Ultime segnalazioni

Oversight


Genere: Fantasy

Autore: Charlie Fletcher


Londra, metà Ottocento. L’organizzazione segreta Oversight ha il compito sia di proteggere gli esseri umani privi di poteri magici dalle scorribande degli esseri fatati di ogni genere, sia di difendere il mondo magico dalle ingiustizie perpetrate – più o meno involontariamente – dall’umanità che avanza a grandi passi verso la modernizzazione. I membri di Oversight sono tutti dotati di particolari poteri extrasensoriali, ma dopo il Disastro le loro fila sono state decimate a soltanto cinque componenti, il numero minimo indispensabile, costituiscon una Mano. Questi ultimi cinque sopravvissuti hanno la missione di custodire la misteriosa Chiave, il fulcro attorno al quale ruotano gli equilibri tra mondo magico e mondo ‘normale’, oggetto del desiderio per chiunque brami un grande potere... Un fantasy strabiliante, che ha la potenza evocativa di un classico.

Ben trovate amiche,
questa volta ho letto per voi un romanzo fantasy. Non è un segreto che io preferisca la narrativa contemporanea in generale, mi rivolgo al genere fantasy o al distopico solo quando è ben scritto. Bene, sono stata fortunata perché questo libro è un capolavoro. Si tratta del primo volume della trilogia "Oversight" di Charlie Fletcher.

Siamo nella fumosa Londra dell'800, in una " casa sicura" vivono gli ultimi cinque membri rimasti dell'Oversight, un'associazione segreta che controlla l'equilibrio tra il mondo degli umani e quello fatato. L'oversight lotta affinchè le malvagie creature fatate rimangano relegate nelle Terre Selvagge per non arrecare danno al mondo degli umani, nel frattempo deve fare anche in modo che gli umani non sconfinino nel mondo fatato con la loro sete di modernizzazione che decima i territori abitati da queste creature. Questo è un fragile equilibrio che non va spezzato. Inoltre, l'Oversight ha il compito di conservare la "Chiave", un oggetto misterioso che regola questi equilibri e che ha in sè un grande potere bramato da molti. Una notte, una ragazza di nome Lucy Harper viene portata in questa casa per essere venduta, ma in realtà fa tutto parte di un piano affinché la ragazza, inconsapevolmente, rubi la Chiave per portarla a chi l'ha richiesta. Purtroppo, mentre in preda ad uno stato di trance sta per commettere il crimine, la ragazza viene risucchiata in uno specchio insieme alla Chiave. Sara, il capo dell'Oversight, si accorge di tutto e mentre tenta di prendere la ragazzina, perde una delle sue mani all'interno dello specchio. La mano che indossava l'anello magico, senza il quale impazzirà inevitabilmente e morirà. Purtroppo, una volta entrati in uno di questi specchi, non si può più tornare indietro, a meno che il viaggiatore non si munisca di un "riportami a casa". Questo farà il Signor Sharp, un altro membro dell'Oversight, che andrà alla ricerca della mano della sua amata Sara e della ragazzina con la Chiave all'interno di questo specchio. Riuscirà nella sua missione? Nel frattempo alcune spregevoli creature fatate si aggirano per la città di Londra mietendo vittime incosapevoli tra gli umani. Gli altri membri dell'Oversight si impegnano a catturare questi mostri e a salvare gli umani. Non è semplice fornire un riassunto di questo romanzo perchè la storia è intricata e si ramifica su vari versanti, tutti intrecciati tra loro. Non esiste un unico Pov, ma tanti quanti sono i protagonisti, positivi e negativi, che si battono su vari fronti. Durante la lettura sarà inevitabile per il lettore porsi diversi interrogativi, molti dei quali saranno risolti durante il racconto, altri invece rimarranno sospesi fino al prossimo volume. Tutta la storia è raccontata con un ritmo costante e abbastanza spedito che non annoia il lettore. Anche nelle scene descrittive, molto lunghe, non si rischia la noia in quanto lo scrittore, con un abile uso delle parole, coinvolge totalmente il lettore regalando quasi la sensazione di ritrovarsi in quei luoghi. Leggendo ho avuto la sensazione di ritrovarmi in un film, infatti ne vedo benissimo una trasposizione cinematografica. Aggiungo che, in preda ad una grande curiosità, sono andata alla ricerca di notizie su questo sconosciuto Charlie Fletcher, scoprendo con grande sorpresa che tanto sconosciuto non è perchè infatti è uno screenwriter di grande fama. Ecco spiegata l'immensa abilità di trasformare in vere e proprie visioni le scene che scrive. Ho amato molto l'ambientazione insolita per un fantasy. Ci troviamo infatti nella Londra dell'800, quella Londra raccontata da Dickens in cui la povertà e il degrado sociale facevano da padroni, dove la misera vita umana era merce di scambio e dove i bambini erano mezzi e forza lavoro per la criminalità. I due avvocati viscidi e senza scrupoli, i gemelli Templebane, mi hanno ricordato molto lo spregevole Fagin, il vecchio ebreo di Oliver Twist che assoldava marmocchi di strada per i suoi affari sporchi. Tutto il romanzo ha riferimenti storici importanti, reali, che vengono intrecciati e associati ad eventi magici con grande maestria, rendendo il tutto molto verosimile. Sono rimasta piacevolmente colpita da questa inaspettata lettura per la quale ringrazio la Fanucci. E' un fantasy per riuscito e scritto meravigliosamente, a cui non manca nulla. Abbiamo la magia, il mistero, il giallo e l'immancabile e delicata storia d'amore, che è vissuta in silenzio e in maniera marginale, ma che sarà il motore portante dell'avventura del signor Sharp. Insomma, se amate il fantasy, questo è il romanzo per voi, e se non lo amate troppo ve lo consiglio comunque, perchè è una lettura di formidabile qualità.


