Ultime segnalazioni

Ogni cosa a cui teniamo


Genere : Romance

Autore: Kerry Lonsdale

L’aiuto cuoco Aimee Tierney ha trovato la ricetta per la vita perfetta: sposare il ragazzo che ama fin da quando è una bambina, creare una famiglia e poi chissà, un giorno rilevare il ristorante dei genitori. Il futuro che aveva sognato le passa però davanti in un lampo, come strappato dal vento, quando il suo fidanzato James perde la vita in un incidente in barca. Dal giorno in cui la chiesa che avrebbe dovuto ospitare il loro matrimonio è diventata il triste scenario per il funerale di James, Aimee non ha pace. Sa che per rimettere assieme i pezzi della sua vita deve scendere a patti con il dramma che l’ha colpita e far piena luce sulle circostanze della morte di James. Cos’è realmente accaduto quel giorno maledetto, su quella barca? Aimee scoprirà così un abisso di segreti che metteranno in discussione quanto credeva di aver costruito nella sua vita, perché sotto la superficie della sua esistenza forse si nasconde una verità inattesa, che potrebbe liberarla dalle catene del passato o imprigionarla per sempre. Un romanzo profondo, che con tocco delicato esplora le pieghe dell’animo umano.


Buongiorno readers,
Oggi è davvero una bella giornata, non solo perché ormai sembra estate e le giornate sono meravigliose ma perché ho concluso un libro che mi è rimasto dentro. "Ogni cosa a cui teniamo" di Kerry Lonsdale edito Leggereditore è emozione pura e solo leggendolo potrete capirmi. 
Aimee sta passando il momento più brutto della sua vita: il giorno del suo matrimonio, il futuro marito James arriva in chiesa in una bara. A causa di un incidente di lavoro in Messico l'oceano lo ha ucciso un paio di mesi prima del suo matrimonio. 
Aimee è giustamente distrutta, lei e James stavano insieme da una vita, erano cresciuti insieme e non avevano mai smesso di amarsi. Ora però lei si ritrova sola a gestire una vita che, in ogni sfaccettatura, le ricorda lui. I pennelli e le tele sparsi per casa che lui usava per dipingere, i vestiti nel loro armadio, i loro progetti per il futuro. 
Ogni pensiero è per lui.


Riempivo le mie giornate e affollavo le mie notti finchè non crollavo, esausta. Quando mi svegliavo, con la mente e il corpo spossati, bevevo un caffè e diventavo creativa. Mescolavo miscele esotiche per rimanere connessa, poi incominciavo di nuovo a preparare qualcosa al forno. La mia casa era disastro. La mia vita era disastro. Fnchè, un giorno, mi risvegliai.


