Ultime segnalazioni

Emancipated: l'altra faccia della libertà



Genere: Young Adult

Autore: M.G. Reyes

Data: 16 Giugno 2016


Il bad boy, la brava ragazza, la diva, lo sportivo, la rocker, la nerd: sei ragazzi bellissimi e legalmente liberi dal controllo dei genitori per varie ragioni, ma con una cosa in comune: un segreto da nascondere.

Segreto nr. 1: non tutti sono ciò che sembrano

Ora vivono insieme in una casa a Venice Beach, si comportano come se appartenessero a una grande famiglia e vivono le proprie bugie. Uno ha assistito a un delitto, un altro potrebbe essere un assassino... e un terzo è lì per spiarli.

Segreto nr. 2: la libertà non è gratis

Mentre si aggrappano a un sogno di libertà e abbassano la guardia, il passato di soppiatto si avvicina. E quando uno di loro viene arrestato, la facciata accuratamente costruita degli altri si sgretola.

Segreto nr. 3: la verità prima o poi salta fuori.

Fino a che punto saranno disposti ad arrivare per nascondere il passato? E chi tradiranno per proteggere il proprio futuro?





Salve a tutte lettrici, oggi vi parlo del romanzo di M.G. Reyes, "Emancipated", uscito il 16 giugno per la HarperCollins.
E' la storia di sei ragazzi minorenni che, per un motivo o un altro, hanno chiesto l'emancipazione dalla famiglia e si ritrovano a vivere tutti insieme in una casa vicino all'oceano. Insieme impareranno a vivere lontani dai genitori, studiando e lavorando per condividere le spese. Nasceranno amicizie e gelosie, inganni e piccoli e grandi problemi che affronteranno talvolta insieme, talvolta alle spalle gli uni dagli altri.
Avviso subito che non arriveremo ad una vera e propria fine, perché non e' un autoconclusivo ma fa parte di una serie di tre, ma vale la pena leggerlo fino in fondo e attenderne il seguito.
I punti di vista in cui viene raccontato sono altrettanti e, nonostante la coralità, risulta una lettura lineare e fluida.
Questo romanzo è passato quasi inosservato ed è un enorme peccato perchè è molto interessante. Tutta la storia è permeata
da un alone di mistero, ad altissima tensione in alcuni tratti, che tiene il lettore in sospeso fino all'ultima pagina. Non è la storia di uno, è la storia di sei personaggi, ognuno con una vita e un carico di segreti differenti, che alla fine si ritrovano in un modo o nell'altro coinvolti in un unico grande mistero. Il personaggio che mi ha colpito maggiormente è John-Michael, un ragazzo gay cacciato dal padre quando ancora era un bambino, costretto a vivere per strada o in ripari di fortuna fino a quando il padre lo richiama per chiedergli un ultimo grande favore che cambierà la sua vita e gli permetterà finalmente di condurre una vita agiata, fin quando si ritroverà a condividere la casa con gli altri cinque ragazzi. Non so come parlarvi di tutto questo senza incorrere negli spoiler, perché è tutto talmente intricato e collegato che è difficile non spoilerare. Posso solo dirvi che se cercate una lettura intensa e misteriosa, un thriller originale con continui colpi di scena allora dovete affidarvi a questo romanzo, che all'inizio vi apparirà strano e troppo articolato ma che alla fine vi terrà incollati alle pagine, o al vostro Kindle! Ci sentiamo presto, alla prossima.




Voto libro - 4 Bellissimo






Genere: Young Adult

Autore: M.G. Reyes

6 Ottobre


Il bad boy, la brava ragazza, la diva, lo sportivo, la rocker, la nerd: sei ragazzi bellissimi e liberi dal controllo dei genitori, con una cosa in comune: si sono spinti troppo oltre per potersi tirare indietro.

Vero: ci sono guai in paradiso!

La strana famiglia che abita nella villa di Venice Beach inizia a sfaldarsi: uno degli inquilini si ritrova invischiato in una pericolosa relazione amorosa, un altro perde il controllo, e un terzo si ostina a nascondere un'oscura verità che potrebbe influire sul destino di uno degli altri.

Vero: due torti non fanno una ragione

Un incidente imprevedibile e mortale costringe i sei ragazzi a unire le forze per proteggersi e coprire menzogne e tradimenti... Ma le bugie hanno le gambe corte, e alla fine i nodi vengono al pettine.

Falso: la verità vi renderà liberi

Fino a dove saranno disposti ad arrivare per occultare i propri crimini e non rinunciare alla libertà?