Voto libro - 5 Wow Meraviglioso




Genere: Fantasy

Autore: Charlie Fletcher

Dal 12 Gennaio

Coloro che appartengono alla società segreta Oversight conoscono molte cose. Sanno per esempio che il ferro freddo è in grado di ricacciare le bestie della notte nell’oscurità, o che ritrovarsi tra due specchi non sempre è una buona idea... E sanno anche che il loro compito è proteggere l’umanità dalle forze soprannaturali, nonostante il loro numero stia drasticamente diminuendo e i nemici siano ormai alle porte. Quando il signor Sharp e Sara Falk, due dei membri più importanti dell’Oversight, si ritrovano intrappolati nel mondo sospeso al di là degli Specchi Neri, l’uno alla ricerca dell’altra e di una via per tornare a casa, scoprono qualcosa che non avevano osato nemmeno immaginare: una minaccia che, se non scongiurata, potrebbe mettere in pericolo l’intera umanità. Perché di fronte a quella rivelazione, ciò che credevano di sapere sul soprannaturale è destinato a essere dimenticato per sempre. 

Buonasera ragazze,
finalmente, senza attendere oltre, posso parlarvi del secondo capitolo della Trilogia Oversight di Charlie Fletcher edito da Fanucci, "The Paradox". Se avete già letto il primo libro della serie, vi ricorderete di come molti punti erano stati lasciati in sospeso, di come molti segreti erano stati svelati mentre ne nascevano di nuovi avvolti dal mistero. Ebbene, la situazione nel secondo romanzo non cambia! Beh, troveremo la soluzione a molte cose, ma ancora una volta nasceranno nuovi inquietanti interrogativi, misteri oscuri che aleggiano per tutto il romanzo e che non avranno risposta fino al terzo volume della serie. Da qui un appello alla Fanucci: "non fateci aspettare altri due anni!" Avevamo lasciato i cinque membri dell'Oversight impegnati a combattere il male oscuro su più fronti. Sara Falk, membro primario dell'Oversight, si era addentrata nel mondo degli specchi per salvare il signor Sharp. La ritroveremo intenta nel suo compito, a destreggiarsi tra gli specchi oscuri e le creature fameliche che si nascondono ad ogni angolo, mentre il signor Sharp conoscerà finalmente la fine che hanno fatto tutti gli altri guardiani che sono stati risucchiati dagli specchi.

