Ultime segnalazioni

Per sempre noi


                         Genere: Young Adult/ Contemporary Romance

    Autore: Sarah Dessen


La storia di una ragazza che scopre l’amicizia, l’amore e se stessa

Sydney è cresciuta all’ombra del fratello, quasi fosse invisibile. È lui che è sempre stato al centro dell’attenzione, nella sua famiglia. Nonostante i guai che combina. L’ultimo è stato davvero grosso: mentre guidava la sua auto ubriaco, ha investito un ragazzo e ora sta scontando un periodo di carcere. E mentre i familiari si preoccupano per lui, Sydney non riesce a darsi pace per la vittima dell’incidente, attirando su di sé le critiche dei genitori. Le cose per lei cambiano quando, nella nuova scuola che frequenta, fa amicizia con Layla, una ragazza effervescente che presto le fa conoscere la propria famiglia, ben diversa da quella di Sydney. I Chatham sono affettuosi e accoglienti, e stando con loro Sydney si accorge di essere finalmente accettata, apprezzata. Ma sarà l’incontro con il fratello maggiore di Layla, Mac, a fare la differenza. Lui è tranquillo, attento, protettivo, e attraverso i suoi occhi Sydney si sentirà per la prima volta vista, vista davvero.





Ciao Readers,
oggi vi parlo di un libro che mi è capitato tra le mani, "Per sempre noi" di Sarah Dessen, pubblicato dalla Newton Compton. Voglio essere chiara dicendo che è uno Young Adult, quindi è adatto ad un lettore più giovane e non per chi è abituato a letture New Adult. Sydney è una ragazzina che tende a subire gli eventi che le accadono. Vive all'ombra del fratello Peyton da quando è nata e capisce di essere una persona a sé solo quando lui inizia ad avere dei problemi con la giustizia. Da quel momento tutta l'attenzione della sua famiglia gira intorno a lui e ai suoi problemi: la vita di Sydney si rivela a lei piatta e noiosa.

" Ero abituata a essere invisibile. La gente raramente si accorgeva di me, e se lo faceva,non mi guardava mai così da vicino. Non brillavo né ero affascinante come mio fratello, non ero meravigliosa e aggraziata come mia madre, o intelligente e dinamica come i miei amici. Si pensa sempre di voler essere notati, finché non accade davvero."

Dopo che il fratello viene arrestato per aver investito un ragazzino lasciandolo paralizzato, la famiglia viene travolta dal dolore. Invece di abbattersi reagiscono e sembrano fingere che nulla sia successo, ma la posizione di Sydney non cambia: rimane la spettatrice non protagonista della sua vita. Un giorno però, pur di non tornare alla noia della sua vita, si ferma in una pizzeria e ha la fortuna di fare amicizia con Layla. Sydney entra a far parte del gruppo e grazie a Layla e suo fratello Mac inizierà pian piano a sbocciare. Tra alti e bassi e un primo amore, Sydney riuscirà a far chiarezza tra i suoi dubbi e sulla felicità che l'attende. Ammetto che la prima parte del libro l'ho trovata molto ripetitiva, non si parlava altro che delle vicende che toccano o hanno toccato la vita di Peyton. La madre vive
questo problema con una luce "positiva", ma su Sydney si ripercuotono le conseguenze delle azioni del fratello che anche se celate dal silenzio, continuano ad aleggiare in casa.

" Dopo tanti mesi passati a guardarmi solo alla luce di ciò che succedeva a mio fratello, finalmente, sotto l’illuminazione abbagliante dell’ospedale, mia madre mi aveva visto per quello che ero, Sydney, senza precedenti o paragoni."

Molte volte mi sono arrabbiata per il carattere remissivo di Sydney, avrei voluto scuoterla per farla reagire ma, superata la metà del libro, ammetto di essermi accanita. Grazie a Layla, Mac e gli altri ragazzi Sydney inizia a vivere, non si sente più invisibile ma parte di un qualcosa. Si passa da un tema iniziale, il dolore di una famiglia spezzata alla rinascita di Sydney. Consiglio vivamente questo libro alle ragazze che stanno muovendo i primi passi nell'adolescenza, perché non sempre le famiglie possono essere presenti o si accorgono di quello che accade ma molto spesso ci sono amici che riempiono un vuoto enorme. Buona lettura. Katia


Voto libro - 3 Bello


 


Nessun commento:

Posta un commento