Ultime segnalazioni

Ogni volta che mi guardi


Genere: Romance

Autore: Kate Scarlett


Anna è una timida diciassettenne. Mentre tutte le sue amiche hanno il ragazzo, lei vive in un modo fatto di sogni in cui non c’è spazio per gli uomini. Tutto cambia, però, quando conosce Cristian, il classico “bad boy”, pieno di tatuaggi e piercing. Anna non sa che Cristian conduce una vita discutibile, che è uno spirito libero, che se ne frega delle regole e che non si è mai innamorato. 
Le cose tra loro non sono semplici: ma quando vengono travolti dalla passione non possono fare altro che assecondarla. Purtroppo, però, non sempre le cose vanno come si spera e i due saranno costretti a dividersi. Anna scoprirà qualcosa che la getterà nello sconforto più totale, trascinandola nel baratro.
A distanza di qualche anno, tuttavia, Cristian e Anna si ritroveranno. Riusciranno a superare gli ostacoli che li hanno divisi? E l’amore può davvero vincere e far dimenticare il passato?
Ogni volta che ti guardo è una storia d’amore, di passione e di crescita. Aprite il cuore e lasciatevi coinvolgere.

Salve lettrici,
Oggi vi parlo di "Ogni volta che mi guardi", un romanzo di Kate Scarlett. Anna, a diciassette anni, non è mai stata baciata e quindi non ha mai fatto sesso. Lei è una ragazzina tutto studio e buone maniere, almeno finché non incontra Cristian. Cristian, di qualche anno più grande di lei, è un ragazzo molto incasinato e pieno di problemi. La sua famiglia è tormentata e i suoi fratelli, Stephen e Damon, ne sono la prova. Quando Anna e Cristian s'incontrano, tramite amicizie in comune, lei è intimidita da lui ma l'attrazione che sentono l'uno per l'altro è talmente forte da passare sopra anche alle loro paure e ai loro tormenti. Ma Cristian è consapevole che la sua situazione non gli permette di poter iniziare una relazione, soprattutto con una ragazzina timida e insicura come Anna.

Dal loro primo incontro, Anna diventa ogni giorno più tosta e più trasgressiva, quella ragazzina tutto studio che incontriamo nei primi capitoli non esiste più, ora si è trasformata in una dura. Cristian e Anna iniziano così una storia seria e, nel giro di pochi giorni, iniziano a costruire la loro vita insieme.
Nel cammino però che fa insieme a Cristian, Anna incontrerà molto persone e ne perderà ancora di più. Infatti, dopo aver incontrato Cristian, Anna perde le sue due migliori amiche. Più che una perdita, questa può essere considerata una liberazione visto che le sue "amiche" erano la falsità fatta persona. Ma non solo, l'incontro con Cristian allontanerà Anna anche dal suo unico e vero amico: Matias. Matias è il classico bravo ragazzo che è innamorato della sua migliore amica da sempre, e Anna è la solita imbecille che non se ne accorge. Quindi, se vi state chiedendo se questo è il classico triangolo amoroso in cui la ragazza deve scegliere tra il bad boy o il ragazzo della porta accanto, vi rispondo subito di no. Anna ha chiara da sempre la sua scelta, solo che il destino ha in mente qualcosa di diverso per lei e la separa da subito dal suo amato Cristian.
Nonostante gli anni però il suo sentimento, forte e intenso come solo il primo amore sa essere, non si è spento e Cristian tormenta ancora i suoi giorni. Così Anna decide di tornare a casa e chiudere definitamente quel capitolo della sua vita. Cristian l'avrà dimenticata? O anche il suo sentimento non si è spento?

"La mia forza di volontà non ha potuto nulla contro il mio cuore. La sconfitta era già certa."

A malincuore devo dire che questo romanzo, seppur con un buon potenziale, non mi è piaciuto molto per diversi motivi. Primo tra tutti, la falsità di ogni rapporto che circonda la protagonista. Anna infatti è circondata solo di amicizie false, l'unica persona che ha a cuore la sua persona è proprio quella che lei allontana. Matias è forse l'unico personaggio che ho preso in simpatia, ho trovato in lui la coerenza che invece manca agli altri protagonisti. Lui rimane sempre delle sue idee e ama la sua migliore amica, talmente tanto da avermi convinto a stare dalla sua parte. Anna invece è senza dubbio la più insopportabile: ha 17 anni ma ne dimostra 12 con i suoi discorsi e i suoi gesti. Cristian, il protagonista, invece è un personaggio misterioso e interessante, ma l'autrice non ha saputo giocare bene le sue carte e ha reso il protagonista scontato e noioso.
Stephen e Damon (sì, non è una casualità), i fratelli di Cristian, sono invece molto interessanti. Come nella famosa serie TV, Vampire Diaries, anche loro sono invischiati in un triangolo amoroso con l'unica amica che Anna ha, Kacey. Quest'ultima, come Elena, è impegnata sentimentalmente con entrambi i fratelli Blake, e io mi sono schierata nel #teamStephen come per la serie TV, anche se la scelta della ragazza è senz'altro l'altra. Insomma, il romanzo ha un bel potenziale ed è una storia molto interessante, ma non è ben delineata. Il prologo per esempio non è per niente inerente alla storia, mentre l'epilogo è senz'altro affrettato. Quindi, l'unica cosa che mi sento di dire all'autrice è di rivedere alcune parti del testo e di eliminare le imprecisioni. La storia c'è, anche se è molto adolescenziale, ma non essendo delineata, non solo annoia ma confonde anche.

"Tu possiedi le chiavi del mio cuore è quelle della mia anima e sarà così per sempre, anche dopo la morte."

Mi spiace dover dare un voto così basso, ma prometto che se l'autrice dovesse rivedere il testo, io rivedrò il mio voto. Alla prossima.



Voto libro - 2 Carino








Nessun commento:

Posta un commento