Ultime segnalazioni

Il segreto di Eva


Genere: Romance

Autore: Amy Harmon

8 marzo

1943. La Germania occupa gran parte dell’Italia e le deportazioni degli ebrei aumentano di giorno in giorno. Fin da bambini Eva Rosselli e Angelo Bianco sono cresciuti come una famiglia, divisi solo dalla religione. Con il passare degli anni si sono innamorati, ma per Angelo è arrivata la vocazione e, nonostante i suoi profondi sentimenti per Eva, ha preso i voti. Adesso, più di dieci anni dopo, Angelo è un prete cattolico ed Eva è una donna ebrea che rischia la deportazione. Con la minaccia della Gestapo in avvicinamento, Angelo nasconde Eva tra le mura di un convento, dove Eva scopre di essere solo una dei tanti ebrei protetti dalla Chiesa. Ma la ragazza non riesce proprio a stare nascosta, in attesa della liberazione, mentre Angelo rischia la vita per salvarla. Con il mondo in guerra e le persone ridotte allo stremo, Angelo ed Eva affrontano sfida dopo sfida, scelta dopo scelta, fino a che il destino e la fortuna non decideranno di incontrarsi, lasciandoli stremati davanti alla decisione più difficile di tutte.
Una storia d'amore nascosta sotto le macerie della seconda guerra mondiale

 Salve lettrici,

oggi vi parlo di un meraviglioso romanzo che ho appena finito di leggere.
Si tratta de "Il segreto di Eva" di Amy Harmon, uscito l'otto Marzo, pubblicato da Newton Compton. 

Camillo e Eva Rosselli, padre e figlia, sono ebrei italiani che vivono a Firenze. Eva è una bambina vivace e bellissima e un'ottima suonatrice di violino. Sono benestanti e abitano in una villa meravigliosa. Tengono a servizio una coppia di mezza età che Eva considera i suoi nonni. Un giorno, il figlio della coppia, che vive in America, torna in Italia col figlioletto Angelo, per lasciarlo a vivere con loro.
Angelo è un bambino silenzioso e discreto, soffre per la decisione del padre ma accetta il suo destino.
Eva è subito incuriosita da Angelo e dalla sua strana camminata zoppicante. Ad Angelo, infatti, manca un pezzo di una gamba, dal ginocchio in giù, e usa uno speciale apparecchio costruito dal padre che gli consente di camminare come se avesse due gambe.
Proprio da un episodio che vede protagonista la suddetta gamba, l'amicizia tra Eva e Angelo cresce e matura con loro, fino a diventare un sentimento ben più forte e intenso che poco ha a che fare con l'amicizia.
Angelo, però, crescendo ha sentito il richiamo della vocazione al sacerdozio e, un po' per devozione, un po' perché non vuole essere di peso, si iscrive al seminario. Per Eva è un grosso colpo al cuore. Anche se non se lo sono mai detti chiaramente, ognuno conosce la realtà e l'intesità del sentimento che provano l'uno per l'altra. 
Alla fine Angelo prende i voti e per il loro amore non c'è più futuro. Eva è distrutta ma ha ancora la sua musica e la sua famiglia, o almeno, così crede.
In tutto questo, infatti, il momento storico non è dei migliori. Siamo intorno al 1943, quando l'Italia di Mussolini si allea con la Germania di Hitler, che diffonde le sue leggi raziali a tutti i paesi alleati. Eva è ebrea, come tutta la sua famiglia, e subisce le conseguenze che noi tutti conosciamo.
In un'Italia divisa e dilaniata da un odio raziale immotivato, conosceremo la vicende di tantissime famiglie ebree costrette alla fuga o a nascondersi dalle ronde dei soldati tedeschi. Impareremo come la chiesa, attraverso un'organizzazione sotteranea, fatta di preti, monaci e suore, riuscì a nascondere e salvare molti di questi sventurati. Angelo stesso lotterà per la salvezza di tante anime ebree e per quella di Eva in particolare. Per la salvezza di lei, rischierà la propria vita, senza timore, scoprendo come l'amore che prova per la ragazza sia più forte di quello nei confronti di Dio. 

Che dirvi?
Conoscete il mio amore per Amy Harmon e per le cose meravigliose che scrive.
Molte volte ho già decantato le sue lodi, la delicatezza della sua narrazione, l'eleganza non elaborata del suo stile.
Ha una particolare dote nel raccontare le sue storie come fossero favole, introducendo quasi sempre un elemento mistico o misterioso, che dona alla narrazione un tocco di magia pura.
È una cantastorie moderna, che incanta il lettore e lo tiene legato ai sui personaggi ben oltre la durata del romanzo. 
Questo perché riesce, con le parole, a farlo immedesimare in tutto e per tutto con i protagonisti, creando questo legame intenso.
La storia di Eva e Angelo non è soltanto la loro storia d'amore contrastata dagli eventi storici e dalle loro scelte, è la storia di un popolo, bersaglio di odio immotivato, vittima di persecuzioni e ingiustizie. È la storia di piccoli grandi eroi che hanno rischiato la sicurezza del loro status per aiutare le sfortunate vittime di un pazzo egomaniaco senza cuore né moralità. È la storia dell'Italia attraverso la Seconda Guerra Mondiale.
La bellezza del romanzo sta anche nella cura dei dettagli: la città di Firenze e quella di Roma, le stradine e le chiese, i quartieri, tutto raccontato e descritto con estrema cura e dovizia di particolari, che ci hanno mostrato il tutto, anziché raccontarcelo.
Io non trovo le parole esatte per descrivere cosa questo romanzo rappresenta, le emozioni forti che provoca, le immagini strazianti che evoca. Io l'ho trovato straziante nella cruda verità di alcune vicende, potente nel modo in cui evoca determinate immagini, viscerale nel sentimento che lega i due giovani protagonisti. 
Mi ha tenuta incollata al Kindle e sempre all'erta. Spaventata da un finale che presagivo possibile e arrivata all'ultimo 20% non riuscivo ad andare avanti per paura che potesse avverarsi la mia previsione.
Ora, non sto qui a rivelarvi se le mie paure erano fondate o meno, tocca a voi scoprire il finale di questo meraviglioso romanzo. Sappiate solo che il tempo speso nella lettura di "Il segreto di Eva" vale tutto quanto e arrivati alla fine non riuscirete ad abbandonare del tutto i protagonisti.
Newton Compton, grazie mille perché portate le storie della Harmon in Italia! Ora, se non ti è troppo di peso... Potresti accordarti anche per il suo ultimo romanzo? "The Smallest Part" deve arrivare al più presto alle lettrici italiane!
Buona lettura intanto. Alla prossima

voto libro - 5 Meraviglioso





Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...