Oltre agli Slaugh, agli Alp, ora un'altra specie infida si aggira nel mondo degli umani, I Changeling, che abbiamo già incontrato in altri fantasy. Sono quelle creature che si appropriano dei corpi dei bambini appena nati per poter proseguire a vivere. La Casa Sicura degli Oversight non è più molto sicura, e i restanti membri dei guardiani devono destreggiarsi tra le creature malefiche che incombono e invadono il mondo degli umani e i continui attacchi di alcuni personaggi che abbiamo incontrato nel primo libro, come il Visconte Mountfellon. Conosceremo meglio il ragazzo muto di nome Amos, che in questo secondo libro ha il potere di comunicare con un fantasma attraverso il pensiero, e che sarà un ulteriore intralcio per l'Oversight. Ma conosceremo meglio anche Lucy, la ragazzina che inconsapevolmente ha dato il via a tutta la vicenda, e Charlie, che anche se sono figure di sfondo, occupano un posto importante per lo snodo di varie vicende. Leggendo, capiremo che qualcosa di più grave incombe su tutta questa intricata storia, qualcosa che è sepolta sotto la Torre di Londra e che è tenuta a vista dai corvi che Hodge si occupa di mantenere in vita uccidendo i topi che vogliono mangiarli. Diventa difficile cercare di riassumere il tutto senza svelare particolari importanti, ogni cosa è collegata a qualche altra in un modo o nell'altro, e l'autore è bravo a seminare indizi senza lasciare presagire nulla di quello che di lì a qualche pagina potrebbe accadere. Mi sono ritrovata immersa nuovamente in questa gotica e fumosa ambientazione della Londra ottocentesca intrisa di misteri oscuri e di segreti importanti. Sono rimasta col cuore in gola ad ogni singola pagina, smaniosa di scoprire qualcosa di nuovo e fondamentale per risolvere i vari misteri che si intrecciano tra loro. Ho conosciuto personaggi inquietanti e crudeli e ho compreso le ragioni degli Slaugh, che per quanto possa sembrare strano hanno un po' della mia comprensione, considerato che il loro mondo nascosto è minacciato dalla brama degli esseri umani di espandersi e conoscere. L'ho accennato anche nella recensione del primo libro, l'equilibrio fra questi due mondi è fragile e ognuno di essi costituisce una minaccia per l'altro. Dopo tutte queste tribolazioni dell'anima, sono rimasta con un pugno di mosche in mano! Infatti, anche se ho risolto molti degli interrogativi che si addensavano alla fine del primo libro, nel secondo ne ho molti di più e mi rimane la smania di sapere, di capire, di conoscere cosa succederà una volta che l'Oscurità farà il suo grande ingresso. Non lo so per certo, ma leggendo ho presagito che qualcosa di grande accadrà e sarà distruttivo, o, almeno è quello che il signor Fletcher ha voluto farmi credere, non lo so... devo aspettare il terzo per saperlo. Anche questo volume è perfetto in tutte le sue sfumature, lo stile, i personaggi, l'ambientazione, tutto quanto contribuisce nel fare di The Paradox una lettura entusiasmante per lettori esigenti. Anche i fatti più impossibili che si intrecciano con reali eventi storici risultano verosimili. Niente anacronismi né luoghi comuni per questo bellissimo fantasy, scritto con maestria. Vi invito a leggerlo.
Un abbraccio.


Voto libro - 4 Bellissimo




Nessun commento:

Posta un commento