risulta affatto noiosa, ma arricchisce la narrazione. Che altro posso dirvi? Leggetelo! Leggetelo presto, che a breve uscirà il continuo, narrato dal punto di vista di Andrea.
A presto! 


Voto libro - 5 Wow Meraviglioso

Voto erotico - 4 Molto Sexy




Autore: Cinzia La Commare

Genere: Romanzi Rosa

21 Marzo 


Decidere di andare via non è stato facile per Andrea, ma la situazione con Alisa gli era sfuggita di mano come era già accaduto in precedenza nella sua vita tutt’altro che normale.
Tornato a Milano, nel suo impersonale ufficio ai piani più alti di un grattacielo, cercherà di dimenticare la donna di cui si è innamorato così come avrebbe già dovuto fare. Non avrebbe dovuto innamorarsene!
Ma l’attrazione e i sentimenti che prova per Alisa continuano a dominarlo al punto che pur di non perderla è disposto a rivelarle ogni cosa.
Ancora una volta saranno costretti a dover fare i conti con un passato che torna a frapporsi tra loro e Alisa, logorata dalla rabbia e dalla forte attrazione che continua a spingerla verso Andrea, si ritroverà a dover prendere una decisione, forse la più importante della sua vita.



Salve a tutti!
È un po' che leggo solo in lingua inglese e mi sono detta che avevo bisogno di staccare e tornare alla nostra lingua madre. Quale libro migliore per farlo, se non il secondo della duologia Il buio di Cinzia La Commare? Esatto, ho letto "Il buio ha il suo respiro", il continuo della storia, ma dal punto di vista di Andrea.Se avete letto il primo, potete immaginare l'ansia con cui avevamo lasciato Alisa, la protagonista. I fantasmi del suo passato l'avevano raggiunta ed Andrea era scomparso. La storia però non riprende da dove eravamo rimasti, bensì da molto prima. Abbiamo così modo di capire meglio l'enigmatico Andrea, il perché è diventato quello che è, perché si comporta in quel modo con Alisa.

Nel primo libro, infatti, è molto ermetico e si lascia andare solo a tratti. Sembra sempre che nasconda qualcosa e questo segreto, insieme a tutti gli altri, li scopriremo nel secondo volume.
Non vorrei spoilerare troppo, ma posso dire che Andrea è un uomo ferito dalla vita e dalle donne. Un padre dispotico che non ha il minimo interesse per lui come persona, ma solo come "erede del grande impero". Una madre affettuosa, ma a tratti disinteressata. Andrea ha sempre seguito le regole, ma non ha mai ottenuto altro che insoddisfazioni e critiche da suo padre. L'unica cosa che aveva deciso per sé era stata quella di seguire Giulia e vivere con lei. Troppo tardi si accorge che ha vissuto per lei, senza il minimo ritorno affettivo. Lui le ha donato il suo cuore e lei non gli ha dato niente, se non il suo corpo. Vuoto e distrutto da questa situazione, inizia a voler vivere la vita per conto suo. Abbandona il volere del padre e si concentra su se stesso. Ma questo processo lo porterà in una spirale discensiva sempre più oscura, che li farà provare odio verso se stesso e le donne in generale. Fino al momento in cui non incontra lei, Alisa. C'è qualcosa di diverso in quella ragazza. In lei vede riflesso il suo stesso bisogno di essere salvato. Ecco perché accetta un patto con suo padre che gli permette di tirare la ragazza fuori dalla situazione in cui si trova. Non vuole altro che renderla libera e felice, ma non riesce a starne lontano.
Tornati al presente, Alisa dovrà scegliere se perdonare Andrea per averle mentito, e se fidarsi ancora una volta di lui. E Andrea dovrà pazientare e attendere la donna che gli ha stravolto la vita e senza la quale non vuole vivere. Che dirvi? Mi è piaciuto molto. Lo stile di Cinzia è così scorrevole che ho finito il libro senza neppure accorgermene. Mi è sembrato addirittura più lineare del primo nella narrazione, più chiaro, forse perché sapevamo già parte della storia. Ho chiuso l'ereader con un senso di soddisfazione perché tutto quadrava e si era concluso così come il lettore sperava. C'è meno tensione rispetto al primo, ma non manca quel senso di ansia nel leggere la storia di Andrea, nel seguirlo nel suo processo autodistruttivo, per poi sperare bene nel vedere la sua forza di volontà di tornare a riappropriarsi della sua vita. Se avete letto il primo, non potete farvi sfuggire il secondo!
A presto.



Voto libro - 4 Bellissimo





Nessun commento:

Posta un commento