 Rialzarsi e vivere è difficile, specialmente se una "medium" si avvicina e le rivela che James non è morto. Aimee la allontana e non intende farsi prendere in giro su un dolore 
così grande. 
Nel frattempo cerca di andare avanti e di fare ciò che ama: cucinare e preparare caffè. Per questo con alcune difficoltà e molto aiuti apre il suo Caffee House. Mentre si destreggia tra questo progetto e la realizzazione conosce Ian, un fotografo di talento che si dichiara interessato a lei fin dall'inizio. 
Purtroppo l'insinuazione della "medium" non ha permesso alla nostra protagonista di andare avanti, la speranza che James sia vivo è come un tarlo. Così con Ian decidono di rimanere amici fino a quando una cartolina con un dipinto uguale a quelli di James non la spediranno in Messico.
Ian non lascia che Aims parti da sola e così decidono di andare insieme, ma per chiudere definitivamente questa faccenda. Cosa troveranno appena arrivati? Chiusa questa faccenda, Aimee riuscirà a guardare Ian con occhi diversi?  
Scusate se mi sono dilungata troppo con la trama ma questo libro deve essere spiegato per bene. Merita ogni parola spesa, anche se superflua. 
È un libro meraviglioso, uno di quelli che appena chiuso si guadagna automaticamente un posto d'onore in libreria, e che va consigliato fino alla fine.  Aimee è una ragazza che con il suo dolore mi ha dilaniato il cuore, ama James fino alla fine. Nonostante la sua morte, lei continua a non riuscire ad andare avanti perché in ogni cosa rivede lui, per questo è facile credere ad una "medium" che le dice quello che il cuore vuole sentirsi dire. 
Nonostante abbia paura e la cacci via, si rende conto che ciò che le dice non sono bugie o falsità. Per questo decide di andare in Messico ed indagare su qualcosa che è poco chiaro.  
James lo conosciamo tramite i ricordi e i pensieri di Aimee, ma è un ragazzo che ha dovuto soffrire per la sua passione, dipingere è sempre stato mal visto dai genitori, ma che non vedeva l'ora di sposare la donna della sua vita. Sarà proprio la sua passione a mettere Aims sulla buona strada. Ian, che dire di lui? Ammetto che per la prima volta non sapevo se tifare per lui o per il fantasma che Aimee continuava ad amare. James ci viene presentato sempre come un ragazzo meraviglioso e rispettoso e lo stesso vale per Ian. Quando lei racconta la sua storia, quando gli confida i suoi timori, quando rivela le sue intenzioni, lui è sempre lì accanto a lei. Attraverso le pagine sentiamo l'amore che prova e il rispetto con cui non la tocca. 
Non so se tutti gli uomini al posto suo avrebbero fatto lo stesso.
Vi assicuro che questo libro non solo mi è entrato dentro ma non intende uscirne più, mi ha fatto andare a letto con il sorriso e il cuore pieno d'amore. Finalmente in mezzo a tanti libri ne emerge uno di cui vale la pena parlare e pubblicizzare. 
Grazie allo stile dell'autrice, incalzante e accattivante, ho divorato questo libro in pochissimo temposenza riuscire ad andare a letto se non pensando ai protagonisti. Non si ha il tempo di annoiarsi perché tutti i personaggi sono sempre pronti ad essere al centro della scena. 
Il finale mi ha letteralmente scioccato, spero vivamente che questa conclusione sia solo l'inizio di altro perché altrimenti prego l'autrice da parte di tutti i lettori di darci di più. Meritiamo di sapere cosa succede. Ora però mi fermo, altrimenti mi verrebbe naturale raccontarvi tutto. Molto spesso mi sono ritrovata nei panni di Aims e ho provato il suo dolore, la sua perdita e la sua rinascita; ho vissuto la frustrazione di Ian nel non riuscire ad amare la persona che vuole e che si accontenta di viverle accanto pur di averla. Mi ha spezzato il cuore in alcuni punti. 
Io non regalo mai voti, per avere il massimo voto da me bisogna essere meravigliosi, ma questo libro le merita eccome. Si è rivelata una lettura sublime che non solo consiglio ma che io stessa rileggerò. 
Buona lettura.


Voto libro - 5 Wow Meraviglioso





Genere : Romance

Autore: Kerry Lonsdale

31 Agosto

Due mesi prima di sposarsi, James Donato scompare in mare, in Messico, impegnato nelle ricerche di suo fratello Phil, invischiato in traffici illeciti. Sei anni più tardi, lo stesso uomo dato per disperso riemerge dal suo stato di fuga dissociativa in cui era piombato quel maledetto giorno, per ritrovarsi protagonista di un’altra vita, con un nuovo lavoro e un nuovo nome. Vedovo e padre di due figli, vive a Oaxaca insieme a sua cognata Natalya, un’ex surfista professionista, con cui ha condiviso gli anni più bui. Di colpo le due esistenze parallele collidono e torna vivido il ricordo di Aimee, il suo grande amore, e con esso l’esigenza di ritrovarla. Ma anche Aimee si è rifatta una vita, si è sposata e ha avuto un bambino. A James rimangono i suoi due figli e Natalya, l’unica persona su cui può contare, soprattutto ora che suo fratello Phil, appena uscito di prigione, è disposto a tutto pur di impedire che James riveli quello che ha visto in Messico, quel lontano giorno di sei anni prima... Una storia emozionante, che racconta la perdita più dolorosa e il coraggio di un uomo che con ogni mezzo cerca di ricostruire la propria vita.



