Ultime segnalazioni

Guarda dentro me


Genere: Romance

Autore: Carmen Bruni

Data: 23 Febbraio 2017

La storia di Annabelle, venticinque anni, è triste: abbandonata alla nascita, affidata a diversi genitori, dopo aver scoperto che il fratello è diventato un tossicodipendente, decide di lasciare la casa e la famiglia in cui vive. Bellissima, per pagare l'affitto e mantenersi gli studi lavora come modella. È così che incontra Carlo, il fratello della protagonista di "Questione di cuore", un casanova insegnante di arti marziali con cui condivide l'appartamento. I due si piacciono, si cercano, si evitano: entrambi hanno alle spalle un passato difficile che li ha portati a essere diffidenti in amore. Ma dopo fughe, cedimenti e fraintendimenti, riusciranno finalmente a lasciarsi andare?


Buona Domenica, ragazze!
Ho appena finito di leggere un romanzo emozionante e delicato uscito da poco. Si tratta di " Guarda dentro me" della dolcissima Carmen Bruni, edito dalla Fabbri. Dopo la bellissima storia di Alessandro e Giorgia, la scrittrice ci propone un romanzo tutto incentrato su Carlo, fratello di Giorgia e amico di Alessandro, e Annabelle, la coinquilina tanto bella quanto fredda e anaffettiva. Carlo è un instruttore di arti marziali, fisico scultoreo, donnaiolo impenitente ma con un grande senso della famiglia. Annabelle è una fotomodella affermata, laureata in psicologia, lavora presso la casa famiglia in cui è cresciuta. Vivendo assieme, a stretto contatto, conoscono ormai l'uno i difetti dell'altra e, nonostante siano attratti in maniera forte, sanno che una storia tra loro porterebbe solo dolore e distruzione. I due sono troppo uguali e la loro anima è tormentata dal loro vissuto che non è stato facile per entrambi. Carlo ha affrontato l'abbandono del padre sostenendo la madre sull'orlo della depressione e la sorella Giorgia che, a quei tempi, era molto piccola. Odia il padre e la
nuova famiglia che si è creato. Annabelle ha un'infanzia triste, abbandonata dalla madre, cresciuta tra la casa famiglia e le famiglie affidatarie, viene adottata da una donna che sfrutta la sua bellezza per sfoggiarla come un trofeo nei concorsi di bellezza e tutto il resto. Il suo fratellastro fa abuso di sostanze stupefacenti e la ricatta chiedendole del denaro, mentre la madre adottiva le imputa tutte le colpe per la disfatta del figlio. Annabelle non vuole più contatto con la sua famiglia adottiva, rischiando di sembrare ingrata. Ha costruito muri su muri attorno a lei e non lascia entrare nessuno, né lascia uscire le sue fragilità, risultando fredda e anaffettiva. Carlo però la desidera con tutto sé stesso e non può resistere al richiamo della carne. Cerca di conquistarla e, mentre tenta di riuscire nel suo scopo, si accorge che Annabelle è molto di più di ciò che appare e questa scoperta lo incuriosisce. La ragazza è ugualmente attratta da questo statuario playboy e decide di lasciarsi andare convincendosi che si tratta solo di sesso. Ma quando due anime sofferenti e straziate come le loro entrano in contatto si riconoscono e si legano indissolubilmente, anche contro la volontà dei due ragazzi, che si trovano ad innamorarsi l'uno dell'altra nonostante la consapevolezza dell' imminente disastro. Riusciranno a far pace ognuno col suo passato e poi tra loro? Esiste un futuro insieme per due persone come loro, che riescono solo a tirar fuori il peggio l'uno dall'altra? Lo scoprirete se deciderete di dare una possibilità a questo romanzo. 

«La senti anche tu, non è vero?»Battei le palpebre. «Che cosa?» «Quella cosa quando ci guardiamo.»

La scrittrice aveva già fatto centro con il primo romanzo che, per me, è rimasto indimenticabile. Devo dire che anche con questa nuova storia ci è andata vicina. Lo stile di Carmen Bruni è semplice e delicato, non usa giri di parole, va dritto al punto con frasi semplici e chiare. I dialoghi sono brillanti e le scene evocative e vivide. Leggendo si riesce a percepire la frustrazione di Carlo davanti alle bugie di Annabelle, la sua voglia, la sua speranza che lei risponda nel modo giusto per non mandare tutto in malora. Dall'altro lato è evidente e vivo il dolore e la vergogna di Annabelle, che non riesce ad essere sincera per paura di rivelare troppo e di far scappare Carlo. Mi è piaciuto molto leggere questa storia, mi ha regalato un week end di relax ed emozioni.  Vi invito a comprare e andare a conoscere questi due ragazzi, non ve ne pentirete. Un abbraccio e buona lettura, come sempre.

Voto storia - 4 Bellissima





Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...