Ultime recensioni

Secret Life Series






Genere: Romanzo Rosa
Autore: Valentina Ferraro



Mason e Nikky non potrebbero essere più diversi.
Lei, originaria di un paesino del Delaware, proviene da una famiglia umile e ha costruito sulle parole “sacrificio” e “indipendenza” tutta la sua vita. 
Lui è la pecora nera di una delle famiglie più in vista del Rhode Island, ripudiato per aver scelto di seguire i propri sogni.
Lei è la “brava ragazza della porta accanto”, studentessa modello alla NYU e senza grilli per la testa; 
Lui incarna alla lettera la definizione di “bello, tatuato e inaffidabile”.
Eppure, complice una notte brava ad Atlantic City, Mason e Nikky si ritrovano a desiderare di cambiare le carte in tavola, di lasciarsi andare, di oltrepassare il limite e di mischiare le loro vite come gli ingredienti di un cocktail improbabile ma incredibilmente irresistibile.
Perché la nuda e cruda verità è che di fronte alla passione nessuno è immune...








Buona giornata, amiche lettrici. 
Sono pronta a parlarvi di un romance in uscita il 10 maggio dall’autrice Valentina Ferraro: “Naked Truth”, edito Les Flâneurs Edizioni. Il libro è il primo di una nuova serie chiamata “Secret Life” ma è comunque autoconclusivo, per cui fa per voi se siete in cerca di una nuova lettura ma non volete legarvi ad una serie.
Nikky vive a New York e divide le sue giornate tra le lezioni all’università, il lavoro come cameriera al bar e qualche uscita con la coinquilina Erin e gli amici Max, Evan e Mason. È una ragazza semplice, totalmente diversa da Mason, con cui condivide solo i turni al bar e la passione per la programmazione di videogame.
Mason ha rinunciato ai soldi della sua facoltosa famiglia per dimostrare loro che riesce a cavarsela da solo, ma quando non lavora è un playboy incallito che esce con una ragazza diversa ogni sera. 
A prima vista sembrano diversi come il diavolo e l’acqua santa, ma durante una notte folle ad Atlantic City qualcosa cambia. Complici l’alcool e un misterioso cowboy, i due perdono i loro freni inibitori e si ritrovano attirati da una passione improvvisa che li lascerà senza ricordi il giorno dopo, ma legati da un’improbabile destino. 
Basterà per annullare le loro differenze?

Eccoci qui, ragazze. Incuriosite? Devo ammettere che a primo impatto leggendo la trama non sono rimasta troppo colpita, ma il mistero della notte ad Atlantic City mi ha spinta a saperne di più, e per fortuna ho preso in mano questo libro che fin da subito ho adorato. Ecco perché nelle righe precedenti ho cercato di non farmi sfuggire troppo della vicenda, in modo da lasciarvi scoprire a poco a poco anche, come me, cosa è successo tra Mason e Nikky. 
La prima cosa che noterete quando aprirete il libro è la playlist che arricchisce l’indice, corredata addirittura da link diretto a Spotify per l’ascolto, con i titoli delle canzoni che diventano anche i titoli dei diversi capitoli. 
Questo tipo di struttura, come saprete se vi è già capitato di leggere libri simili, ne suggerisce l’ascolto in sincronia con la lettura, procedendo nella playlist a mano a mano che si procede con la storia, ovviamente tenendo conto del fatto che è impossibile finire il capitolo nei tre minuti circa che ci dà la canzone. 
Ho cercato per quanto possibile di attenermi a questo metodo, per quanto non sia proprio comodissimo per chi come me approfitta anche di cinque minuti liberi per riprendere in mano il libro tra un impegno e l’altro, però ho apprezzato il mood mentale con cui in questo modo veniamo catapultati nella storia, con una sorta di multisensorialità che aggiunge valore alla lettura. 
Ho apprezzato inoltre la freschezza e la leggerezza dello stile dell’autrice. Mi sono ritrovata più volte a sorridere, se non ridacchiare da sola, coinvolta appieno dai battibecchi continui tra Nikky e Mason raccontati con spontaneità e allegria, così come ci si aspetterebbero essere dei discorsi tra due giovani come sono loro, indipendenti e appassionati. Diversi all’apparenza ma in pratica simili nel carattere e nel bisogno di ritagliarsi la propria vita a loro immagine e non come le loro famiglie li vorrebbero, accettandone le conseguenze come, per esempio, doversi mantenere economicamente durante gli studi pur di non sacrificare la loro libertà. Personaggi così forti a livello caratteriale non si può non amarli e sono destinati a rimanerci dentro anche oltre la fine del libro. 

