Ultime segnalazioni

Non ditelo allo scrittore


Autore: Alice Basso

Genere: Gialli e Thriller

18 Maggio

Questa volta, il compito affidato a Vani dal direttore della sua casa editrice è una vera e propria sfida: deve scovare un suo simile, un altro ghostwriter che si cela dietro uno dei più importanti romanzi della letteratura italiana. Solo lei può farlo uscire dall’ombra. Ma per renderlo un comunicatore perfetto, lei che ama solo la compagnia dei suoi libri e veste sempre di nero, ha bisogno del fascino ammaliatore di Riccardo. Lo scrittore che le ha spezzato il cuore, ora è pronto a tutto per riconquistarla. Intanto il commissario Berganza è sicuro che Vani sia l’unica a poter scoprire come un boss agli arresti domiciliari riesca comunque a guidare i suoi traffici. Ma non è l’unico motivo per cui desidera averla vicino. E quando la vita del commissario è in pericolo, Vani rischia tutto per salvarlo.


Salve a tutti,
quasi per caso mi è capitato tra le mani un romanzo interessante della scrittrice Alice Basso. Si tratta di "Non ditelo allo scrittore", il terzo di una serie che ha come protagonista Vani Sarca, una ghostwriter col pallino dell'investigazione. Ogni volume è autoconclusivo, pur mantenendo in tutti gli stessi personaggi principali.
Vani Sarca è appunto una ghostwriter molto brava che scrive sottobanco per una casa editrice e nel frattempo collabora con la polizia per la risoluzione di alcuni casi veramente difficili. Vani ha un dono particolare, quello di capire le persone, di leggere dentro i tipi più criptici, di prevedere le mosse della gente basandosi sui loro comportamenti, osservando e ascoltando.
In questo volume Vani è alle prese con entrambi i suoi "Lavori". Il suo capo Enrico, per il ventennale dell'uscita di un romanzo di Ruggero Solimano, "Verrò a trovarvi sul lago", decide di organizzare un evento particolare per il quale, in seguito a delle ricerche, si scopre che Solimano non è il reale autore del caso editoriale. Vani è incaricata di trovare il reale scrittore e poi di occuparsi di questo tizio davvero singolare. Nel frattempo il commissario Berganza fa di tutto per tenerla fuori dal caso a cui sta lavorando, perché lo reputa troppo pericoloso e vuole proteggerla, ma figuriamoci se Vani si arrende. E poi, perché il commissario vuole proteggerla? In tutto questo torna alla carica il suo ex fidanzato, lo scrittore Riccardo Randi che non smette di corteggiarla. Mentre si destreggia tra tutto questo, Vani diventa consapevole di una cosa molto importante che porterà un grande cambiamento nella sua vita.
Premetto che non ho letto i primi due e, anche se le storie sono autoconclusive, mi manca comunque un pezzo importante della storia in generale, che riguarda soprattutto la crescita della protagonista all'interno delle vicende che ci vengono raccontate. Credo che avrei apprezzato il tutto molto di più conoscendo Vani sin dall'inizio. In ogni caso devo dire che sono riuscita ad appassionarmi lo stesso, riuscendo a godermi il romanzo.
Lo stile è elegante e il ritmo di lettura è sostenuto e mai noioso.
I personaggi sono ben caratterizzati e accattivanti, cominciando da Vani e terminando con l'editore Enrico, ognuno ha un suo spazio e una sua storia.
Le vicende narrate, i misteri e le conseguenti indagini sono credibili, anche se ho trovato alcune uscite di Vani davvero degne di un personaggio coi super poteri.
Consiglio la lettura, ma raccomando prima quella dei precedenti due volumi, io per questa volta comincerò dall'ultimo ma andrò a comprare presto gli altri due.
Buona lettura.


Voto libro - 3 ½ Più che bello



Nessun commento:

Posta un commento