Ultime segnalazioni

Underwater


Genere: Romance

Autore: Daniela Romano

Vivere tra i fondali marini in un mondo silenzioso, colorato e intenso: questa è la passione di Maya. Cresciuta nella cornice della splendida Costiera Amalfitana, il mare è sempre stato il suo habitat naturale, la sua casa. Ed ora, come tutte le diciottenni, Maya si divide tra l’ultimo anno di liceo, una stravagante famiglia, un vivace gruppo di amici ed il suo splendido fidanzato. Ma, all’improvviso, la sua vita sarà travolta da un’onda anomala che le farà provare un vortice di emozioni incredibili facendola ritrovare senza fiato. E ciò che lei pensava fosse amore, forse sarà molto di più. Un amore imperfetto ma grande come il mare, proprio quel mare che le scorre dentro le vene. E allora Maya dovrà scegliere: restare in superfice o immergersi con tutta se stessa?


Salve lettrici,
Ho appena finito di leggere “Underwater” di Daniela Romano e devo dire che è stata una piacevole sorpresa.
L’autrice racconta una storia d’amore molto particolare, anomala, ma profonda come il fondale del mare.

Maya sogna da sempre di essere una sirenetta, lei ama il mare e tutte le sue sfumature. Il mare è la sua casa, il suo rifugio. Sotto l’acqua lei si sente al sicuro e sa di poter essere sé stessa. Nessuno la può giudicare, nemmeno “il Divino”. Lucas Il Divino è il suo fidanzato, lei lo desiderava da sempre e, ora che gli appartiene, ha intenzione di tenerselo stretto, anche a costo di nascondere la vera Maya. Ma tutto cambia con il ritorno ad Amalfi di suo cugino Alan. Alan ha lasciato l’America, la sua casa, i suoi amici, e la sua ragazza per seguire sua madre nel suo rientro a casa, e ora è tremendamente infelice. Maya non è molto entusiasta di ritrovare suo cugino, il rapporto tra i due non era dei migliori, ma se si aspettava di ritrovare un bambinello odioso si sbagliava. Davanti a lei ora c’è un bellissimo ragazzo. Alan è molto cambiato e, anche se Maya non ricordava quasi nulla di lui, di certo non si aspettava di innamorarsi dei suoi occhi così simili la colore del mare. Tra i due ritrovarsi non è facile, l’astio di quando erano bambini è rimasto, ma Maya farà sentire Alan a casa per la prima volta in vita sua, e specchiandosi nei suoi occhi lei si sentirà a casa, al sicuro.
L’attrazione tra i due è pericolosa, non è normale. Come si può desiderare il proprio cugino? Eppure quello che sentono sembra la cosa più normale del mondo. Alan imparerà ad apprezzare le piccole cose, e insegnerà a Maya ad accettarsi cosi come è. Entrambi finalmente si ritroveranno a casa l’uno tra le braccia dell’altra, consapevoli che quello che stanno facendo non è sano, non è normale.

“E’ possibile nello spazio di un secondo, perdersi per sempre?”

Questa storia, ripeto, mi ha sorpreso molto. Sono passata dal ridere di cuore per le stranezze di questa famiglia, al piangere per il finale ahimè troppo doloroso. Per tutta la loro storia sono stata combattuta. Da una parte vedevo il loro amore puro, semplice e profondo, e dall'altra vedevo l’incesto. Cosa mi ha convinto? Semplice: la semplicità del loro amore. L’autrice, a differenza di altre, puntualizza diverse volte la stranezza del loro sentimento, dando un nome alla loro malattia, ma non è l’attrazione per i proibito, o l’attrazione per il cugino ritrovato da grande,quella che sentono Maya e Alan, il loro è amore puro. Un amore profondo come solo l’oceano può essere, un amore forte che ti trascina “Underwater”. In questo romanzo mi sono ritrovata un po’, non per la storia d’amore ovviamente, bensì perché ho ritrovato le bellezze della Campania, e della
Costiera amalfitana, l’amore per la Disney e per le sue favole, l’amore immenso per Tiziano Ferro, ed infine la passione per i libri. Insomma se non l’avete capito è una storia molto particolare, ma che consiglio vivamente non solo alle amanti del genere, ma a tutte quelle che cercano un’emozione diversa dal solito. È una storia molto lunga, ma la curiosità non vi abbandonerà nemmeno per un secondo. È scorrevole ed intrigante, ma soprattutto romantico. Ci credete se vi dico che è sottolineato praticamente quasi tutto il libro? L’amore tra i due è il vero protagonista. Lui è per lei come Sebastian per Ariel. E’ il suo complice, suo cugino, e il suo unico amore. Lui combatte contro tutti per lei, e lei alla fine rinuncia anche al mare per lui, perché lui è il suo mondo, sotto l’acqua e sopra la terra.

“Nel silenzio eterno del mare, con la sua bocca unita alla mia, respiro. Finalmente sotto l’acqua respiro.”

Nonostante la storia mi abbia incantano ero comunque molto combattuta. L’incesto mi spaventava un po’, ma alla fine ho capito che il loro amore è meraviglioso, anche se anormale. Ma chi sono io per giudicare cosa è normale e cosa no? E se verso il finale avevo trovato un po’ di pace, mi è stata strappata nel’ epilogo. Quindi non mi resta che aspettare con ansia il seguito.
Buona lettura!


Voto libro - 5 Wow Meraviglioso





Nessun commento:

Posta un commento