Ultime segnalazioni

Elements Series



Genere: Romance

Autore: Brittainy C. Cherry

Data: 19 Dicembre 2016


Mi avevano messa in guardia su Tristan Cole. «Stai lontana da lui», mi diceva la gente. «È crudele». «È freddo». È semplice giudicare un uomo dal suo passato. Troppo facile guardare Tristan e vedere un mostro. Ma io non potevo farlo. Ho riconosciuto il male che si portava dentro, perché era simile a quello che viveva in me. Eravamo due persone svuotate. Entrambi alla ricerca di qualcosa di diverso. Qualcosa di più. E insieme abbiamo deciso di provare a mettere insieme i frammenti del nostro passato. Poi, forse, potremo finalmente ricordarci di respirare. «Lei mi spogliò e fece l’amore con il suo passato. Sono scivolato dentro di lei e ho fatto l’amore con i miei fantasmi. Non era giusto, ma in qualche modo aveva senso. La sua anima è piena di cicatrici, la mia è stata bruciata. Ma quando eravamo insieme, il male faceva un po’ meno male. Quando eravamo insieme, il passato non era così doloroso da accettare. Quando eravamo insieme, non mi sentivo più solo».


Ciao Readers,
Volevo ringraziare di cuore la Newton per avermi permesso di leggere il primo volume della serie Elements: "Ti amo per caso" di Brittainy C. Cherry. Ho scelto questo libro senza nemmeno leggere la trama, perché questa scrittrice per me è una garanzia dopo aver letto "L' amore arriva sempre al momento sbagliato". Il romanzo di cui vi parlerò ha un tema molto delicato e ci sorprenderà per la sua triste bellezza.

Elizabeth è una donna spezzata, affranta, sta vivendo una dei periodi più brutti che una donna possa affrontare: la perdita di suo marito Steven. Un incidente automobilistico ha strappato Steven dalle braccia della sua famiglia, lasciando sua moglie e sua figlia, Emma. Dopo un periodo di lutto, in cui si era rifugiata dalla madre, Lizzie decide di fare ritorno a casa sua. Qui ritrova i suoi migliori amici, Faye e Tanner, che hanno rispettato la sua chiusura, aspettando che tornasse. Mentre è sulla strada del ritorno, investe un cane di un uomo che si comporta con Elizabeth da grandissimo "bonzo" ( per tutte le animaliste come me: sappiate che il cane sta bene). Bonzo, Tristan, è il suo nuovo vicino, che non intende avvicinarsi emotivamente a nessuno, vive solo e il suo estraniarsi dal mondo crea voci maligne che non lo toccano minimamente. Lizzie sembra notare in lui qualcosa di familiare, per questo insiste nel volergli essere amica nonostante le sue reticenze. I loro occhi esprimono lo stesso dolore, la stessa voglia di annullarsi. È proprio questo dolore a permettere loro di creare un punto di incontro e di legarsi. Può un dolore comune aiutarli a guarire? Un dolore così grande può essere alleviato?

"La sua anima era ferita, la mia ustionata.
Quando eravamo insieme però, il dolore allentava un po’ la presa. Quando eravamo insieme, non mi sentivo solo neanche per un secondo."

Avrei voluto scrivere pagine e pagine su questo romanzo, ma non mi sembra opportuno rovinarvi il gusto della sorpresa, bella o brutta che sia. Ebbene sì, miei cari lettori, questo romanzo non parla di un frangente di vita facile, ma uno di quelli più dolorosi. Non c'è giorno in cui Elizabeth non senta la mancanza di Steven, l'unica sua àncora di lucidità è sua figlia Emma. Una bambina fantastica che, nonostante la sua giovane età, riesce a portare con sé il pensiero del padre attraverso segni ( come le piume di uccello), che secondo lei, lui le manda. 

