Ultime segnalazioni

The Tower


Genere: Young Adult

Autore: Katherine McGee

Data: 9 Maggio 2017

Manhattan, 2118. New York è diventata una torre di mille piani, ma le persone non sono cambiate: tutti vogliono qualcosa, e tutti hann o qualcosa da perdere. La spregiudicata Leda, che brama una droga che non avrebbe mai dovuto provare e un ragazzo che non avrebbe mai dovuto toccare. La viziata Eris, che dopo aver perso tutto in un istante vuole risalire, ma presto comincerà a chiedersi quale sia veramente il suo posto. L'intraprendente Rylin, che un lavoro ai piani alti trascinerà in un mondo - e in una relazione - mai immaginati: la nuova vita le costerà quella vecchia? Il geniale Watt, che può arrivare ai segreti di ciascuno e, quando viene assunto per spiare una ragazza, si troverà imprigionato in una rete di bugie. E sopra tutti, al millesimo piano del Tower, vive Avery, disegnata geneticamente per essere perfetta. La ragazza che sembra avere ogni cosa, tormentata dall'unica che non dovrebbe nemmeno desiderare…


Salve a tutti!
Oggi vi parlo di un libro distopico davvero intrigante, il primo di una trilogia. Il titolo è "The Tower - Il millesimo piano" ed è ambientato a New York in un futuro non troppo lontano. Seppur raccontato in terza persona, ogni capitolo ha come protagonista un personaggio diverso. Questa tecnica narrativa ci permette di vedere la storia a trecentosessanta gradi ed è davvero affascinante! Soprattutto considerando che il prologo inizia dalla fine e per tutto il libro ti chiedi chi sarà la persona citata nel prologo e perché accade ciò che accade. 
In questo futuro distopico la tecnologia è decisamente avanti, a tal punto da poter costruire mega grattaceli come il Tower. Come tutte le torri mai costruite dall'uomo, anche questa si basa su una rigida gerarchia. Ovvero ai piani bassi troviamo persone di ceto sociale e lavoro più umile, e salendo verso i piani alti abbiamo sempre maggiore ricchezza, lusso e sperpero delle risorse.
Da una parte ci sono Avery e la sua famiglia, che abita proprio al millesimo piano. Poi la sua cerchia di amici, ricchi per nascita o per successo personale, come Leda, Eris, Cord. Dall'altra abbiamo Rylin, che si barcamena tra duro lavoro e amici disfunzionali, così come
Watt, intelligente studente dei piani bassi, nonché hacker abilissimo.
Tutti loro nascondono dei segreti. Tutti i loro segreti sono potenzialmente innocui e personali, eppure quando qualcuno si sente tradito diventerà pericoloso in un modo che non ci si aspettava affatto. 
Avery è innamorata di suo fratello adottivo Atlas. Eris scopre di non essere figlia di suo padre e cade in disgrazia, dovendosi adattare a una nuova esistenza. Rylin si innamora di Cord, ma commette un errore imperdonabile nei suoi confronti. Leda ha problemi di tossicodipendenza di cui nessuno sa, oltre che un'ossessione per Atlas. Contatta dunque per spiarlo un hacker, Watt, che a sua volta si innamora di Avery. Inoltre Watt ha un dispositivo illegale che se scoperto lo porterebbe alla prigione. E tutto questo è solo la famigerata punta dell'iceberg.

Amava questa sensazione: la deliziosa eccitazione di partire alla folle ricerca di qualcosa che avrebbe potuto non trovare, ma sapendo che qualunque cosa fosse successa il viaggio sarebbe stato comunque meraviglioso.

Credetemi quando vi dico che queste sono solo le introduzioni agli intrecci che mano a mano si sviluppano tenendo il lettore incollato alle pagine. Capitolo dopo capitolo la storia si dipana e si intrica sempre di più, coinvolgendo il lettore in ogni personale vicenda dei protagonisti. La scrittrice è talmente abile nel trascinarti nelle menti dei protagonisti che di volta in volta patteggi per uno o per l'altro. Sebbene non abbia mai seguito la serie, sembra una maratona di Gossip Girl ad alta tensione con tocchi di distopico, un genere che ho sempre amato. Niente di eccessivamente contorto, solo una tecnologia sviluppata, spiegata con la semplicità di chi la utilizza tutti i giorni, dalle lenti a contatto al posto di smartphone a treni così veloci da permettere un viaggio andata e ritorno in giornata da New York a Parigi. 
Insomma, questa storia ha tutti gli ingredienti giusti al posto giusto. Non solo, lascia un finale aperto ma in un certo senso concluso, come un vero e proprio finale di stagione di una serie tv, in cui non vedi l'ora che arrivi subito la seconda stagione, per sapere cosa succederà. 
Lo stile dell'autrice è accattivante e scorrevole, non stanca mai, anzi ti trascina sempre più nella storia. Consiglio questo libro sia agli amanti del genere distopico che di intrighi alla Gossip Girl. Non rimarrete certo delusi! 
Vi lascio qualche frase. 
A presto!


Voto storia - 5 Meraviglioso 








Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...