Ultime segnalazioni

Tutta colpa del mare - (e anche un po' di un mojito)


Genere: Romance

Autore: Chiara Parenti 

Lettura consigliata agli astemi – perché cambino idea! La vita di Maia Marini procede a vele spiegate verso la felicità: un fidanzato appartenente a una prestigiosa famiglia, un lavoro presso una delle più rinomate agenzie di comunicazione di Milano, tre amiche splendide con cui trascorrere il weekend per festeggiare l'addio al nubilato di Diana, la futura cognata! Peccato che la meta prescelta sia la Versilia, dove Maia ha passato le vacanze fino all'estate dei 16 anni. Ritornare nei luoghi in cui ha lasciato il cuore e rivedere Marco, il primo amore, la manda in tilt. Così decide che qualche mojito non potrà farle male… e anzi l'aiuterà. Il mattino dopo, però, Maia non ricorda niente. Non ha idea di cosa abbia combinato durante quel folle venerdì notte. In compenso, però, lo sanno i suoi 768 amici di Facebook. Cercando di ricucire una situazione compromettente e compromessa in ogni settore della sua vita, Maia si troverà a porsi una domanda fondamentale: e se invece che la fine di tutto, fosse solo un nuovo inizio? Perché se è vero che l'alcol fa fare pazzie, è altrettanto vero che a volte aiuta a fare la cosa giusta! Mood: Ironico - YouFeel è un universo di romanzi digital only da leggere dove vuoi, quando vuoi, scegliendo in base al tuo stato d'animo il mood che fa per te: Romantico, Ironico, Erotico ed Emozionante.


Care lettrici,
scrivo questa recensione tutta d'un fiato, così come ho finito di leggere il libro di cui voglio parlarvi oggi. Si intitola “Tutta colpa del mare” di Chiara Parenti, autrice che davvero merita attenzione, edito da Rizzoli. Che dirvi... Mi è piaciuto un sacco! L'autrice ha uno stile fresco, divertente, ricco di sfumature; riesce a spaziare dall'ironia alla dolcezza velocemente dando sempre un ritmo piacevole alla lettura. Il libro parla di Maia e Marco e del loro amore vissuto in Versilia nell'estate dei loro diciassette anni, quando tutto ti sembra possibile, le speranze e i sogni sono il tuo pane quotidiano e l'amore è quello delle prime volte. Racconta della scanzonata estate vissuta tra mare, concerti tenuti dalla band di Marco e dei suoi amici, di corse in bicicletta e passeggiate in riva al mare, ma anche di delusioni e malinconia intrise di una dolcezza che mi ha colpita! Marco e Maia esauriscono il loro grande amore in un'estate o almeno
così sembra essere, finchè quindici anni dopo, all'addio al nubilato di Diana, amica e sorella dell'attuale fidanzato di Maia, li riporta in Versilia, nella villa di famiglia. La Maia spensierata, allegra, piena di sogni che la Versilia ha conosciuto, ha lasciato il posto ad una donna supercontrollata e stakanovista, attenta alla linea per volere di Lapo, il fidanzato imprenditore tutto d'un pezzo perennemente impegnato e succube di Atena, soprannominata Madre da Maia, Diana e le altre due amiche. Questo addio al nubilato riserverà loro molte sorprese e sarà ricco di momenti esilaranti, divertenti, che mi hanno fatta ridere e sorridere più volte, e soprattutto farà rincontrare Maia e Marco e gli amici di quell'estate e svelerà il vero motivo della fine della loro storia d'amore. Ancor di più, quel breve soggiorno in Versilia avrà anche il potere di dare una svolta alla vita di tutti loro, di dargli modo di cambiare punto di vista e riscoprirsi. A volte, per capire davvero se stessi bisogna guardare le cose da un'altra angolazione, per venire a patti con la vita che viviamo e che avremmo voluto vivere, con ciò che pensavamo impossibile e invece è a portata di mano. Dopo un susseguirsi di avvenimenti che vi divertirete a leggere Maia, Diana e Gaia, la cugina apparentemente svampita e festaiola di Diana, ritornano a Milano, la città in cui vivono, lasciando per qualche giorno ancora in Versilia Margherita, che scopriamo essere omosessuale e avere una storia con Silvia, conosciuta nella bellissima zona Toscana. Arrivate a Milano, capiscono di essere cambiate e di avere obbiettivi diversi da quando sono partite e, chi per un verso, chi per un altro, decidono di vivere la loro vita secondo ciò che conta davvero, facendo delle scelte magari azzardate ma autentiche. Vedremo anche di come ognuna di loro intraprenderà un viaggio, non solo fisico ma soprattutto di cuore e mente, per arrivare dove il loro posto è destinato ad essere. Nel libro conosceremo anche Rosa, l'amica del mare di Maia, che avrà un ruolo molto importante insieme a Diana per la storia d'amore tra lei e Marco, che vedremo non essersi mai sopita, ma rimasta travolgente come il mare in tempesta e di come “il mare alla fine ti restituisce sempre tutto”. Basta un ricordo, un paio di occhi profondi, il sorriso di quel ragazzino innamorato, il soprannome che ti aveva dato e quell'amore adolescenziale ritorna prepotente, non inconsistente come la spuma, ma forte come le onde del mare. L'alternarsi tra passato e presente nel libro ci trascina in questa storia frizzante e romantica, struggente a suo modo, tanto che vi dirò: semmai un giorno dovessi avere una figlia, le auguro di vivere una storia come questa, tra due ragazzi semplici e puliti, in un luogo magico con lo sfondo di una spiaggia da calpestare e decine di tramonti da guardare. Credo che intuirete la fine ma vi esorto, al di là di ciò che appare scontato, di leggere tra le righe immedesimandovi nella storia. Ne vale la pena!

MONICA 

Voto libro - 4 Bellissimo




Nessun commento:

Posta un commento