Nella vita di queste due meravigliose donne, si affaccia un uomo burbero, scorbutico e asociale. Sembrerebbero due mondi completamente lontani, ma le apparenze ingannano. Anche Tristan porta con sé un dolore immenso, perfino raddoppiato, per quanto è umanamente sopportabile. Questo personaggio inizialmente ci viene presentato come un orso intrattabile che cerca di sfuggire dall'invadente vicina, eppure l'abito non fa il monaco. Il suo aspetto e i suoi modi non dicono molto di lui, se non che è stanco di vivere. Nel momento in cui le vite di Elizabeth ed Emma collidono con quella di Tristan si creerà un trio formidabile. I due protagonisti si useranno a vicenda per smettere, anche solo per poco, di soffrire e per rivivere un amore ormai perso. L'unico personaggio che avrei tanto voluto prendere a calci nel sedere è Trenton, da sempre innamorato di Lizzie. Un personaggio meraviglioso, per quanto mi riguarda, è Faye. La migliore amica della nostra protagonista è una donna forte con una sfacciataggine unica. 

"«Non penso più che tu sia un completo idiota, perciò tra qualche settimana daremo una festa di compleanno per Liz e sei invitato. La costringeremo solo a ballare sul bancone del bar, per liberarsi per un po’ dai demoni che la tormentano. E quella notte ti do il mio permesso incondizionato di toccarle la vagina»."

Lo stile della narrazione non è mai lenta, si parte da un immenso dolore ad una lenta guarigione. Nonostante le sofferenze e le crisi, ci ritroveremo a sorridere grazie a momenti perfetti e incantevoli, che siano sciocchi battibecchi tra Emma e Tristan o tenerezze tra lui e Lizzie. Grazie ai capitoli alternati, possiamo entrare nei loro ricordi per conoscere l'origine e il culmine delle loro sofferenze. I colpi di scena non mancheranno e non potremo smettere mai di amarli. L' unica pecca di cui posso lamentarmi è la copertina, ammetto che non mi è piaciuta per niente. Sarà l'aria di Natale ma mi sarebbe piaciuto qualcosa di più colorato, questo però non cambia per nulla il giudizio che ho su questo libro, anzi è solo un appunto e nulla più. Penso di avervi raccontato quasi tutto, il meglio lo lascio scoprire a voi, pagina per pagina. Vi lascio con il cuore pieno di emozioni, soggetto ancora ad uno squilibrio emotivo, dovuto alla conclusione di un libro stupendo. Il voto non sarà una sorpresa e vi assicuro che per me è anche poco. Buona lettura.



Voto libro - 5 Wow Meraviglioso

Voto erotico - 3 Sexy





Genere: Romance

Autore: Brittainy C. Cherry

31 Agosto

C’era una volta un ragazzo, e io lo amavo. Logan Francis Silverstone e io eravamo davvero agli antipodi. Mentre io mi scatenavo, lui rimaneva immobile. Lui era silenzioso, io il tipo che non riesce a smettere mai di parlare. Vederlo sorridere era quasi un miracolo, mentre era impossibile vedere me anche solo con le sopracciglia aggrottate. La sera in cui ho visto con i miei occhi il buio dentro di lui, non sono riuscita a distogliere lo sguardo. Insieme eravamo due metà che non diventano mai davvero una cosa sola. Eravamo un dieci e lode e un sette in condotta allo stesso tempo. Due stelle che brillavano nel cielo notturno, alla ricerca di un desiderio, di un domani migliore. Fino al giorno in cui l’ho perso. È stato lui a buttare via tutto ciò che eravamo, e l’ha fatto in un solo momento. Senza pensare che questo ci avrebbe cambiato per sempre. C’era una volta un ragazzo, e io lo amavo. E per alcuni momenti, brevi respiri, pochi sussurri, addirittura attimi, penso che mi abbia amata anche lui.




