Ultime recensioni

L'altra moglie


Genere: Gialli e thriller

Autore: Kerry Fisher

12 aprile

Due donne
Una famiglia
Un segreto

Per Maggie, una madre single che non ha mai avuto una relazione stabile, il matrimonio con Nico è un sogno. E poi Maggie è ansiosa di entrare a far parte della sua grande e felice famiglia. Suo marito infatti vive nella casa di fronte a quella del fratello Massimo e a pochi passi da dove abita la madre, considerata da tutti il nume tutelare della famiglia. Eppure è proprio lei ad accogliere Maggie con estrema freddezza. Invece di vederla come la persona che ha aiutato Nico a superare la morte della prima moglie, viene giudicata come il suo indegno rimpiazzo. Perché Caitlin era più sofisticata, più bella e certamente più adatta a Nico. Maggie se lo sente ripetere talmente tante volte che inizia quasi a crederci. Finché non trova un fascio di lettere nascoste in soffitta, lettere scritte da Caitlin a un uomo che non era suo marito. E allora cambierà tutto…

L’immagine che tutti hanno di Massimo e Lara è quella di una famiglia perbene. Brillante uomo d’affari lui, impeccabile donna di casa lei, entrambi amorevoli genitori del figlio Sandro. Eppure, dietro l’apparenza si celano ombre che Lara non ha il coraggio di condividere con nessuno. Almeno finché non arriva Maggie, la nuova cognata. Per Lara, Maggie potrebbe essere la chiave per evadere dalla prigione del suo matrimonio. Tuttavia ben presto si renderà conto che, in una famiglia tenuta insieme da ipocrisie e segreti, la verità può avere un effetto devastante…
Buongiorno, lettori del Confine.

Oggi sono davvero lieta di condividere con voi la mia ultima lettura, “L’altra moglie” di Kerry Fisher. Il romanzo si trovava nella mia lunga lista da alcuni mesi ormai, da quando ne ho visto la presentazione sui social della Casa Editrice Nord. 
È proprio vero che a volte è l’abito a fare il monaco, perché io sono stata attratta dalla cover elegante che trasudava mistero e dalla frase rappresentativa: due donne, una famiglia, un segreto.
Il libro si apre con il matrimonio di Maggie e Nico, innamoratissimi quanto diversi l’uno dall’altra. Maggie non riesce a credere che un uomo come Nico, così dolce e disponibile e di buona famiglia, si possa essere innamorato di lei, madre single di un bambino di dieci anni che non è mai riuscita a mantenere una relazione duratura. L’unico problema è la famiglia di lui, non solo Francesca, la figlia adolescente che non riesce ad accettare che il padre si sia risposato; ma anche la madre, la temibile Anna Farinelli, che proprio non vede in Maggie la moglie giusta per suo figlio. Maggie è rumorosa, di umili origini e poco sofisticata, tutto il contrario della perfetta Caitilin, la defunta prima moglie di Nico. Ma rimettendo in ordine la soffitta, Maggie scopre che forse Caitilin non era così perfetta come tutti credono, dal momento che trova alcune lettere che dimostrerebbero che aveva un amante. Ma Maggie non è l’unica protagonista della storia. 
Lara e Massimo sono cognata e fratello di Nico, vivono nella casa vicino e anche loro sembrano essere innamoratissimi: Massimo ricopre di attenzioni la moglie e si occupa in maniera amorevole del figlio Sandro, mentre Lara è una perfetta casalinga anni ’50 tutta dedita a casa e famiglia. Purtroppo anche nel loro caso la perfezione non esiste dato che in realtà Lara si ritrova oppressa da una situazione familiare tutt’altro che serena. Entrambe le donne si trovano quindi a fare i conti con la verità che rischia di stravolgere i ritmi fermi e immutabili della famiglia Farinelli.
Amici, se c’è un genere di libri a cui proprio non so resistere sono i thriller psicologici e questo libro non fa eccezione. Si può percepire la tensione emotiva che ci spinge a proseguire nella lettura pur non essendoci un cadavere o un assassino da scoprire.
È impossibile non affezionarsi alle due protagoniste Maggie e Lara e, per motivi diversi, non fare il tifo per loro.
Maggie è una donna forte e indipendente che si ritrova per la prima volta a fare parte di una grande famiglia, con i suoi pro e i suoi contro. Abituata a cavarsela da sola con il figlio Sam e con l’unico sostegno della madre Beryl, una volta entrata nella famiglia Farinelli vuole difendere a tutti i costi la sua indipendenza, non solo per sé stessa ma anche per dimostrare a tutti che non ha sposato Nico per i suoi soldi. Si ritrova quindi divisa fra due fuochi: voler e dover mantenere le sue aspirazioni e il suo carattere spontaneo, e farsi accettare dalla famiglia dove tutto sembra ruotare attorno all’eleganza, la competizione e le buone maniere, senza nessuno spazio per i sentimenti. 
Francesca, la figlia di Nico, non tenta neppure di nascondere il risentimento che prova per la nuova matrigna e per il padre che sembra aver dimenticato tanto presto la defunta moglie Caitilin, con cui Maggie non può proprio reggere il confronto. Lei sì che era sempre elegante, in forma, con la casa perfettamente arredata, amante di equitazione e giardinaggio. Maggie cerca di non sprofondare nella gelosia per l’ombra di una donna che ormai non c’è più, ma tutti sembrano paragonarla a lei. Ecco perché quando si ritrova fra le mani le lettere che proverebbero il tradimento di Caitilin non sa cosa fare: far finta di nulla, col rischio che Francesca o Nico lo scoprano, perdendo così il ricordo della donna, oppure nasconderle e proteggerli. Opta per la seconda, ma con tutte le difficoltà della sua scelta. 
Lara è la nuova cognata di Maggie. È sposata con Massimo, fratello di Nico, e ha un bambino di nome Sandro. Sembrano la classica famigliola felice ma quando la porta di casa si chiude e i tre rimangono soli, qualcosa cambia. Massimo è un maniaco del controllo, ossessionato dalle apparenze e dalla competizione che mal sopporta le debolezze del figlio così diverso da lui. Sandro non ama gli sport, non è forte e sicuro di sé come il padre, anzi ama sopra ogni cosa disegnare e passare del tempo con la madre. Lara cerca in tutti i modi di proteggere il figlio dalle angherie di Massimo, ma così facendo ne diventa succube, andando prima a lasciare la carriera per occuparsi della famiglia, fino a vedersi sequestrare carte di credito e conti bancari. 
Non voglio raccontarvi troppo della trama, ma vi dico che mi sono immersa tra le pagine in modo totale. L’autrice scrive in modo scorrevole riuscendo a mantenere alta la suspense anche se non si tratta di un vero e proprio thriller. Nel corso della lettura arriviamo a capire presto come andrà a finire, ma questo non toglie valore al libro e all’effetto sorpresa, perché ci ritroviamo col fiato sospeso in attesa del momento del twist nella vicenda. 
Entrambe le donne vivono una sorta di dramma familiare, entrambe sono seconde mogli ed entrambe subiscono i paragoni con le prime. Il valore della famiglia è una costante che viene ribadita molto spesso, così come la provenienza italiana dei Farinelli, che viene spesso ricordata per spiegarne il comportamento competitivo e unito tra loro. 
Ho apprezzato tutto di questo libro, dalle prime pagine fino al finale. 
Sono riuscita ad emozionarmi e stupirmi, facendo il tifo per le due protagoniste che con le loro forze e debolezze mi hanno appassionata.
Consigliatissimo come lettura per questa estate 2018.


Manuela


Voto libro - 5 Wow! Meraviglioso





Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...