Ultime segnalazioni

L'amore non è mai una cosa semplice


Autore: Anna Premoli 

Genere: Romance


Lavinia desiderava tanto insegnare, ma dopo la maturità si è lasciata convincere dai genitori e si è iscritta a Economia. Ormai al suo quinto anno alla Bocconi, si trova coinvolta in un insolito progetto: uno scambio con degli ingegneri informatici del Politecnico. Lo scopo? Creare una squadra con uno studente mai visto prima, proprio come potrebbe capitare in un ambiente di lavoro. Peccato che Lavinia non abbia alcun interesse per il progetto. E che, per sua sfortuna, si trovi a far coppia con un certo Sebastiano, ancor meno intenzionato di lei a collaborare. E così, quando la fase operativa ha inizio e le sue amiche cominciano a lavorare in tandem, Lavinia è sola. Ma come si permette quel tipo assurdo – a detta di tutti un fuoriclasse dell’informatica – di piantarla in asso, per giunta senza spiegazioni? Lavinia non ha scelta: non lo sopporta proprio, ma se vuole ottenere i suoi crediti all’esame, dovrà inventarsi un modo per convincerlo a collaborare… Ma quale?



Salve bellezze, “L'amore non è mai una cosa semplice” è il titolo del nuovo romanzo di Anna Premoli. Se come me non avevate mai letto una sua opera è il momento buono per farlo.
Si tratta di un New Adult scritto in modo molto intelligente e per nulla frivolo. La Newton Compton ci ha visto lungo anche questa volta – è una delle mie case editrici preferite, ammetto di essere un po' di parte – La data di uscita era il 19 Novembre e noi del team “Il confine dei libri” ci siamo subito fiondate nella lettura. Lavinia è la protagonista femminile di questo freschissimo romanzo. Una giovane donna abituata alle restrizioni familiari ed a vivere nelle perenni insicurezze. Infatti, ha sempre sognato di insegnare, ma dopo la maturità ha scelto di percorrere la difficile strada dei numeri, ovviamente dietro consiglio dei suoi premurosi e rigidi genitori. La Bocconi è una delle università milanesi che garantisce una preparazione maggiore nell'indirizzo economico ed è proprio in quella facoltà che Lavinia decide di iscriversi. Ora è finalmente al quinto anno e con le sue migliori amiche, Alessandra e Giada, cerca in tutti i modi di acquisire dei crediti extra. Per loro grande fortuna gli viene offerta l'opportunità di aderire ad un progetto di classe, che consiste nella collaborazione con un'altra facoltà: precisamente la facoltà di ingegneria. Gli ingegneri sono famosi per il loro carattere estremamente scostante e burbero. Le tre amiche sono assolutamente convinte che questa sfida le porterà ad impazzire, ma d'altronde quattro crediti extra fanno sempre comodo nella giungla dell'università. Lavinia viene assegnata a Sebastiano. Un nerd dagli occhi di ghiaccio ed il ciuffo ribelle. Di primo acchito i due ragazzi si odiano a morte, tanto che Seb non ha nessuna intenzione di andare incontro alla protagonista, anzi cerca in tutti i modi di ostacolare il loro progetto. Passano settimane intere in cui Lavinia cerca disperatamente di contattare Sebastiano, ma quel ragazzo non sembra nemmeno esistere. Non c'è nessuna traccia di lui su internet e nessuno dei suoi compagni di classe ha il suo numero di cellulare. Finché un giorno Lavinia, ormai esasperata, riesce a trovare il suo indirizzo e decide di andare direttamente a casa sua.
Potete benissimo immaginare il pandemonio che si creerà quando il ragazzo più composto e chiuso del mondo, si troverà una bellissima ragazza seduta sul proprio divano di casa, assieme ai suoi genitori, mentre parlottano e sorridono inebriati. Voi penserete: un ragazzo che vive stando chiuso in camera propria, attaccato ad un computer e sperimentando ogni genere di gioco virtuale non potrà mai conquistare una bellissima donna e per giunta con un carattere spiccato come quello di Lavinia; e nemmeno la nostra protagonista avrebbe mai potuto immaginare di potersi innamorare di un ragazzo così diverso da come lei ha sempre pensato di dover vivere, ma questo romanzo dimostra che la diversità arricchisce e non limita le persone. Due soggetti talmente opposti da sembrare incompatibili, ribalteranno ogni concezione che avete
dell'amore, della moda e delle relazioni. “L'amore non è mai una cosa semplice” tratta di un sentimento molto forte, ma che non viene espresso in maniera esplicita ed è proprio una delle caratteristiche che preferisco maggiormente in questo romanzo. Non sempre il fatto di avere degli interessi in comune è ciò che unisce due persone e Anna Premoli dimostra con incredibile semplicità che è molto importante riuscire ad imparare il meglio gli uni dagli altri. L'unico modo che ho per definire lo stile della scrittrice è: intelligente. Anna Premoli ha la capacità di raccontare l'amore in modo semplice e la considero uno dei maggiori orgogli italiani! Infine, vi consiglio di leggere questo libro non tanto perché vi farà sognare o per la carica erotica, ma principalmente per l'importante lezione di vita. Vi mando un grosso bacio e ci vediamo la prossima settimana per la recensione di Natale! Sempre vostra Ash.

Voto storia - 3 Molto bella


Voto erotico - 3 Sexy


Nessun commento:

Posta un commento