Ciao, readers.
È fine agosto e per festeggiare questo caldo asfissiante mi sono dedicata alla lettura di un'autrice che l'anno scorso mi ha fatto sognare e piangere allo stesso tempo. Brittainy C. Cherry ci ha emozionato con un nuovo capitolo della Elements series: "Infinite volte" edito Newton Compton. Oggi sono qui per presentarvi la storia di Allison e Logan, migliori amici e non solo. Dopo anni di amicizia, entrambi non riescono più a resistere all'attrazione che provano l'uno per l'altro. Vengono da due mondi diversi, se l'una è agiata e con un futuro promettente, l'altro proviene dai bassifondi. Questo però non significa che non hanno nulla in comune, anzi è proprio grazie alle loro differenze che si ritroveranno a consolarsi per le loro famiglie assenti. Ma il futuro per loro non è dei più rosei: Logan, quando i suoi demoni lo attaccano, si consola con la droga e questo non può andare bene se significa mettere a rischio la propria vita e non solo. Ha bisogno di aiuto e per fortuna accanto a lui c'è Kellan, il suo fratellastro che lo ama più di ogni altra cosa e che lo aiuta pagandogli la riabilitazione. Logan però non intende più tornare, sa che il suo vecchio
mondo può farlo ricadere nei vizi contro i quali ancora cerca di combattere e non vuole più essere quel tipo di persona. Qualcosa però lo riporta indietro ed è costretto ad affrontare la sua vecchia vita. Riuscirà ad uscirne vincitore o gli anni lontani non sono stati altro che una futile perdita di tempo? Riuscirà Allison a perdonarlo dopo essere scappato senza farsi più sentire per cinque anni? Scusate se mi sono dilungata troppo nella trama, ma se vi avessi detto meno del necessario non avreste capito bene la mia analisi. Allison viene da una famiglia benestante ma tutto ciò che le importa è che il padre torni da lei, come quando era piccola. I due avevano un rapporto molto profondo legato alla musica, solo lui poteva capire il suo sogno di suonare il piano. Invece, a quanto pare, dopo la separazione, sembra essersi dimenticato di lei. La madre è una perfezionista e vuole solo il meglio per le sue figlie e la musica non è il meglio. Solo la sorella Erika sembra capirla e starle vicino, ma essendo più grande non è sempre con lei ed è in questo frangente che Logan assume un ruolo molto importante. Logan vive in una famiglia disastrata, la madre si droga e il padre, oltre che procurarle la droga, li picchia. Ha subito abusi fin da piccolo quindi la droga per lui sembra l'unico modo per fuggire da quel mondo. Tranne quando c'è Ally, lei riesce a tenerlo lontano quando può, ma non sempre si può essere tempestivi. Per fortuna Logan ha anche Kellan, che decide di farlo disintossicare, e per questo parte con la decisione di non tornare più. Restare lontano dal suo amore sembra l'unico modo per salvarla e salvare se stesso. 

"Io voglio te. Voglio le cicatrici. Voglio le bruciature. Voglio i tuoi casini. Le tue cicatrici, le tue bruciature, i tuoi casini… quello è il mio cuore. Tu sei tutto quello che ho sempre desiderato e tutto quello di cui avrò sempre bisogno. La tua sofferenza è la mia sofferenza. La tua forza è la mia forza. Il battito del tuo cuore passa attraverso il mio. Quindi, no, non sceglierò di andarmene. Non voglio scappare solo perché, a volte, le cose si fanno difficili. Voglio te. Tutto di te… il bello, bello, il brutto, il dolore, la rabbia. Se attraverserai l’inferno, io ti terrò la mano per tutto il tempo. Se le fiamme nella nostra vita continueranno a salire, bruceremo come un’unica persona. Sei questo per me, Logan. Ieri, oggi, domani… sono tua. Tu sei la mia fiamma perenne. "