Hola, readers.
Sapete cosa ho appena concluso di leggere grazie alla casa editrice Leggereditore? Un titolo che ho aspettato tanto, tantissimo. Sto parlando di "Le cose da dimenticare" di Kerry Lonsdale. Ricordate che vi ho parlato del primo libro? Anzi, non ve ne ho parlato, l'ho elogiato. Se nel primo abbiamo parlato di Aimee e del dolore che l'ha sconvolta, adesso è il momento di James.
Se non avete letto il primo libro, non leggete questa recensione. Avete bisogno di conoscere tutta la storia per poter leggere il mio parere, quindi scorrete verso l'alto e leggete la recensione di: "Ogni cosa a cui teniamo". 


Se avete letto il primo volume ricorderete che l'ultimo capitolo è dedicato al risveglio di Carlos che torna ad essere James. Il secondo parla proprio di come James ha appreso la sua nuova vita.
Non è facile per lui dover accettare che la sua vita è stata messa in stand-by per anni, mentre Carlos viveva al suo posto. Anche se sono la stessa persona hanno alcune differenze. Deve abituarsi all'idea che Aimee non è più sua e che deve crescere due figli di cui non sapeva l'esistenza. Deve trovare di nuovo il suo posto nel mondo che non è il Messico, dove viveva Carlos con la sua famiglia, ma non è nemmeno più la California, dove vive Aimee. Si sente solo con due bambini che non riconoscono più il proprio padre, l'unica cosa che ha è il diario che Carlos ha scritto per lui lasciandogli i ricordi delle giornate che viveva, informazioni importanti e le sue paure. Ma la cosa più importante è che Phil, suo fratello, sta per uscire di prigione e deve affrontarlo se vuole tenere al sicuro la sua famiglia.
Nonostante non ricordi nulla di questi bambini sa di amarli e non potrebbe mai metterli in pericolo.
Mi ha straziato leggere il disorientamento di James. 
Vivere una vita che non si è scelti e perdere quella che si aveva, compresa la donna che si ama, non è facile. Ancora più difficile è scoprire che quella donna è andata avanti con la propria vita. Nonostante tra loro ci sarà un legame che durerà per la vita, devono riuscire a relegare il pensiero del loro amore nel passato per vivere il futuro. 
Questa consapevolezza non è facile da digerire, mi è dispiaciuto tanto sapere che due persone, se non di più, stanno soffrendo per errori altrui. La stessa Aimee, che ritroveremo con piacere, ci farà versare le sue stesse lacrime quando si troveranno davanti all'evidenza, cioè che ormai hanno perso la loro opportunità di stare insieme.
Avremo modo di conoscere anche i figli di Carlos, Julian e Marcus. Entrambi sono spaesati poiché devono imparare a conoscere di nuovo il proprio padre. Nonostante Carlos avesse avvisato Julian dell'eventualità, non è facile per lui. 
Ho rivalutato il personaggio di Claire, la madre di James. 
Non è mai stata una madre esemplare, ma forse la presunta morte del figlio ha smosso in lei qualcosa di positivo. Rivaluteremo anche altri personaggi, ma non posso parlarne perché vi rovinerei la lettura. 
In questo libro non leggeremo la storia solo attraverso la voce narrante di James, ma anche quella di Carlos. Grazie a dei salti temporali leggeremo capitoli che riguardano la vita di James, dopo e durante la fuga dissociativa in cui era Carlos. Ci permetterà di capire molte più cose e anche leggendo il suo punto di vista mi si è stretto il cuore. 

"Non volevo ricordare chi ero, perché avrebbe comportato dimenticare chi sono, ma con il tempo ho accettato che la probabilità di riemergere dalla fuga e tornare a essere te è più di una probabilità: è una certezza"

La parte "peggiore" è quando inizia a capire la sua situazione e si rende conto che sta per perdere tutto ciò che ama, con l'incertezza di cosa succederà. 
Carlos non conosce James e la sua paura più grande è che non voglia amare i propri figli, abbandonandoli.

"L’altro me stava lottando per riemergere e sapevo, senza ombra di dubbio, di non avere più molto tempo."

L'autrice come sempre ci dimostra la sua bravura regalandoci anche momenti felici senza rendere il libro troppo pesante o catastrofico. 
Alla fine leggeremo diversi epiloghi che ci permetteranno di chiudere il libro con il cuore più leggero sapendo che, nonostante la vita non sia sempre giusta, c'è sempre un posto in cui ritrovare la nostra "ohana". 
Buona lettura!


Voto libro - 5 Wow Meraviglioso

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...