Ultime segnalazioni

Too Late


Genere: New Adult / Suspense

Autore: Colleen Hoover

Sloan andrebbe all'inferno e ritorno per le persone che ama.
E lo fa, ogni giorno.
Dopo essersi trovata in una relazione con il pericoloso e senza valori morali Asa Jackson, Sloan farà tutto quello che ci vorrà per andare avanti fino a che non troverà un modo per andare via.   
Niente si metterà sulla sua strada.
Niente eccetto Carter.

 Sloan è la cosa migliore che sia mai capitata ad Asa. E se domandi ad Asa, lui è la cosa migliore che sia mai capitata a Sloan. Nonostante la disapprovazione di Sloan per il suo sinistro stile di vita, lui fa esattamente ciò che ha bisogno di fare per stare un passo avanti nei suoi affari. Fa anche esattamente ciò che ha bisogno di fare per stare un passo avanti a Sloan.
Niente si metterà sulla sua strada.
Niente eccetto Carter.

 Raccomandato per lettori 18+.
Attenzione: Per i lettori che potrebbero essere scossi da soggetti sensibili, questo libro contiene scene di stupro, omicidio e altre imamgini violente.

Salve lettori! Nella mia nuova recensione vi parlerò di "Too Late", nuovo libro di Colleen Hoover uscito a Novembre in America, ma che la scrittrice aveva già pubblicato a puntate su Wattpad. A differenza dei libri della Hoover a cui siamo abituate, dolci, delicati, pervasi di un amore innocente, questa storia è completamente differente. Colleen Hoover cede alle tinte dark e mette su carta ossessione, paura, un amore che può salvare ed un altro che può uccidere, o peggio. La protagonista del libro è Sloan, all'apparenza una semplice ventenne all'università, nel profondo una ragazza che ne ha ormai subite troppe. La sua vita è stata dettata dalla sfortuna sin da quando era piccola. Sua madre è una tossicodipendente che non si è mai presa cura dei suoi figli se non davanti agli assistenti sociali; i suoi due fratelli più piccoli sono disabili e anche se lei è di poco più grande di loro, ha sempre provveduto a tutto ciò che gli serviva. Quando suo fratello Drew muore e le rimane solo Stephen, Sloan decide di andare via da quella madre insensibile e portare Stephen in un luogo in cui può essere al sicuro e felice. Ma niente va come si vorrebbe e il fato è sempre dietro l'angolo a mischiare le carte. Peccato che a Sloan tocchino sempre mani pessime. La storia inizia due anni dopo il suo incontro con Asa, il ragazzo che sembrava la sua unica salvezza, ma che è diventato il suo aguzzino. Dall'esterno sembra che Sloan abbia tutto ciò che una ragazza possa desiderare: un ragazzo che la ama alla follia, che si prende cura di lei e del fratello, che le dà un tetto sulla testa. Dall'interno invece è tutto differente: Asa è lo spacciatore del campus; lui la ama, certo, ma è un amore ossessivo, malato, egoista; Sloan è prigioniera di Asa, lei si sente la sua prostituta persino se sono fidanzati. Sloan odia Asa per quello che le sta facendo e per cosa l'ha fatta diventare, non è più il ragazzo che ha amato e l'unico motivo per cui continua a restare con lui è Stephen. Il governo ha tolto il sussidio al fratello ed Asa è l'unico ad avere il denaro necessario per aiutarla, non può permettere che Stephen torni dalla loro madre insensibile. L'obiettivo di Sloan è riuscire a racimolare abbastanza soldi lavorando, per poter finalmente abbandonare quella casa e occuparsi di suo fratello da sola, eppure quel momento sembra non arrivare mai. Sembra che Asa la stia piano piano prosciugando della sua forza vitale per tenerla attaccata a sé per sempre. Tutto è sempre lo stesso nella sua vita finché non arriva Carter. Come un fulmine al ciel sereno al corso di spagnolo vicino a lei si siede un ragazzo bellissimo, dolce, così diverso dagli uomini che le girano intorno. Con Carter, anche se per due ore, non si sente addosso preoccupazioni e paura, si sente libera, come non lo è mai stata.

"Maledetto.
Maledetto per essersi seduto vicino a me in classe.
Maledetto per essersi presentato in casa mia.
Maledetto per essere in affari con Asa.
Maledetto per avermi preso la mano.
Maledetto per essere così gentile.
Maledetto per essere tutto ciò che vorrei Asa fosse, e tutto quello che desidero poter avere."

