Ultime segnalazioni

L'universo nei tuoi occhi


Autore: Jennifer Niven

Genere: Young Adult

21 marzo

Affascinante. Divertente. Distaccato. Ecco le tre parole d’ordine di Jack Masselin, diciassette anni e un segreto ben custodito: Jack non riesce a riconoscere il volto delle persone. Nemmeno quello dei suoi genitori, o quello dei suoi fratelli. Per questo si è dovuto impegnare molto per diventare Mister Popolarità. Si è esercitato per anni nell’impossibile arte di conoscere tutti senza conoscere davvero nessuno, di farsi amare senza amare a propria volta. E finora è riuscito a cavarsela. Ma le cose prendono una piega inaspettata quando Jack vede per la prima volta Libby. Libby che non è come le altre ragazze. Libby che porta addosso tutto il peso dell’universo: un passato difficile e tanti, troppi chili per poter essere accettata dai suoi compagni di scuola. Un giorno, per non sfigurare davanti agli amici, Jack prende di mira Libby in un gioco crudele, che spedisce entrambi in presidenza. Libby però non è il tipo che si lascia umiliare, e il suo incontro con Jack diventa presto uno scontro. Al mondo non esistono due caratteri più diversi dei loro. Eppure… più Jack e Libby si conoscono, meno si sentono soli. Perché ci sono persone che hanno il potere di cambiare tutto. Anche una vita intera.



Ciao a tutte,
ultimamente ho letto un libro che aspettavo da tempo, perchè il precedente della stessa autrice mi è rimasto dentro per tantissimo tempo. Sto parlando di " L'universo nei tuoi occhi" Di Jennifer Niven, edito da DeAgostini. Uno young adult autoconclusivo dai toni completamente diversi dal primo romanzo dell'autrice " Raccontami di un giorno perfetto", ma altrettanto intenso e significativo, con un messaggio forte e importante. Libby è un'adolescente con un trascorso pesante, in tutti i sensi. Dopo aver perso la mamma, si lascia andare alla depressione ingrassando fino a raggiungere il peso di 300 chili. Non riesce più a muoversi e ad uscire di casa, passa le sue giornate guardando la Tv, navigando su internet e spiando i tre figli dei suoi vicini, immaginando di essere loro amica. In seguito ad un malore viene portata fuori casa dai pompieri che sono costretti a rompere il tetto e a portarla giù con una gru. 

L'evento, ripreso e messo in rete, la incorona come " L'adolescente più grassa d'America". Questo evento scatena in lei la voglia di vivere e di cambiare, ragion per cui la troviamo un paio di anni dopo dimagrita di 150 chili e pronta per affrontare il liceo come tutti gli altri adolescenti della sua età.
Jack Masselin è un ragazzo molto amato dai suoi coetanei. Essere affascinante, divertente, distaccato, è il suo mantra. Ha una ragazza sexy con la quale intrattiene una relazione a singhiozzo e da cui lui non riesce a staccarsi, nonostante il carattere sgradevole di lei, perchè Jack ha bisogno di un punto fermo all'interno della sua cerchia. Questo perchè il ragazzo nasconde un segreto che nessuno conosce, nemmeno la sua famiglia. Jack è affetto da prosopagnosia, una malattia che non gli permette di riconoscere il volto delle persone, nemmeno quello dei suoi cari. Solo grazie ad anni di esercizio e a trucchi che ha imparato nel corso della sua breve vita, riesce a condurre una vita quasi normale, evitando di far scoprire il suo segreto. Jack e Libby si incontrano a scuola in un modo davvero poco ortodosso e cominciano uno strano rapporto di amicizia. Jack è attratto dal carattere di Libby, dal suo modo di infischiarsene dei commenti cattivi dei compagni per quanto riguarda il suo peso, del fatto che sia tenace e tagliente e che non abbia paura di difendere se stessa e le persone che le stanno attorno, anche mollando un pugno sul muso del bullo di turno. Il fatto che sia grassa per lui è qualcosa in più, in quanto è un tratto distintivo per riconoscerla in mezzo alla folla. Libby ha paura di questa nuova vicinanza, la sofferenza, che ancora prova per la perdita della madre, non le permette di affezionarsi a lui. Il fatto che lui si interessi ad una come lei, la destabilizza e rimane diffidente.
Ben presto la loro amicizia diventa l'ancora di salvezza per entrambi. Trovano il proprio punto fermo che impedisce loro di vagare senza meta nell'Universo. Inoltre, scopriranno che sono più legati di quel che pensavano, e che le loro vite si erano già scontrate in precedenza. Questo li unirà ancora di più, o li allontanerà definitivamente? Ho atteso questo young adult con una serie di aspettative nate dal precedente romanzo della Niven. Ho sbagliato! E non intendo in senso negativo. Mi aspettavo intensità, lacrime e struggimento di cuore. Le aspettative non sono state esaudite, ma ho trovato, tra le pagine, nuove emozioni ugualmente forti. I temi trattati sono delicati. Bullismo, perdita, sofferenza, obesità, il senso di inadeguatezza che costringe i giovani a fare scelte drastiche, tutti aspetti tragici e attuali, che sono stati affrontati con delicatezza e infusi con un senso di speranza. La vitalità di Libby e la tenacia di Jack, ci insegnano che niente è troppo grave o definitivo, tutto può cambiare e assumere un aspetto positivo, piacevole ed emozionante, se si incontra la persona giusta che ti tiene compagnia nella tua solitudine silenziosa. La condivisione di una condizione, di un sentimento, di una paura. L'iniezione di coraggio che ti induce ad affrontare il tuo blocco e ad ammettere a te stesso che non sei perfetto ma non vuol dire che sei fallato. Tutto si riconduce ad uno sguardo, ad una stretta di mano nascosta, ad un'avventura condivisa, ad una frase: << Io tifavo per te!>>, che cambiano la tua prospettiva e capovolgono il tuo Universo. Ho apprezzato questa lettura e ho imparato un paio di cose, oltre a conoscere la Prosopagnosia, questa malattia neurologica che non sapevo esistesse e che mi sembra davvero terribile. Non ho pianto, non ho passato i giorni seguenti a pensare alla sventura dei personaggi provando una stretta al cuore, ma ho amato tantissimo Libby e Jack e il loro coraggio. Grazie a Jennifer Niven per stupirmi sempre con le sue magnifiche storie e per incantarmi con la magia delle sue parole. Finch e Violet resteranno per sempre nel mio cuore, ma anche Libby e Jack se ne sono conquistati un pezzetto!



Voto libro - 4 ½ Più che bellissimo





Nessun commento:

Posta un commento