Ultime segnalazioni

Il profumo dei fiori di ciliegio


Genere: Romance

Autore: Chiara Trabalza 

Alice ha trent'anni, meravigliosi occhi verdi pieni di segreti e un passato doloroso che le ha lasciato molte cicatrici. Quando il dolore diventa troppo grande da sopportare, scappa via dalla sua casa e dalla sua vita, per rifugiarsi nella piccola Positano, dove vive sua nonna. E qui, dove l'aria è intrisa del profumo dei glicini e dei limoni e dove il mare parla al suo animo inquieto, Alice incontra Luca, un uomo schivo e solitario che sembra volerla evitare e tenere alla larga. Ma anche Luca nasconde un segreto doloroso, perseguitato dai fantasmi di un passato che si rifiuta di affrontare, ha chiuso le porte delle sue emozioni, per proteggersi da ferite nascoste che ancora sanguinano. Solo Alice riesce a toccargli il cuore. Quando lui la guarda incontra gli occhi più belli che abbia mai visto in tutta la sua vita, occhi profondi che sembrano capaci di capire i suoi tormenti. Occhi in grado di farlo innamorare. 
Ma, per ricominciare ad amare, Luca e Alice dovranno affrontare le loro paure, lasciarsi il passato alle spalle e imparare a guardare di nuovo l'amore negli occhi, prima di rischiare di perdersi.
Una storia di dolore e speranza, di ferite e promesse, di fragilità e forza, di sofferenza e rinascita. Una storia d'amore romantica, dolce e intensa. Perché anche dalle cicatrici possono nascere un paio di ali per ricominciare a volare. 
Bisogna attraversare la tempesta per tornare a vedere le stelle.

Qualche volta succede che, per quanto due anime cercano di sfuggirsi e di restare a distanza, se è scritto che devono stare insieme alla fine si incontreranno inevitabilmente. Non si può lottare troppo a lungo contro la naturale forza dell'attrazione. Non si può resistere per troppo tempo al richiamo del cuore.


Buongiorno dolcezze,
oggi vi parlo di “Il profumo dei fiori di ciliegio” di Chiara Trabalza. Alice ha trent'anni, meravigliosi occhi verdi pieni di segreti e un passato doloroso che le ha lasciato molte cicatrici. Quando il dolore diventa troppo grande da sopportare scappa via dalla sua casa e dalla sua vita, per rifugiarsi nella piccola Positano dove vive sua nonna. E qui, dove l'aria è intrisa del profumo dei glicini e dei limoni e dove il mare parla al suo animo inquieto, Alice incontra Luca, un uomo schivo e solitario
che sembra volerla evitare e tenere alla larga. Ma anche Luca nasconde un segreto doloroso, perseguitato dai fantasmi di un passato che si rifiuta di affrontare, ha chiuso le porte delle sue emozioni per proteggersi da ferite nascoste che ancora sanguinano. Solo Alice riesce a toccargli il cuore. Quando lui la guarda incontra gli occhi più belli che abbia mai visto in tutta la sua vita, occhi profondi che sembrano capaci di capire i suoi tormenti. Occhi in grado di farlo innamorare. Ma per ricominciare ad amare Luca e Alice dovranno affrontare le loro paure, lasciarsi il passato alle spalle e imparare a guardare di nuovo l'amore negli occhi, prima di rischiare di perdersi.
Dopo un paio di capitoli mi sono posta due domande: quanto dolore può sopportare una persona? E’ proprio vero che abbiamo solo un certo numero di lacrime a disposizione? La storia di Alice è straziante, ha provato sulla pelle il dolore che nessuna donna al mondo dovrebbe mai sopportare. Se all’inizio mi è sembrata un personaggio fragile, in realtà ha dentro di se una forza incredibile, la speranza che il tempo la aiuti a ritrovare un po’ di felicità. E questa felicità sembra trovarla in Luca. Ma anche lui ha un’anima piena di cicatrici, e una promessa fatta tanto tempo fa e la loro sofferenza saranno più volte un ostacolo. Ma per quanto cerchino di sfuggirsi, le anime affini alla fine non potranno fare a meno di incontrarsi. E’ una storia scritta in modo molto dolce, i personaggi son ben caratterizzati, unica pecca del racconto sono i dialoghi tra i due personaggi, un po’ troppo forbiti per risultare reali e che mi hanno fatto alzare gli occhi al cielo più di una volta. Se inizialmente intrisa di sofferenza, la speranza esce da ogni riga e spero che anche voi non riusciate a smettere di leggere questa storia, che anche voi abbiate voglia di prendere il primo teletrasporto per Positano, perché dopo Cenerentola ed il Principe Azzurro gli unici che si meritano un lieto fine sono proprio Alice e Luca.
Buona lettura!


MICAELA 


Voto libro - 3 Bello




Nessun commento:

Posta un commento