Penso sia scontato dire che consiglio assolutamente questo romance a tutte le romanticone come me, ma anche a chi non ama le storie sdolcinate, perché sicuramente questa non lo è. L’unico dubbio, o meglio l’unico punto, in cui ho storto un po’ il naso è stato il penultimo capitolo che non ho trovato necessario alla trama e poco coerente come conclusione, pur non essendo assolutamente spiacevole. 
Per ovvie ragioni non posso svelarvi di cosa si tratta, ma forse personalmente avrei preferito fare un salto direttamente all’ultimo. Non mi resta che aspettare che anche voi lo leggiate per scoprire se si tratta di un’opinione condivisa da altre lettrici o, perché no, solo un mio pensiero.



voto libro - 4.5  Stupendo







Autore: Valentina Ferraro
Genere: Romanzo Rosa   

"Non hanno capito nulla di me.
Non ho avuto grosse delusioni in amore, non mi hanno spezzato il cuore, non ho bisogno di essere guarito. A me, semplicemente, non frega niente di nessuno.
Non voglio una storia seria, non intendo cambiare per amore di una donna, non mi sono mai e poi mai innamorato.
E sto da Dio!"
Evan Derrek ha tutto: una carriera da fotomodello che lo appaga, donne che lo venerano, un gruppo di amici che lo fa sentire a casa.
Ma quando il passato bussa alla sua porta, buttandola giù a suon di recriminazioni e sensi di colpa, Evan sarà costretto a fare i conti con i suoi errori e a tornare laddove aveva giurato di non rimettere mai più piede: Douglas, la sperduta cittadina del Wyoming dove è nato e cresciuto.
Stella James è tornata a casa dopo sette lunghi anni passati a Portland. La sua vita ora è tranquilla, programmata, lavoro-casa, casa-lavoro. Niente può scombussolare la sua serenità... a parte ritrovarsi ancora una volta davanti a Evan Derrek, colui che l’ha tradita e dimenticata tanto tempo prima, ma che adesso sembra intenzionato a rimettere tutto a posto. Con lei, con la sua famiglia, con la sua coscienza.
Evan è consapevole che le sue misere scuse non basteranno. Serviranno i fatti, e lui non è mai stato bravo con le dimostrazioni d’affetto.
Come farà a riconquistare la fiducia dei suoi cari? E perché non riesce a lasciare andare la ragazza che riempie i suoi ricordi migliori dell'adolescenza, nonostante la sua vita da adulto e i suoi sogni ora siano a New York?
Eppure questa sembra essere la sua seconda possibilità, quella che non sapeva di desiderare così profondamente, quella che, stavolta, non ha intenzione di lasciarsi scappare.



Bentrovate, care romanticone! 
Se come me avete letto lo splendido “Naked Truth” di Valentina Ferraro, sarete curiose di sapere cos’è successo ai nostri amati Mason e Nikky, senza contare tutti i dubbi rimasti a proposito degli altri personaggi di contorno, Evan, Erin e Max. Oggi vi parlerò di “Never Ever”, sempre parte della serie Secret Life, edito Les Flaneurs, dove il protagonista è proprio Evan.