Peccato che anche Carter si rivelerà il contrario di ciò che pensava o almeno è quello che deve credere Sloan. Carter lavora per Asa, è entrato in casa sua, sa che lei è intoccabile. Carter è come Asa e lei non ha bisogno di un altro uomo come lui. Ma la realtà non è mai ciò che sembra. Quando la tua vita diventa un gioco di apparenze è difficile vedere la verità. Se lei sa che Carter è come tutti gli altri perché sente questo richiamo per lui? Se Carter sa che lei è intoccabile perché continua a farla sentire bene, amata, importante, qualcuno? Sloan sa che se Asa scoprisse il suo rapporto con Carter sarebbero morti entrambi, allora perché continua a darsi speranze? Carter sa che ci sono cose più importanti di una ragazza, sopratutto la ragazza di Asa, allora perché non riesce a starle lontano? Quando tutto diventa questione di vita o di morte, quale scelta faranno: continuare a fingere o dire la verità e rischiare tutto?

Questo libro è stato come un giro in una casa dell'orrore. So che non è una bella similitudine ma adesso vi spiego il perché. Quando entri nella casa ti convinci che sarà tutto finto, che è inutile avere paura perché nessuno può farti niente, poi fai il primo passo e ti compare qualcosa davanti e tutte le raccomandazioni che ti sei fatto spariscono al vento. È la stessa cosa per questo libro, lo inizi non sapendo cosa ti troverai davanti ma sapendo che è una storia, che qualsiasi cosa accada non potrà colpirti. Anche se hai paura continui a camminare. Ci saranno quei momenti di quiete in cui sembra tutto tranquillo, ma in cui comunque continui a guardarti le spalle; poi all'improvviso, anche se te l'aspetti, l'ombra arriva e per quanto tu sappia che stava per arrivare urli comunque dallo spavento. È la stessa cosa per questo libro. Tu continui la lettura sperando che non accada niente di troppo brutto; ci saranno quei momenti in cui va tutto troppo bene e sei lì a dire a Sloan e Carter di fare attenzione, aspettando che compaia qualcuno che li metterà in pericolo; poi arrivano quei momenti in cui il pericolo arriva, ma anche se lo sapevi non sei preparata a ciò che accadrà, eppure non puoi fare nient'altro se non continuare la lettura aspettando che la fine del percorso arrivi.

"Non ho nemmeno abbastanza energia per dirle che è troppo tardi. Chiudo gli occhi per l'ultima volta. Ma va bene, perché lei è tutto quello che vedo. Lei è l'ultima cosa che vedrò."

E la Hoover è stata talmente brava a costruire le trappole in questa casa che ci ha fatto illudere che la luce che si vedeva da lontano fosse l'uscita, invece era solo un'altra porta, un'altra sfida da superare per poter uscire fuori dall'incubo. Sloan è un personaggio ambivalente. Io voglio vederla come una ragazza che si aggrappa all'unico salvagente che ha trovato aspettando l'occasione per mollarlo e nuotare da sola. Tutto ciò che sopporta, tutte le violenze, le bugie, le lacrime di dolore passate per gioia, le promesse, è tutto per permettere al fratello di essere felice e di non soffrire in un mondo che lo tratterebbe male. È vero, probabilmente avrebbe dovuto ribellarsi, non avrebbe dovuto accondiscendere a qualsiasi richiesta, ma quando si vive in un costante stato di terrore senza un'apparente via di uscita, il quieto vivere diventa la soluzione migliore. Carter è molto più di quello che sembra. Da subito è molto più di quello che sembra, solo per noi naturalmente. Sa cosa è sbagliato e cosa è giusto, ma sa anche che i confini tra le due scelte possono essere labili. Amare Sloan è sbagliato, farla sentire bene è sbagliato, cercare di salvarla è sbagliato, ma allo stesso sono le uniche cose giuste che sa di dover fare. Asa è un malato, cattivo, un mostro ed ha una filosofia di vita molto particolare. Una caratteristica della Hoover è quella di creare personaggi cattivi, che noi odieremo, ma per cui proveremo anche pietà, perché ci spiegherà le cause del loro comportamento. Asa è un personaggio particolare ed è difficile spiegarlo a parole. Lo odierete, lo schiferete, quella pietà che prova a nascere per lui si spegnerà ogni volta che aprirà bocca, se non alla fine. Il finale non è stato come me lo aspettavo. Il finale non è stato assolutamente come lo aspettavo. Aspettavo rose e fiori, invece è stato scioccante e turbolento quasi più dell'intera storia. Sapete, ogni volta che leggo un libro della Hoover mi chiedo se saranno sempre perfetti e meravigliosi come i precedenti. La risposta è sempre sì. Qualsiasi storia scriva, che sia la più dolce o la più dura, non riuscirete a staccarvi da quel libro neanche se lo voleste. E se vi staccate continuerete a pensare a cosa potrebbe accadere dopo. Non credo sia una delle storie più belle della Hoover, ma sicuramente non vale la pena perdersela. Baci

 Voto storia - 4 Molto Bella

Voto erotico - 4 Molto Sexy


Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...