Ultime segnalazioni

E allora baciami


Genere: Narrativa

Autore: Roberto Emanuelli

Data: 27 Aprile 2017

L'amore, quello vero, quando arriva te ne accorgi. Ti prende dritto al cuore e alla testa, e a quel punto è già troppo tardi: il tempo, la distanza, le tempeste piccole e grandi, non c'è più niente che possa fermarlo. Ed è impossibile da dimenticare. Lo sa bene Leonardo, che l'ha sentito bruciare sulla pelle e ancora non riesce a liberarsi dai ricordi. Da quando Angela se n'è andata ha avuto tante donne, ma nessuna può sperare di prendere il suo posto. L'amore, adesso, Leonardo lo cerca nelle cose semplici: nei sorrisi soddisfatti dei clienti quando ripara le loro auto; nella musica che ascolta sulla sua Duetto d'epoca o nelle serate con gli amici di una vita. E poi c'è Laura, la figlia di diciassette anni, sempre più bella, ma anche terribilmente distante. Lei l'amore lo impara su internet, nelle parole di blogger che sanno sfiorarle il cuore come quel padre così silenzioso non potrebbe mai fare. Se sua mamma è fuggita, si dice, un motivo ci sarà pure. Già, ma quale? E come scoprirlo? La risposta gliela porterà il destino, al termine di un viaggio sorprendente, che per lei significherà trovare il coraggio di amare, per Leonardo la forza di ricominciare a farlo. Perché anche il più piccolo gesto d'amore è un miracolo, ma quel miracolo bisogna desiderarlo insieme.


Care ragazze, 
stasera voglio dirvi cosa penso di “E allora baciami” di Roberto Emanuelli, edito dalla Rizzoli. Leggendo la sinossi si potrebbe pensare alla solita storia d'amore, eppure è molto di più. Per me lo è stata e vi invito a leggerla, ne vale la pena. Tutto parte da una storia d'amore profondo, quel grande amore che si incontra una sola volta nella vita e che ti lascia come dono un amore altrettanto grande. Leonardo è un meccanico che si ritrova a crescere sua figlia Laura da solo perchè Angela, la donna della sua vita e madre di Laura, li ha abbandonati poco dopo la nascita della bambina. Perchè lo ha fatto se tutto tra loro era perfetto? Cosa l'ha spinta? Leo non lo ha mai saputo e cerca di andare avanti, di sopravvivere dedicandosi al lavoro, buttandosi in avventure di una notte e provando a crescere Laura, adolescente bellissima e difficile. Tutto con il ricordo di Angela, in ogni suo giorno, in ogni sua azione, in ogni suo sogno. Accanto a lui ci sono gli amici di sempre: Filippo, Bea, Matteo ed Emanuela. L'autore, che fino a ieri non conoscevo, ha saputo raccontare con attenzione e delicatezza l'aura che avvolge i rapporti umani descritti nel libro. 
Esatto, perchè per me questo è un libro sui sentimenti a volte difficili che intercorrono tra persone che si scelgono come facenti parte della vita dell'altro. Gli amici non sono forse la famiglia che ti scegli? La persona che è nel tuo cuore può garantirti la felicità assoluta e duratura? Il rapporto tra padre e figlio è sempre imprescindibile? Queste sono le domande che Emanuelli mi ha indirettamente posto, alle quali vorrei cercare di dare risposta. Tutti noi, o quasi, facciamo parte di famiglie alle quali non siamo legati solo dal DNA, ma da affetto, fiducia, vicinanza. Cosa succede se questo, però, viene meno. O più semplicemente incontriamo qualcuno che non ha legami di parentela con noi ma ci conosce più della famiglia stessa e che non ci giudica, ma si siede accanto a noi in silenzio? Succede l'amicizia, ecco tutto. Un amico può diventare un fratello, non importa quanti anni tu abbia, che lavoro tu faccia, in che casa tu abiti. Perchè quel fratello ti accompagna per tutta la vita, nelle scelte difficili, nei momenti di gioia, nelle giornate di sole e in quelle di pioggia. Soprattutto quando l'amore della tua vita ti delude, ti abbandona e non sai spiegarti perchè quell'amore immenso che gli davi non è bastato. Ti sostiene quando tra te e tua figlia ci sono muri che vi impediscono anche solo di guardarvi negli occhi e sorridervi. La storia è piena di spunti di riflessione e l'epilogo ha in sé qualcosa di incredibile, probabilmente magico, non solo per gli avvenimenti che leggerete, ma per ciò che l'amore sotto ogni sua forma è capace di far succedere. E una storia di perdono, di complicità, di amore ritrovato, di nuovi sentimenti. Sapete qual è il personaggio che più di tutti mi ha colpita? Laura. Una ragazza talmente fragile e profonda, incapace di vedere quanto speciale sia il suo cuore e per questo vittima della superficialità del suo primo amore, capace di ferirsi ancor più di quanto gli altri possano fare. Eppure, il più grande riscatto lo ha nei confronti di se stessa, quando durante la vacanza a Mykonos insieme ai suoi amici tutto cambia. Fuori e dentro di sé. La parte più sorprendente del libro, per me, è questa: tutto riparte da qui. Non solo si aprirà un nuovo capitolo per lei, ma anche per suo padre, nel quale si riscopriranno e insieme intraprenderanno il viaggio dove tutto acquisterà un senso. Nella storia, ci sarà la breve ma significativa incursione della signora Lucia nell'officina di Leonardo. È davvero solo un caso? Questo mi piacerebbe chiederlo all'autore. Io una risposta me la sono data. Credo che ognuno di noi abbia un destino, che non è la semplice conseguenza delle nostre scelte. Noi scegliamo la strada, quello che succede durante il percorso è una sorpresa. Chi ci accompagna in questo percorso lo sceglie il nostro cuore, che riconosce chi ci comprende e ci sostiene, chi ci sprona e ci fa riflettere e dà un valore aggiunto alle cose. Non sono molte le persone in grado di farlo e quando incontriamo questo qualcuno, dobbiamo sentirci privilegiati e ricambiare questo privilegio con quanto di meglio siamo in grado di dare. Hai ragione tu, Laura, 
"Siamo solo per pochi."


Voto libro - 4 Bellissimo




Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...