Ultime segnalazioni

Hotel delle Muse


Autore: Ann Kidd Taylor

Genere: Narrativa

6 Luglio

1988. In una giornata estiva nel Golfo del Messico alla dodicenne Maeve Donnelly succedono due cose straordinarie: viene baciata da Daniel, il ragazzino dei suoi sogni, e viene aggredita da uno squalo. Diciott’anni più tardi Maeve è una biologa marina molto apprezzata che si trova più a suo agio sott'acqua con gli squali che con le persone. E quando fa ritorno all'isoletta della Florida dove ha trascorso l'infanzia, nell'Hotel delle Muse dove la nonna l’ha cresciuta insieme a suo fratello gemello, ritrova Daniel e i ricordi riaffiorano impietosi. Ripensa a quando, da bambina, sognava di diventare un'affermata esperta di squali, ma anche di avere un marito, una famiglia, un figlio a cui insegnare a nuotare nelle acque del Golfo.

Finora ha cercato in tutti i modi di sfuggire alla forza dei sentimenti del passato, ma adesso capisce che non può più continuare a tuffarsi nell'oceano per tenere lontana l'eco di quel che accade sulla terraferma; è giunto il momento di affrontare la sua paura più grande: quella di mettersi in gioco con tutta se stessa per raggiungere la felicità.


Care lettrici,
ben trovate.
Si sta avvicinando il weekend e in questo clima estivo, di sole e mare, mi sento di consigliarvi una lettura che ho fatto di recente.
Si tratta di " Hotel delle Muse " di Anne Kidd Taylor, edito da Corbaccio e uscito da poco.
Maeve è una donna realizzata, quanto meno nel lavoro. Da quando a 12 anni è stata morsa da uno squalo, mentre dava il suo primo bacio a David, l'amore della sua vita, Maeve ha sviluppato una insana ossessione per queste bestie marine e gira il mondo per studiarle.
Proprio a causa della sua ossessione o del suo amore, se vogliamo ben dire, per gli squali, Maeve perde David in prossimità delle loro nozze.
Dopo un periodo di ricerca lontano da casa, Maeve torna all'Hotel delle Muse, che è la sua casa da quando i genitori sono morti. Gestito dalla nonna stramba e dal fratello gemello scrittore, l'hotel rappresenta per Maeve un luogo sicuro. Quando però scopre che il suo ex, David, lavora lì come chef e che con sé ha il frutto del tradimento che li ha divisi, per Maeve è come cadere nel baratro della sofferenza dove ha vissuto a lungo dopo la fine del suo amore.
Proprio adesso che aveva superato tutto, dopo aver incontrato Nicholas, un collega biologo con la passione per le razze, che la comprende e che condivide con lei il suo amore per l'oceano.
Cosa succederà adesso? Maeve lascerà che i sentimenti che ancora prova per David escano allo scoperto? Riusciranno a continuare da dove avevano lasciato o è troppo tardi? Che ne sarà di Nicholas e di quei nuovi sentimenti che Maeve aveva cominciato a coltivare? 
Il romanzo non è solo una storia d'amore, all'interno una sottotrama vedrà coinvolti criminali che uccidono e spinnano gli squali mentre Maeve cerca di smascherarli, e anche questa storia sarà estremamente dolorosa per lei.
Amiche, che dire?
Una lettura piacevole ed inaspettata che mi ha accompagnata per due giorni di relax.
Stile fluido e ritmo serrato, non lento, molto introspettivo.
Maeve è una donna forte e decisa, ma non immune alle fragilità tipicamente femminili. Ha il cuore chiuso in un'armatura e l'anima devota agli squali. E' complicata nei pensieri, evolve per tutto quanto il romanzo fino ad arrivare a prendere quelle due decisioni finali che ci stupiranno.
Non avevo mai letto nulla di questa autrice e devo dire che sono rimasta piacevolmente colpita. Le descrizioni dei luoghi sono brevi ma evocative, ho immaginato l'hotel e tutto lo scenario in maniera vivida. 
Ho partecipato allo struggimento dell'anima di Maeve, ma anche a quello di David. Devo dire che mi sono molto immedesimata in quest'ultimo e ho capito pienamente i motivi che stanno alla base del tradimento che lo allontanerà dalla vita, ma non dal cuore di Maeve.
In tutto questo, mi sono molto preoccupata per la vicenda che riguardava lo spinnamento e la morte di centinaia di squali, anche se sapevo che non era vero e stavo solo leggendo, mi sono proprio arrabbiata tanto ero immersa nella storia. Questo denota la bravura della scrittrice nell'evocare certe emozioni.
Da parte mia è stata una buona lettura e non posso far altro che consigliare a voi questo bellissimo romanzo.
Buon weekend di relax.
Alla prossima.


Voto libro - 4 Bellissimo





Nessun commento:

Posta un commento