Buongiorno Confine,
oggi recensisco per voi il secondo capitolo della serie "Emancipated" di M.G. Reyes, INCRIMINATED - Fuga per la libertà. Per chi non ricordasse, la serie tratta la storia di sei ragazzi che, per diversi motivi, hanno chiesto e ottenuto l'emancipazione dalla loro famiglia. Si ritrovano a vivere in una bella villa a Venice Beach. Tra studio, lavoro e spiaggia, trascorrono le loro giornate da minorenni emancipati, cercando di barcamenarsi tra i problemi di una vita da adulti e facendo di tutto per nascondere i loro segreti. Infatti ognuno di loro nasconde qualcosa e per una strana logica del destino tre di loro sono inconsapevolmente invischiati nella stessa storia. Alla fine del primo capitolo abbiamo lasciato Grace disperata per il padre che si trova nel braccio della morte, accusato ingiustamente per l'uccisione, tanti anni fa, di un attore durante una festa. Sua sorella adottiva Candace, finalmente lanciata nel mondo del cinema tra provini e casting. Lucy, la baby attrice che impersonava Charlie in una sitcom di cui era protagonista anche l'attore ucciso e di cui lei fu testimone inconsciamente. Maya, la più piccola di casa, che si rifiuta di continuare a spiare i suoi coinquilini costretta dalla zia, che lavora per una famosa attrice britannica, Dana Alexander, anche lei attrice di quella disgraziata serie televisiva. John Michael, il ragazzo gay, indagato dalla polizia per l'uccisione del padre malato terminale e Paolo, prodigio del tennis, che cerca di sfuggire dalle grinfie di una donna che lo ricatta sessualmente per un furto di auto ai danni del figlio di lei. Capite bene che la serenità all'interno dello strano nucleo familiare nella villa a Venice Beach è seriamente compromesso. Ognuno lotta coi suoi demoni e non riescono a confidarsi l'uno con l'altro. Solo Grace e John Michael sono a conoscenza delle disgrazie reciproche. Intanto a inasprire ancor di più l'atmosfera casalinga si presenta Ariana, una ragazza che fa parte del passato di Lucy e che sappiamo già, dal primo capitolo, essere stata ingaggiata dalla onnipresente Dana Alexander per tenere d'occhio Lucy.

La vita dei ragazzi si complica ulteriormente e quando a Paolo succede l'impensabile, la storia comincia a prendere strani risvolti che coinvolgeranno tutti e che porteranno a fare luce sul segreto di Lucy, Grace e Maya.Il tutto non escluderà colpi di scena e momenti di alta tensione che coinvolgono totalmente il lettore.
La fine del secondo romanzo vedrà i ragazzi in viaggio, in fuga da quello che gli è successo e da quello che sono stati costretti a fare per mettersi in salvo, ma nell'ultima pagina saremo consapevoli del fatto che non è ancora finita per loro. Quando ho cominciato a leggere questa serie ero incuriosita dall'argomento principale della storia, cioè l'emancipazione di questi ragazzi. I primi capitoli però scorrevano lenti e i troppi punti di vista, sei in tutto quanto i protagonisti, rendevano la lettura confusa. Man mano, invece, mi sono addentrata sempre di più negli avvenimenti e ne sono rimasta coinvolta, tanto che ho aspettato con ansia il secondo volume della serie. Il personaggio che più mi aveva colpita era John Michael, un ragazzo gay costretto dal padre a vivere per strada perché non accettava la sua sessualità e poi costretto nuovamente da questo uomo brutale a togliergli la vita per alleviarlo dalle sofferenze della sua malattia terminale. Bene, in questo secondo volume di John Michael non scopriremo nulla di nuovo riguardo alle indagini che lo coinvolgono, ma lo vedremo praticamente protagonista di ogni azione più intensiva del romanzo. Infatti è lui che prende in mano le redini quando tutto va a rotoli e gli altri ragazzi non sono capaci di scegliere cosa fare. Questo li trasformerà tutti in assassini e complici e creerà delle crepe all'interno del gruppo, ma capiranno che non avevano scelta.
Questa parte della storia mi è piaciuta molto di più di quella scritta nel primo volume. Mi ha tenuta incollata al Kindle in preda all'ansia per questi poveri ragazzi che loro malgrado si ritrovano a vivere situazioni che li lasciano senza una scelta, una via di fuga. Ci sono momenti di alta tensione emotiva che mi hanno fatta imprecare e incoraggiare i protagonisti proprio come faccio quando guardo un film thriller e urlo contro la Tv. Riconosco che è una storia particolare e che non è adatta a tutti i tipi di lettore, ma per chiunque volesse cominciarla posso solo assicurare che ne vale la pena. Alla prossima.


Voto libro - 3 1/2 Più che Bello
 





Nessun commento:

Posta un commento