Ultime recensioni

L'apprendista geniale


Autore: Anna Dalton 

Genere: Narrativa

30 agosto

UNA STORIA SUL FASCINO DI VENEZIA E DI UN COLLEGE PRESTIGIOSO.
UNA PROTAGONISTA UNICA, TIMIDA E TESTARDA CHE LOTTA PER IL SUO SOGNO.

Andrea attraversa il cancello del college di corsa mentre la vista di Venezia si perde all'orizzonte. In ritardo come sempre, è ancora più maldestra del solito con il pesante borsone sulle spalle. Ma in tasca stringe tra le mani qualcosa che riesce sempre a darle sicurezza. È un fogliettino di carta con su scarabocchiato scrivi, scrivi, scrivi. Tre semplici parole che la madre le ha insegnato quando era una bambina. Tre semplici parole che ancora adesso segnano la strada verso il suo sogno: diventare una giornalista. Dal giorno in cui è riuscita a tenere la penna in mano, Andrea ha riempito fogli e fogli scrivendo su tutto. Quello è il suo modo di distogliere la mente da ogni altro pensiero. 
Ora finalmente è entrata in una delle scuole di giornalismo più prestigiose e ci è riuscita solo grazie ad una borsa di studio per i suoi ottimi voti. Ecco la sua forza.  
Ma lì quello che ha imparato fino ad allora non basta. Perché tra quelle aule l’ambizione guida ogni cosa. Perché ci sono persone pronte a fare di tutto per ostacolarla, per intralciare il raggiungimento del suo obiettivo. Senza sconti.
Per fortuna accanto a lei ha i suoi tre amici che non si sono fermati davanti al suo essere timida e solitaria.
C’è Marylin che veste sempre di nero, Andre che le sta dietro come la sua ombra. E soprattutto l’enigmatico ragazzo che si fa chiamare Joker che sotto un enorme sorriso nasconde qualcosa che il cuore di Andrea non vede l’ora di scoprire. Con loro accanto si sente più al sicuro. Eppure la posta in gioco è molto alta. Diventare una giornalista per lei significa tutto. Adesso deve attaccarsi sempre più forte a questo suo desiderio. Non può deludere la persona a cui tanti anni prima ha promesso di difenderlo. Anche se ci vuole tutto il coraggio che non pensava di avere.


Buonasera, lettrici!
Oggi vi parlerò di “L’apprendista geniale” di Anna Dalton, edito Garzanti, uscito lo scorso agosto.
Andrea Doyle sta finalmente coronando il suo sogno di quando era bambina, ovvero diventare una giornalista come sua madre, entrando nell’università di giornalismo più prestigiosa al mondo a Venezia. Andrea dovrà mettere tutta se stessa per riuscire a farsi notare, in quanto ci sono tanti talenti e i buoni voti non bastano, ma soprattutto ci sono persone che farebbero di tutto per sovrastarla. Andrea sta per iniziare un’avventura, ma non sarà sola, accanto avrà degli amici e insieme affronteranno le sfide che il college le metterà sul suo cammino.

Questo è il primo romanzo che leggo di questa autrice.
Si è trattata di una lettura divertente e profonda, che parla di come bisogna stringere i denti se si desidera raggiungere il proprio obiettivo.
Andrea sogna di diventare una giornalista come sua madre da quando era piccola.
Passava ore nel suo studio giocando a fare la giornalista, sognando come sarebbe stato lavorare con il suo idolo quando sarebbe diventata grande. La vita però è imprevedibile. È quasi vicina a raggiungere il suo sogno, prima però si deve laureare in giornalismo, così entra con una borsa di studio alla Longjoy College a Venezia, una delle più famose Università giornalistiche nel mondo, in cui non tutti riescono ad entrare, ma lei ce l’ha fatta. Dovrà impegnarsi il doppio, i rivali saranno molti, ma non troverà solamente loro, anzi troverà tante amicizie e anche l’amore.
Ed è così che Andrea inizia un’avventura tutta nuova; tra alti e bassi si metterà alla prova, imparando a conoscere se stessa a trovare più fiducia. Questo grazie anche all’aiuto dei suoi cari e dei suoi amici, per cui farebbe di tutto. Si troverà anche ad affrontare i propri sentimenti per Joker, un ragazzo dal soprannome curioso coi capelli verdi; per quanto si sforzi di non provare nulla per lui e di vederlo come un’amico, Andrea si ritrova in balia delle emozioni. E per la prima volta nella sua vita deciderà di farsi avanti, senza essere una spettatrice come aveva fatto fino ad ora.
Come potete capire sono rimasta piacevolmente soddisfatta di questa lettura. Tratta di temi che quasi tutti abbiamo vissuto, tanto che è facile immedesimarsi nella protagonista, sentirla vicina. Andrea dopotutto è una ragazza che sta prendendo in mano le redini della propria vita, lontano da casa, in un luogo con cui non ha familiarità. Chi di noi non ha vissuto la stessa situazione?

Direi che se siete in cerca di una bella lettura ce fa pensare ed emozionare allo stesso tempo, “L’apprendista geniale” fa per voi. Vi avviso però: come ben sapete sono un’amante del romance e in questo romanzo non ne troverete molto, ma non per questo non vi piacerà, anzi ne rimarrete entusiasti! Tutto calza a pennello e non cambierei nulla al suo interno.
Credo di avervi detto fin troppo, quindi vi lascio alla lettura!
A presto.


 Voto libro - 4 Bellissimo

Nessun commento:

Posta un commento