Kellan ed Erika sono fidanzati e si amano oltremodo. Dovranno affrontare una dura prova ma ci dimostreranno come l'amore può superare ogni cosa, anche se si cade, anche se non è facile, anche se non ci sono speranze. Le due donne che hanno partorito i nostri protagonisti tutto possono essere tranne che delle madri. La mamma di Logan vive nel turbine della droga non curandosi dei figli, continuando a tenersi un uomo che non ha pietà. La madre di Allison invece ha le sue priorità e pretende che siano anche quelle delle figlie, senza tenere conto dei loro sentimenti. Mi hanno suscitato così tanto odio che mi sono chiesta come si faccia a definirsi madre una persona che non mette i propri figli al primo posto, sempre e comunque. Questo libro tratta tantissimi temi: la droga, gli abusi familiari, l'abbandono, il dolore della perdita, la forza di rialzarsi e di ricominciare. Nonostante la vastità di temi non avremo difficoltà a destreggiarci nella lettura, nemmeno per un attimo ci risulterà pesante. La prima parte del libro è incentrata principalmente sulla storia dei nostri protagonisti mentre nella seconda metà, quando ritorna Logan, seguiremo ancora le loro vicende, ma ho avuto l'impressione che si incentrasse più sulla storia di Kellan ed Erika. È stato come leggere due libri contemporaneamente, ma che si intersecavano in continuazione. Non credo mi sia mai capitata una cosa del genere e, se da una parte avrei voluto approfondire di più alcune vicende di altre, capisco che l'autrice non avrebbe potuto dilungarsi ancora senza stancare il lettore. All'interno potremo leggere anche i loro ricordi che ci toccheranno il cuore, sia in positivo che in negativo. C'è stata solo una cosa che mi ha lasciata delusa. Accade qualcosa ai nostri protagonisti e invece di soffermarsi sul dolore che dovrebbe provocare questa situazione sembra che ci passino sopra come se avessero perso una penna e non fosse chissà che problema. Non posso dirvi di cosa si tratta perché altrimenti vi rovinerei la lettura, però vi assicuro che è un dramma che affligge noi donne ma che in questo caso sembra sottovalutato. Inizialmente ero titubante sul giudizio di questo libro, ammetto di essere più il tipo da catastrofi emotive in cui i protagonisti ne escono come relitti ma questo libro, anche se tematicamente diverso, riesce ad emozionare allo stesso modo. Infine ho deciso che se dovessi consigliare questo volume lo farei eccome. Spesso c'è bisogno di qualcuno che ci aiuti, che ci dica che esiste una seconda possibilità e questo libro è un messaggio chiaro e forte. Conoscete lo stile di questa autrice, è scorrevole e giovanile, quindi non credo di dovervi ribadire quanto è brava. Correte a comprare questo libro e fate un tuffo in un tunnel buio alla ricerca della luce insieme ai nostri protagonisti.
Buona lettura.


Voto libro - 4 Bellissimo


Voto erotico - 3 Sexy




Genere: Romance

Autore: Brittainy C. Cherry

2 Novembre

Momenti. Le nostre vite sono un insieme di momenti. Alcuni terribilmente dolorosi e pieni di rimpianto. Alcuni splendidi e carichi di promesse per il futuro. Ho vissuto molti momenti nel corso della mia vita: momenti che mi hanno cambiata, momenti che mi hanno messa alla prova. Momenti che mi hanno spaventata e momenti che mi hanno trascinata giù verso il fondo. Comunque, tutti i momenti più importanti – quelli che mi hanno spezzato il cuore o fatto trattenere il respiro – includono tutti lui. Avevo dieci anni quando ho perso la voce. Un pezzo di me mi è stato portato via, e l’unica persona al mondo in grado di “sentire” il mio silenzio era Brooks Griffin. Lui è stato la luce durante i miei giorni più oscuri, la promessa di un domani, fino a che non ha avuto luogo la sua tragedia personale. Una tragedia che l’ha trascinato in un abisso. Questa è la storia di un ragazzo e una ragazza che si sono amati a vicenda senza amare sé stessi. Una storia di vita e di morte. Di amore e di promesse infrante. Di momenti.



Nessun commento:

Posta un commento