Ultime segnalazioni

Non chiamarmi di lunedì


Autore: Daniela Volantè

Genere: New adult


Greta vive a Milano, Patrik a Roma. Si conoscono quando lei viene ingaggiata dalla Betapharma, la società di Patrik, per occuparsi di un ridimensionamento del personale in un periodo di crisi aziendale. E lui, giovane ingegnere con possibilità di reinserirsi nel mondo del lavoro, è tra quelli destinati a essere messi in mobilità. Quando l’ipotesi diventa una certezza, oltre al posto, Patrik deve dire addio anche alla sua storia d’amore. Greta invece non riesce a troncare un rapporto che non la porta da nessuna parte: Cris, l’uomo con cui ha una relazione, ha una moglie e pare proprio non volerla lasciare. Quando Patrik, ormai fuori dalla Betapharma, decide di concedersi una pausa e andare a trovare degli amici sul lago d’Orta, il caso vuole che incontri proprio Greta, quella che aveva ribattezzato come “la Lady di ferro”…




Ciao a tutte, oggi vi parlo di "Non chiamarmi di lunedì" di Daniela Volonté, edito dalla Newton Compton Editori.
La Volonté è una delle poche autrici che riesce sempre a strapparmi sorrisi, lacrime e fortissime emozioni, riesce a farmi provare di tutto nei suoi racconti e con questo libro ha lasciato il segno ancora!  Conosciamo Greta Rovati, milanese, che incontra Patrik quando lei, "tagliatrice di teste", viene chiamata per ridimensionare il personale alla Betapharma. Lui
è uno dei giovani che, secondo il parere di Greta, ha più possibilità di reintegrarsi in un nuovo lavoro. Entrambi sono impegnati sentimentalmente, vedremo Patrik chiudere una storia di sei anni con la stronza Ludovica e Greta accontentarsi di una storia in cui ottiene solo briciole di passione con un uomo che la illude di continuo. In questa storia conosceremo un uomo che in passato ha sofferto per una delicata situazione familiare ed una donna che è sempre stata abituata a cavarsela da sola; ma si sa, le cose a volte cambiano e ci ritroviamo a rimuginare sulle scelte che abbiamo fatto chiedendoci se fossero giuste oppure sbagliate.  La lettura si presenta fluida e senza intoppi di smarrimento, tutto è descritto alla perfezione e pur non conoscendo i vari luoghi dove si svolge la storia li vedrete attraverso la lettura. Rik, come lo chiama Greta, si rivela un uomo tormentato dal dolore che riuscirà a trovare la pace solo stando accanto a Greta. Greta, allo stesso modo, si sentirà completa solo grazie alla presenza di Rik. Non mancheranno i momenti dove vorrete spronare lui o dire a Greta: "Dai, buttati, è il tuo momento".  Ci saranno situazioni familiari tormentate all'inizio ma che finiranno con chiarimenti e rivelazioni speciali. Greta, nominata la "Lady di ferro" da Patrik, si rivelerà una donna dolce e premurosa ma con tanto bisogno d'amore.
Amo molto il modo di raccontare della Volonté perché riesce a far entrare nella sua storia, provocando sensazioni reali. Già nei suoi libri precedenti, intitolati "Buonanotte amore mio" e "L'amore è uno sbaglio straordinario", era riuscita ad incantarmi così.  Care lettrici, avrei voluto leggere la storia all'infinito, ho iniziato a leggerla in tarda serata dicendomi "un paio di capitoli e vado a letto", ma mi sono ritrovata a chiudere il libro alle 4 del mattino, con gli occhi gonfi di lacrime e pieni d'amore per questi due personaggi che avranno il loro lieto fine e un meraviglioso epilogo. Avrei voluto leggere di loro molto di più ma solo perché quando ho finito di leggere sono rimasta male per il dover lasciare due personaggi che mi hanno fatto innamorare di loro per ogni loro azione. Una storia straconsigliatissima. Alla prossima, Alba.


Voto storia - 4 Bellissima






5 commenti:

  1. Mi piace come scrive questa autrice, lo prenderò senza alcun dubbio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La Volontè ha un dono per la scrittura <3

      Elimina
  2. io amo il suo modo di scrivere <3

    RispondiElimina
  3. Grazie della bella recensione e soprattutto di averlo letto. :-)

    RispondiElimina