Ultime segnalazioni

Dimenticare uno stronzo


Genere: Romanzi Rosa

Autore: Federica Bosco

20 Settembre



Smettere di pensare allo stronzo che ci ha lasciato richiede un percorso di disintossicazione, come qualsiasi altra dipendenza. I primi tempi saranno durissimi, sarai fisicamente e moralmente a terra, e socialmente impresentabile. Dovrai forzarti a fare certe cose e impedirti di farne altre. Giorno dopo giorno ti sentirai meglio, inizierai a volerti più bene, a dimenticarlo e a pensare, dopo le tre settimane di detox, che forse, in fondo, non era che il solito stronzo. Federica Bosco ha elaborato questo metodo sulla propria pelle e lo illustra con acume e brillantezza da scrittrice. Dalla mindfulness alla corsa, dalla tecnica del "superhero" alla meditazione, dal gioco del "ma è ganzissimo!" allo yoga, mettendo in atto alcune semplici ma efficaci strategie saremo in grado di interrompere il pensiero ossessivo e riprendere il controllo della nostra vita. "Ti aiuterò a cercare alternative ai comportamenti autodistruttivi, a interrompere la spirale pericolosa in cui sei caduta, a capire perché il nostro cervello si comporta come il nostro peggior nemico e a riprendere in mano la tua vita. Ma se ti aspetti pietà e compassione non è questo il posto giusto. Questo è un vero e proprio bootcamp, un centro addestramento reclute, perché la pietà non rende più forti, ma solo le facili prede del prossimo stronzo di turno. E tu sai benissimo che è arrivato il momento di voltare pagina. Perché un giorno, ripensando a questa storia, dirai a te stessa: 'Ma davvero credevo di essere innamorata di uno così? E ho sopportato tutto questo???'. Prima o poi succederà, te lo garantisco per iscritto, dunque non è meglio accelerare il processo? Non è meglio spezzare l'incantesimo? Fanciulle, c'è una via d'uscita. Non morbida ma c'è. Dobbiamo assolutamente cambiare il nostro atteggiamento, smettere di credere alle favole, al principe azzurro, a tutte quelle minchiate dei film e dei libri (sì anche i miei!) e afferrare la vita per le palle. E stringere!”.


Salve lettrici,
Siete state mai lasciate da uno stronzo? Siete mai state abbandonate improvvisamente oppure tradite? Bene, questo é il libro che fa per voi. Federica Bosco, famosissima per il suo libro "Innamorata di un angelo", ci regala grazie alla Mondadori un manuale su come affrontare la vita dopo essere state mollate da uno stronzo. Infatti il libro non va contro gli uomini in generale, ma solo contro una delle sue categorie più ampie: gli Stronzi. Questo é il libro per noi, innumerevoli donne che siamo state mollate e umiliate da loro, ed è un libro che ci conduce alla rinascita. La Bosco, famosa per i suoi romanzi d'amore, ci aiuta a uscire dal guscio in cui ci siamo inserite dopo essere state mollate e ci conduce alla scoperta di un nuovo amore: quello verso noi stesse. Infatti, se cercate un libro che vi consoli avete sbagliato autrice, perché in questo romanzo non troverete compassione, anzi.

"Dobbiamo cominciare a smettere di credere alle favole, al Principe Azzurro, a tutte quelle minchiate dei film e dei libri (sì anche i miei!) e afferrare la vita per le palle.
E stringere."

É un libro ironico ma veritiero, che racconta di donne che soffrono e che si umiliano davanti alla spunta blu di WhatsApp. Racconta di donne che soffrono della più grande dipendenza di tutti i tempi: che sognano il principe azzurro ma sono dipendenti dagli stronzi. Perché si sa, sogniamo l'amore da favola, il principe, ma poi scappiamo con il pirata, illudendoci di poterlo cambiare. È una storia vecchia come il mondo
eppure noi ci cadiamo sempre. L'autrice racconta di questa categoria di uomini e la divide in piccoli gruppi: il Narcisista, l'Integerrimo, il Samaritano, l'Indeciso e lo Psicopatico. Questi sono i gruppi di uomini che descrive la Bosco, ma attenzione: esistono anche degli uomini che noi crediamo stronzi ma che in realtà non lo sono. Questa categoria si addice agli uomini che ci hanno amato davvero ma che poi la vita ha fatto prendere strade diverse dalla nostra. Questo manuale serve per spiegare a noi donne come ricominciare a vivere e lo fa attraverso piccoli gesti, alcuni estremi come rinunciare alla cioccolata o allo smartphone, altri rilassanti come lo yoga. E lo fa per ricordare ad alcune donne che la vita dopo lo stronzo continua. Ci sprona a rimetterci in gioco, ad amare noi stesse. Non ci spiega solo come dimenticare il bastardo, ma ci spiega come ritrovare l'amore per noi stesse. Questo è un romanzo da tenere nella libreria perché si sa, di stronzi ne è pieno il mondo e non si sa quando tocchi a noi. E se il detto "meglio prevenire che curare" è vero, vi consiglio di tenere i libro a portata di mano perché, ragazze mie, attenzione che le prossime potreste essere voi!

Buona lettura!



Voto libro - 3 Bello





Nessun commento:

Posta un commento