Evan Derrek è sempre stato abituato ad essere adulato, ammirato e desiderato da ogni donna che incontra. In fondo il suo lavoro da modello consiste proprio in questo, curare il suo aspetto e farsi desiderare. E lui adora il suo stile di vita libero e cosmopolita a New York. Non è sempre stato così, però. Evan non è sempre stato un cittadino alla moda, in realtà è nato e cresciuto in una piccola fattoria del Wyoming. Quando riceve la chiamata che suo nonno, il punto saldo della sua infanzia, sta morendo, deve quindi fare le valigie e tornare in quel posto sperduto da cui è fuggito anni prima. Si rende conto che dovrà rendere conto del suo egocentrismo, che in questi anni l’ha tenuto lontano dalla sua famiglia e farà di tutto per farsi perdonare e essere d’aiuto. La situazione si complica quando incontra anche Stella, la sua migliore amica d’infanzia che è stata anche il suo primo se non unico amore. L’affetto per lei e la sua famiglia è rimasto immutato, ma ormai Evan non è più quell’adolescente strafottente dolce e sognatore. Basterà tutto il suo impegno per dimostrare di poter essere migliore?

Ragazze, alzi la mano chi di voi non ha mai fantasticato su uno di quei bei modelli che riempiono le copertine delle riviste o i cartelloni pubblicitari, uno di quelli che sembrano belli e dannati ma che ognuna di noi ha immaginato di incontrare e far innamorare, magari credendo che dietro quell’aria da canaglia si possa nascondere un animo romantico. All’inizio del romanzo era questo che mi aspettavo, ma, ecco, il protagonista di questo new adult non è esattamente così. Evan è bello ed è una canaglia, consapevole di esserlo e anzi vagamente orgoglioso di ciò. Non si tratta di un cattivo ragazzo, forse è più giusto definirlo egoista. Quando lo incontriamo nelle prime pagine viene confermato ciò che già sapevamo dal libro precedente, “Naked Truth”, cioè che t Evan ossessionato dai social e dall’idea di piacere, fanatico del suo aspetto fisico e narcisista. Man mano che procediamo nella lettura scopriamo il suo lato più umano legato all’affetto per i nonni e gli amici, il senso di dovere e, non ultimo, il legame con Stella. Al contrario di lui, questa ragazza è altruista, appassionata e spontanea, legata alle sue origini e felice della sua vita in una piccola cittadina. Stella non sente il bisogno di piacere a tutti i costi e non vuole lasciare il posto dove è cresciuta per la grande città. Per quanto sembrino una coppia veramente male assortita, la storia non può fare a meno di coinvolgerci e appassionarci, merito anche della sapiente penna dell’autrice che ci cattura con dialoghi taglienti e situazioni eccitanti corredate da una media carica erotica stemperata da una punta di comicità. Mi sono ritrovata spesso a ridacchiare sotto i baffi leggendo delle disavventure dei due e questa leggerezza mi ha permesso di finire il libro in due giorni. Purtroppo, però, devo ammettere di non aver trovato il finale all’altezza del resto della lettura. Non voglio spoilerarvi nulla ma diciamo che non ci sarà nessun colpo di scena e il romanzo sarebbe autoconclusivo, per cui non ci lascia con nessun cliffhanger. “Sarebbe”… la Ferraro ha deciso di farci un regalo, se così si può chiamare, lasciandoci scegliere dove terminare il libro, se nel momento, diciamo, conclusivo o con uno sguardo di poche pagine ad alcuni mesi dopo, pagine che ovviamente ci lasciano con la curiosità di sapere come andrà a finire. 

Avrete notato che non vi ho detto nulla su Mason e Nikky, gli amati protagonisti di “Naked Truth”. Sebbene questo romanzo sia, come vi dicevo, autoconclusivo, per cui si potrebbe leggere anche senza aver mai letto il precedente, diciamo che il susseguirsi degli eventi è molto più chiaro se si segue l’ordine di uscita, anche perché scopriamo cosa è successo ai due novelli sposi e agli altri personaggi. Se devo fare una scelta devo ammettere di aver gradito più il primo romanzo rispetto a questo, forse per il protagonista maschile sicuramente più amabile rispetto all’egocentrico Evan. In ogni caso ho apprezzato il sempreverde stile dell’autrice e la possibilità di continuare a immergermi nel mondo di questi amici newyorchesi con un cambio di contesto e di ambientazione.


voto libro - 4 Bellissimo



1 commento:

  1. Grazie mille per la bellissima recensione. Con affetto, Valentina Ferraro

    RispondiElimina