Ultime segnalazioni

Non fa più rumore


Autore: Elisa Gioia

Genere: Romanzi Rosa


Ogni favola nasconde dei fantasmi.
Riuscirò a lasciare andare il passato?

A volte la vita è scandita da alcune scelte.
Io ho passato la mia a pagarne le spese per l’abbandono di mio padre. Se n’è andato che avevo solo sette anni, mandando tutto in frantumi e lasciando dietro di sé strascichi e tante domande senza risposta.
Mi sono ripromessa di non permettere più a nessun uomo di interferire con la mia vita.
Sono diventata la cattiva ragazza, non sono una principessa da salvare e tantomeno ho voglia e tempo da perdere in relazioni serie. Le mie regole sono semplici: una notte, nessuna replica, nessun coinvolgimento.
Fino a quando non ho incontrato Filippo e le ho infrante tutte.

Ognuno ha una storia da raccontare, questa è la mia.


Salve librose
eccomi qui con una nuova recensione. Vi parlo di "Non fa più rumore" di Elisa Gioia, self publishing. Avevo già letto la duologia della Gioia, ed è proprio grazie a questa che conosciamo già Beatrice, la migliore amica di Gioia.
Beatrice ha un passato turbolento, motivo per il quale non riesce a donare tutta se stessa ad un uomo. Non crede nell'amore, lei crede in una notte di sesso e poi ognuno per la propria strada, senza legami, senza numero e a non rivederci mai più. Annoiata da tutto ciò che la circonda, decide di darsi un voto di castità fin quando una sera Shake, barista bello da mozzare il fiato, ha la capacità di attrarla non solo con il corpo ma soprattutto con la mente!
Ho adorato il personaggio di Bea così cocciuta, testarda, ma che dietro tutti quei muri che si è costruita nasconde un'anima fragile e ferita.
Shake lo conosceremo come barista, ma leggendo la storia capirete cosa c'entra questo nome con Filippo. 

"Mi tiene stretta per tutto il tempo, accarezzandomi e mormorandomi parole senza senso, ma che sono come un balsamo per la mia anima, finché non mi addormento.
Io gli credo.
Mi fido di lui.
Il silenzio è sempre stato il mio alleato, ma non con Filippo.
Gli racconto le mie paure più profonde.
Gli dono tutta me stessa.
Cuore.
Corpo.
Anima.
Fino al giorno in cui lui ha rovinato tutto col suo silenzio."

Filippo ha un sex appeal da bagna mutande, ho adorato ogni sua sfumatura, ma soprattutto il suo non tirarsi mai indietro, il suo modo di spronare Beatrice così insistente che per quanto possa sembrare ridicolo, invece è quello che tutte noi vorremmo in un uomo! 
Ho apprezzato sia i vari pov dei personaggi che i capitoli tra passato e presente, in modo da rendere il lettore curioso di sapere come si svolge il tutto. Ho divorato questa storia in un unico pomeriggio, mi sono divertita ma soprattutto emozionata per il cammino di crescita che ha fatto Beatrice. Anche la malattia della madre, che viene descritta in modo semplice e pulito. Apprezzo sempre quando una scrittrice riesce a parlare di malattie senza cadere nel ridicolo.

"Come posso pensare di lasciare andare Filippo, se viverlo è il mio personale angolo di paradiso?
Non ho mai voluto così intensamente una persona come desidero lui. Dio, non mi sono mai nemmeno innamorata! E se c’è una cosa che mi ha insegnato la storia di mia madre è che il tempo non aspetta nessuno."

Consiglio la lettura di questa storia soprattutto per chi ha amato la duologia, ma si può comunque leggere anche senza averlo fatto.



Voto libro - 5 Wow Meraviglioso


Voto erotico - 4 Molto Sexy





Nessun commento:

Posta un commento